logo windoweb


Foto gratis Home Page sito Storia Computer

Sei qui: Home > Storia computer > Racconto di Attilio Romita 16

Racconto di Attilio Romita

"Computer, Ordinateur, Elaboratori .

Forse Cervelloni!"

COME CONSERVIAMO I DATI?

L'AVVENTO DEI DISCHI MAGNETICI.

OFFERTE AMAZON



Come abbiamo detto i nastri permettevano solo elaborazioni sequenziali in quanto non era possibile, a meno di enorme aumento dei tempi di esecuzione, trattare i dati a salti avanti ed indietro.

I nuovi dischi magnetici permettevano di scrivere i dati sequenzialmente come un nastro, ma, con particolari tecniche di registrazione e ricerca permettono la ricerca a salti (random).

I dischi, qualunque sia la dimensione e la capacità, registrano i dati su cerchi concentrici e ciascun punto del cerchio passa sotto la stazione di lettura ad ogni giro.

Inoltre la "velocità di scorrimento del disco", cioè la quantità di dati che passano sotto la testina, è molto più alta di quella di un nastro.

L'esempio che segue può essere utile per valutare la differenza di utilizzo tra un archivio su nastro ed un archivio su disco.

Una biblioteca ha i suoi libri in ordine alfabetico e collocati in un locale rettilineo ed una bibliotecaria deve preparare i libri da consegnare ad un certo numero di Clienti sulla base di un modulo di richiesta.

Per ogni modulo la bibliotecaria preleva i titoli percorrendo la biblioteca dall'inizio alla fine e quindi torna all'inizio per lavorare sul modulo successivo.

Adesso costruiamo la biblioteca con gli scaffali circolari e su più piani.

La stessa bibliotecaria può fare molta meno strada in quanto alla fine del suo primo modulo s trova esattamente all'inizio della biblioteca e, se la biblioteca è su più piani, può facilmente controllare se un certo piano può essere saltato perché non contiene alcun libro richiesto.

Questa facilità che ha la testina di lettura di passare rapidamente da un punto all'altro del disco può essere inoltre sfruttata se noi siamo in grado a creare opportuni indici dei dati che ci permettano di arrivare più facilmente al dato che ci serve.

Per es.

pensate quanto può essere difficile trovare nel manuale uso e manutenzione di una automobile come si cambia una lampadina e quanto questa operazione è facilitata se esiste un indice alfabetico o degli indici con capitoli e sottocapitoli.

Una delle prime organizzazioni di dati è stata quella detta INDEXED SEQUENTIAL (I:S:), cioè i dati sono registrati sequenzialmente e logicamente suddivisi in vari blocchi.

Insieme all'archivio è registrato l'indice che riporta l'indirizzo, cioè la zona del disco, dove è registrato il blocco il cui primo elemento è riportato nell'indice.

Con questo "trucco" è possibile arrivare "al volo" ad un dato vicino a quello che si ricerca e da questo, sequenzialmente, trovare il dato corretto.

INDEXED SEQUENTIAL
database reticolare L'organizzazione I.

S.

è stata la prima usata e è la base di tutte le organizzazioni successivamente inventate.

Nel corso degli anni sono stati inventati vari modelli di indice per arrivare ai cosiddetti "database reticolari" cioè archivi complicatissimi che permettono di associare i dati secondo i criteri più disparati.

E questo non per particolari esigenze di complicazione, ma perché aumentando la quantità di dati registrati, si sono rese possibili delle elaborazioni complesse e particolarmente utili.

Un esempio comprensibile, anche se molti esperti puristi non saranno d'accordo, di database reticolare è un manuale nel quale esistono una serie di pagine contenenti le informazioni ed una serie di indici che associano le informazioni in modo diverso come possono essere indici alfabetici, indici per parole chiave, per titoli e sottotitoli, etc.



INDICE



Introduzione alla Storia Computer e Informatica Cronologia ed evoluzione hardware
Protagonisti e inventori Storia Linguaggi programmazione e Sistemi Operativi
Storia computer IBM Storia computer Microsoft
Storia computer Apple Evoluzione Interfacce grafiche
Storia Internet e reti Storia Linux
Approfondimenti e articoli vari su computer e informatica Altri link sul tema dei vecchi computer
Breve corso di grafica al computer e ritocco fotografico Glossario dei termini informatici
Storia dei Giochi e videogiochi al Computer Corsi online e videocorsi
Racconto di Attilio Romita "Computer, Ordinateur, Elaboratori .
Forse Cervelloni!"

Argomenti della Guida Computer e Internet di Windoweb

Guida Internet Guida Tecnologie
Clicca qui per vedere tutti i titoli di libri e DVD su computer e pc
Clicca qui per ricercare altro con tema computer pc e tecnologia
Selezione di libri su computer e informatica
guida della segretaria dalla A alla Z. A La guida della segretaria dalla A alla Z.
Agenda, archivio, documentazione, informatica, organizzazione, riunioni, telefono, viaggi

Bazin Dorothée, Broilliard Anne, 2012, Franco Angeli
Fondamenti di diritto dell'informatica Fondamenti di diritto dell'informatica
Farina Massimo, 2012, Experta
Internet spiegata a mamma e papà. Per fa Internet spiegata a mamma e papà.
Per fare a meno di amici, figli e nipoti
Ubuntu. Guida ufficiale. I portatili Ubuntu.
Guida ufficiale.
I portatili

Mako Hill Benjamin, Helmke Matthew, Burger Corey, 2012, Mondadori Informatica
Joomla! Guida all'uso Joomla! Guida all'uso
North Barrie M., 2012, Mondadori Informatica
Computer certification guide. Manuale pr Computer certification guide.
Manuale propedeutico al conseguimento della certificazione informatica europea Eipass

Schiano di Pepe Mauro, Caruso Marco, Ettari Diego, 2012, S.
TFA Fisico informatico matematico. Pacch TFA Fisico informatico matematico.
Pacchetto promozionale per la preparazione ai test di accesso. Con software di simulazione

2012, Edises
Fondamenti di informatica e programmazione web
Angelaccio Michele, Fanti Alessia, 2011, Texmat
Elementi di informatica per le professio Elementi di informatica per le professioni sanitarie
Antonetti Giovanni, 2011, Universitalia
Hacker contro hacker. Manuale pratico e Hacker contro hacker.
Manuale pratico e facile di controspionaggio informatico

Aranzulla Salvatore, 2011, Mondadori Informatica
Informatica. Informatica.
2008, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica Informatica
Esposito Francesco, 2011, Edises
Informatica umanistica Informatica umanistica
2010, McGraw-Hill Companies
Informatica e crittografia attraverso gl Informatica e crittografia attraverso gli esercizi.
Una metodologia e una pratica didattica

Cecchi Alberto, Orazi Roberto, 2010, Liguori
Informatica. Insieme verso la conoscenza Informatica.
Insieme verso la conoscenza

Zaccarelli Guido, 2010, Athena Audiovisuals
Informatica testuale. Teoria e prassi Informatica testuale.
Teoria e prassi

Orlandi Tito, 2010, Laterza
Informatica industriale Informatica industriale
Fantechi Alessandro, 2009, CittàStudi
Informatica facile. Guida alle tecnologi Informatica facile.
Guida alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Manuale per il conseguimento della Certificazione informatica europea EIPASS®
Informatica per i beni culturali Informatica per i beni culturali
Rossignoli Nicola, 2010, Lampi di Stampa
Informatica di base Informatica di base
De Rosa Antonio, Di Capua Giuseppe, 2010, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica applicata al Suono per la Co Informatica applicata al Suono per la Comunicazione Musicale.
Musical Digital Audio

Malcangi Mario, 2009, Maggioli Editore
Informatica teorica Informatica teorica
Mandrioli Dino, Spoletini Paola, 2011, CittàStudi
Informatica di base. Conoscere e compren Informatica di base.
Conoscere e comprendere le risorse digitali nella società del'informazione

Allegrezza Stefano, 2009, Simple
Informatica per tutti dalla chiocciolina Informatica per tutti dalla chiocciolina allo zip
Carucci Giuseppe, 2008, Simple
Informatica per le professioni infermier Informatica per le professioni infermieristiche e ostetriche
Terzoni Stefano, 2010, Hoepli
Informatica per l'economia Informatica per l'economia
cur.Clerici A., 2011, EGEA Tools
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare