logo windoweb


Sei qui: Home > Fumo > Consigli a chi fuma

Dossier fumo

Consigli a chi fuma

(dossier realizzato da Windoweb.it per una più equilibrata visione del problema del vizio di fumare)

OFFERTE AMAZON







Argomenti pro e contro il fumo e i fumatori

Danni fumo

Presentazione

Cosa dicono i fumatori?

Che interesse ha lo Stato a mentire?

La scienza scomoda

La favola del fumo passivo

Commenti prof. Luik su rapporti EPA

Veronesi, l'Houdini della Sanità

I danni provocati dal fumo

Divieto di fumo, il testo del decreto

Cosa si fuma?

Humor da fumo

Consigli a chi fuma

Numeri e incongruenze

Statistiche ISTAT sul fumo passivo

Ambiguità di Stato

Una voce contraria

Links

Il mercatino del come smettere

Inquinamento (non da sigarette)

Benvenuto al ministro Sirchia

Per chiudere: sterminati i fumatori, a chi toccherà?

e Benvenuto anche al ministro Storace
Appendice: locali pubblici per fumatori, lista ristoranti, pub, discoteche in Italia dove è previsto uno spazio per fumatori



Consigli a chi fuma


Visto che anch'io ho la vocazione del Profeta, senza sfiorare i livelli Berlusconiani o Celentaneschi, ben inteso, vi elenco pure i miei consigli e bon ton sul fumo:



1) Se sei giovane non provare a fumare. E' la scelta migliore, dopotutto, no? Non conoscerai un effimero piacere, ma guadagnerai in salute, soldi, scocciature.

2) Se fumi e non vuoi o non riesci a smettere, scegli prima di tutto una marca il cui contenuto in nicotina e condensato sia decisamente basso (valori dell'ordine di 0,4 mg si possono ritenere sicuramente bassi e puoi scegliere tra varie marche).

3) Spegni ogni sigaretta molto prima di arrivare al filtro. Prima la spegni meglio è visto che il danno maggiore si concentra verso la fine.

4) Spegni bene la sigaretta! Non lasciare fumare il posacenere. La puzza e il fumo che ne deriva non fa piacere a nessuno ed anche tu, tra una sigaretta e la successiva è meglio se respiri un pò d'aria pulita.

5) Rispetta chi non fuma, se pretendi d'essere a tua volta rispettato dai non fumatori. Ciò significa nel limite del possibile evitare di accendere una sigaretta in presenza di persone particolarmente infastidite dal fumo o che hanno dei problemi respiratori. E' la tua sensibilità ed educazione che dovrebbero consigliarti quando un piccolo sacrificio è da fare senz'altro. Ciò non significa vivere col complesso di colpa ne tantomeno farsi sopraffare dagli isterici salutisti, che magari si fanno mezz'ora di footing in mezzo al traffico e poi t'insultano se accendi una sigaretta, ma neppure imporre il proprio vizio a chi ne è immune!

6) Non buttare mai il fumo in faccia agli altri, anche se a loro volta sono fumatori. Stai attento a dove si dirige il fumo e sposta la sigaretta per dare meno fastidio possibile. I rapporti sociali sono una mediazione di opposti egoismi. I non fumatori dovrebbero essere tolleranti con i fumatori e questi a maggior ragione rispettare gli altrui diritti.

7) Attenzione a non gettare le cicche fuori dal finestrino o in luoghi dove sussista il pericolo d'incendio. Ogni anno vanno in fumo migliaia di ettari boschivi per questa leggerezza. Le cicche sporcano e inquinano. Fai in modo di ridurre al minimo questo problema. Svuota frequentemente il posacenere, ma attenzione che non ci siano rimasugli ancora accesi.

8) Tieni la sigaretta con la brace verso l'alto. Non depositarla a testa in giù nel posacenere. Sviluppa molto più fumo e rovina il sapore della sigaretta.

9) Abituati a fumare sempre la stessa marca. Non è certo vero che tutte le sigarette sono uguali. A parte la consistenza e l'aroma, ogni fisico reagisce diversamente ai vari tipi di tabacco e di filtri e cambiare spesso marca crea maggiori scompensi e disturbi al tuo organismo.

10) Non usare fiammiferi per accendere la sigaretta. Ti risparmierai di inalare altre sostanze dannose e che non hanno certo un buon sapore.

11) Se lo tolleri non ti fare mai mancare almeno uno o due bicchieri di latte al giorno, presi magari prima di andare a letto oltre che al mattino.

12) Durante la giornata fai spesso esercizi di respirazione profonda. Lo stress porta spesso a ridurre al minimo gli atti respiratori.

13) Il fumo dovrebbe essere un piacere, quindi la sigaretta merita una certa attenzione. Non tirare boccate nervose e distratte. Controlla il consumo giornaliero e cerca di non superare la tua media.

Per quanto riguarda consigli su metodi per smettere di fumare non sono in grado di fornirli, visto che personalmente non ci sono mai riuscito, pur avendo sperimentato molti metodi diversi.

Secondo me ogni organismo reagisce in modo diverso all'interruzione dal vizio, per cui non c'è da sentirsi vermi se non si riesce.

Sono pure convinto che per smettere di fumare l'unico ingrediente valido sia la volontà e determinazione.

Alcune persone, poi, quando smettono di fumare cambiano radicalmente umore e mi domando se per loro e chi gli sta vicino non sia forse un male minore consumare qualche sigaretta.



Enrico Spelta

Fumo negli occhi. Le crociate contro il tabacco e altri piaceri della vita

Un autentico cartello sanitario sta distorcendo la percezione del rischio e trasformando in cause di morte anche le cause di vita: dopo le etichette terrorizzanti per le sigarette ne prepara altrettante per cibi e vini, e combatte i profumi, bandisce l'incenso nelle chiese, colpevolizza la pigrizia e la vecchiaia. L'uomo moderno sta rinunciando alla possibilità di essere felice in cambio di un po' di sicurezza, ma rischia di dimenticare che si muore perchè si vive.

Di Filippo Facci Acquista il Libro on-line su iBS

Libri sul fumo

Clicca qui per vedere tutti i titoli di libri e DVD sul fumoLibri acquistabili sul fumo
Tabella dati relativi al fumo passivo - valori dei derivati emessi col fumo di sigarette in ambiente chiuso
Componenti fumo indiretto (sidestream smoke) Emissione componenti

fumo indiretto

mg/sigaretta
TLV (limite legale di sicurezza) mg/m3 Sigarette

necessarie per avere il danno
Metilcloride 0,88 0,30 1.170
Acetaldeaide 1,26 180,00 1.430
Ossidi d'Azoto 2,80 50,00 1.780
Fenolo 0,25 19,00 7.600
Benzene 0,24 32,00 13.300
Dimetilamine 0,036 18,00 50.000
Benzo(a)pirene 0,00009 0,20 222.000
Polonio 0,4pCi 3pCi/l 750.000
Toluene 0,000035 375,00 1.000.000
Esempio: Una sigaretta emette 0,24 mg di benzene. Il limite legale di milligrammi per metro cubo è stabilito in 32mg.

Dunque per produrre un danno da benzene dovuto a inalazione di fumo passivo in un locale ermeticamente chiuso bisognerebbe prima avervi fumato 13.300 sigarette. Per il toluene ne servirebbero 1 milione.

Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare