logo windoweb


Foto gratis Home Page sito Storia Computer

Sei qui: Home > Storia computer > Cronologia hardware > Fino al 1919 segue > 1920

vecchi computer

Storia dei computer e informatica

cronologia dalle vecchie calcolatrici ai più recenti computer

dal 1900 al 1919

OFFERTE AMAZON



1900 L'ingresso del calcolatore nel mondo del lavoro può essere fatto risalire all'inizio del 1900.

Nel 1917 viene fondata la IBM (International Business Machine Corporation), destinata ad essere, talvolta attraversando pesanti vicissitudini, la più importante industria di computer del mondo sino ai nostri giorni.

La tecnologia delle macchine di calcolo prodotte all'inizio del secolo era la tecnologia meccanografica.

Esistevano infatti all'interno delle grosse organizzazioni i centri meccanografici che erano in realtà attrezzati con una varietà di macchine diverse, fra le quali: la perforatrice per tradurre documenti in schede perforate mediante un apposito codice chiamato codice di Hollerith, dal nome del ricercatore che inventò tale sistema di codifica verso la fine dell'800; la verificatrice che controllava la qualità del lavoro fatto dalla perforatrice; la selezionatrice per ordinare le schede, per esempio in ordine alfabetico o numerico; la calcolatrice per eseguire calcoli numeri sui dati letti dalla schede perforate e per perforare i risultati su altre schede; la tabulatrice per stampare i risultati in chiaro.

Con queste macchine si eseguivano calcoli ad una discreta velocità per quei tempi, dell'ordine di 60 operazioni al minuto.

La loro gestione era tuttavia complessa, come si può intuire dalla precedente descrizione.

Inoltre si trattava di macchine idonee all'esecuzione di operazioni su serie di dati, qualcosa di ancora molto lontano dalle funzionalità che oggi siamo abituati a trovare nei computer moderni.

Questa tecnologia ha subìto una evoluzione relativamente lenta (almeno rispetto a quella a cui siamo abituati oggi) sino ad arrivare, verso il 1940, a delle macchine di tipo elettromeccanico in grado di riunire le funzionalità dei diversi componenti meccanografici.

In queste macchine ricompare in modo elementare il concetto di programma come serie di istruzioni preordinate da eseguire in successione.

Le istruzioni venivano somministrate sotto forma di codici perforati su di una banda di carta, in modo analogo a quello prefigurato per la macchina di Babbage.

Si parla in tal caso di calcolatrici elettromeccaniche a "programma esterno".

1900 Herman Hollerith presenta un alimentatore automatico di schede perforate, che servirà ad elaborare il censimento del 1900 molto più rapidamente.

la prima tabulatrice e selezionatrice di schede
1900 Max Planck (1858-1947) descrive gli effetti dei quantum, ovvero della meccanica quantistica.

Max Planck Questa teoria diventerà molto importante, in seguito, per lo sviluppo dei microprocessori.

La Meccanica quantistica, insieme alle teorie della Relatività di Albert Einstein, rivoluzioneranno tutta la Fisica degli anni successivi, introducendo un concetto assolutamente nuovo e impensabile per gli scienziati del 1800: il Principio di indeterminazione.

La fisica di Newton resta valida per il macrocosmo e per il nostro mondo reale, ma ben diverse appaiono le cose da un punto di vista cosmico (Relatività dello spazio-tempo) e dal punto microscopico (particelle di cui non è possibile determinare in modo preciso la posizione o la velocità).

1904 Sir John A.

Fleming (ingegnere inglese) sir John A.

Fleming brevetta la valvola diodo sotto vuoto, che migliora notevolmente le comunicazioni radio.

schema elettrico di una semplice radio la prima valvola di FlemingFleming informa di questo nuovo dispositivo Guglielmo Marconi, che mette subito in produzione la valvola.

1905 Il fisico tedesco Albert Einstein (1879-1955) descrive la sua teoria della relatività.

Albert Einstein Pubblica una memoria, nella quale erano esposti i princìpi della sua teoria della relatività ristretta che doveva sconvolgere le concezioni della fisica classica gettando le basi per una nuova impostazione delle ricerche scientifiche: la teoria si basa sul principio che le leggi fisiche devono essere le stesse per ogni sistema di riferimento inerziale e che la velocità della luce nel vuoto è una costante ed è indipendente da quella della sorgente luminosa.

La conseguenza più importante, che ha favorito la scoperta e l'utilizzazione dell'energia nucleare, fu quella dell'equivalenza tra massa ed energia espressa dalla celebre formula E0= mc2, dove Eo rappresenta l'energia, m la massa e c la velocità della luce nel vuoto.

Successivamente formulò una nuova teoria della luce basata sull'ipotesi che le radiazioni elettromagnetiche (luce) sono costituite da quanti di energia, chiamati poi da Compton fotoni.

1906 L'americano Lee de Forest (1873-1961) aggiunge un terzo elettrodo al diodo di Fleming, (la griglia), creando così la prima valvola triodo.

triodo di ForestIl triodo fu principalmente impiegato negli amplificatori, ma servì altrettanto bene come commutatore elettronico, rimpiazzando i relay elettromeccanici.

Senza questa invenzione sarebbe stato impensabile progettare elaboratori elettronici digitali.

1906 Calcolatrice da tavolo Brunsviga.

Questa macchina è stata il padre di tutte le calcolatrici da tavolo.

calcolatrice Brunsviga il modello Nova del 1920
1906 Henry Babbage, figlio di Charles Babbage, completa la parte chiamata "mill" della Macchina Analitica progettata dal padre, solo per dimostrare che avrebbe potuto funzionare.

E infatti funzionò!
1908 Lo scienziato inglese Campbell Swinton descrive un metodo di scansione elettronica e prevede l'utilizzo di un tubo a raggi catodici per comporre immagini.

trasmissione e ricezione di segnali video
1909 Il precursore dei calcolatori digitali portatili è il Comptator, inventato da Hans Sabielny attorno al 1909 in Germania.

I suoi ingranaggi di conteggio sono guidati da una slitta operata con uno stilo.

Una leva sul lato sinistro serve a trattenere le figure in posizione per il controllo visivo delle cifre, che nella foto indicherebbero il valore42 451 22.

Le sottrazioni avvengono per somme dei complementi, indicati sui lati.

La manopola a destra serve per riazzerare il riultato.

Costava 125 TeichsMark nel 1932.

Ne furono prodotti più di 20.

000 esemplari.

comptator
1910 Calcolatrice 'Millionaire', elettrica, in produzione fino al 1935.

calcolatrice Millionaire vista degli ingranaggi
1911 La compagnia di Hollerith- Tabulating Machine Company - si fonde con altre due compagnie nella Computing Tabulating Recording Company.

logo della CTRC .

che nel 1924 diventerà la "International Business Machine Corporation" -IBM-La CTRC non produce solo calcolatori, ma anche pesatrici e orologi.

evoluzione dei loghi IBM
1911 I primi modelli prodotti dalla Marchant Calculating Machine Company nacquero nello stabilimento di Oakland, in California, nei primi anni del secolo, fino al 1930.

La prima "Silent Speed" entrata in produzione è del 1932, mentre la linea di modelli FA (Figuremaster –Figurematic) è del 1948.

calcolatrice Marchant
1912 Bertrand Russel e Alfred North Whitehead pubblicano i loro 3 volumi sui:"Principia Mathematica"che fornisce una nuova metodologia per tutti i matematici.

Bertrand Russel Alfred North Whitehead
1912 Tra il 1873 e il 1912, l'americano Frank Stephen Baldwin (1838-1925) realizza vari modelli di calcolatrici basati sul principio della ruota a spine: ruota a spinema la prima operazione commerciale di successo avviene solamente quando, riunendo gli sforzi con Jay Randolph Monroe per realizzare anche una tastiera adatta alla macchina, fonda, nel New Jersey, la Monroe Calculating Machine Co.

calcolatrice MonroeDieci anni più tardi Monroe sarà considerato un pioniere delle calcolatrici elettro-meccaniche.

1916 F.

de Saussure pubblica a Parigi il Corso di linguistica generale.

Nasce la linguistica strutturalista, che è a fondamento dei linguaggi dei calcolatori.

1915 Lo spagnolo Leonardo Torres y Quevedo (1852-1936) progetta la sua macchina elettromeccanica per la soluzione di problemi del gioco degli scacchi.

1919 Eccles e Jordan, fisici americani, inventano il circuito di commutazione, detto 'Flip-flop electronic switching', per aumentare la velocità dei sistemi di calcolo elettronico.

schema di circuito flip-flop


fino al 1799 dal 1965 al 1969
dal 1800 al 1899 dal 1970 al 1974
dal 1900 al 1919 dal 1975 al 1979
dal 1920 al 1939 dal 1980 al 1984
dal 1940 al 1944 dal 1985 al 1989
dal 1945 al 1949 dal 1990 al 1994
dal 1950 al 1954 dal 1995 al 1999
dal 1955 al 1959 dal 2000 ad oggi
dal 1960 al 1964


Introduzione alla Storia Computer e Informatica Cronologia ed evoluzione hardware
Protagonisti e inventori Storia Linguaggi programmazione e Sistemi Operativi
Storia computer IBM Storia computer Microsoft
Storia computer Apple Evoluzione Interfacce grafiche
Storia Internet e reti Storia Linux
Approfondimenti e articoli vari su computer e informatica Altri link sul tema dei vecchi computer
Breve corso di grafica al computer e ritocco fotografico Glossario dei termini informatici
Storia dei Giochi e videogiochi al Computer Corsi online e videocorsi
Racconto di Attilio Romita "Computer, Ordinateur, Elaboratori .
Forse Cervelloni!"

Selezione di libri su computer e informatica
guida della segretaria dalla A alla Z. A La guida della segretaria dalla A alla Z.
Agenda, archivio, documentazione, informatica, organizzazione, riunioni, telefono, viaggi

Bazin Dorothée, Broilliard Anne, 2012, Franco Angeli
Fondamenti di diritto dell'informatica Fondamenti di diritto dell'informatica
Farina Massimo, 2012, Experta
Internet spiegata a mamma e papà. Per fa Internet spiegata a mamma e papà.
Per fare a meno di amici, figli e nipoti
Ubuntu. Guida ufficiale. I portatili Ubuntu.
Guida ufficiale.
I portatili

Mako Hill Benjamin, Helmke Matthew, Burger Corey, 2012, Mondadori Informatica
Joomla! Guida all'uso Joomla! Guida all'uso
North Barrie M., 2012, Mondadori Informatica
Computer certification guide. Manuale pr Computer certification guide.
Manuale propedeutico al conseguimento della certificazione informatica europea Eipass

Schiano di Pepe Mauro, Caruso Marco, Ettari Diego, 2012, S.
TFA Fisico informatico matematico. Pacch TFA Fisico informatico matematico.
Pacchetto promozionale per la preparazione ai test di accesso. Con software di simulazione

2012, Edises
Fondamenti di informatica e programmazione web
Angelaccio Michele, Fanti Alessia, 2011, Texmat
Elementi di informatica per le professio Elementi di informatica per le professioni sanitarie
Antonetti Giovanni, 2011, Universitalia
Hacker contro hacker. Manuale pratico e Hacker contro hacker.
Manuale pratico e facile di controspionaggio informatico

Aranzulla Salvatore, 2011, Mondadori Informatica
Informatica. Informatica.
2008, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica Informatica
Esposito Francesco, 2011, Edises
Informatica umanistica Informatica umanistica
2010, McGraw-Hill Companies
Informatica e crittografia attraverso gl Informatica e crittografia attraverso gli esercizi.
Una metodologia e una pratica didattica

Cecchi Alberto, Orazi Roberto, 2010, Liguori
Informatica. Insieme verso la conoscenza Informatica.
Insieme verso la conoscenza

Zaccarelli Guido, 2010, Athena Audiovisuals
Informatica testuale. Teoria e prassi Informatica testuale.
Teoria e prassi

Orlandi Tito, 2010, Laterza
Informatica industriale Informatica industriale
Fantechi Alessandro, 2009, CittàStudi
Informatica facile. Guida alle tecnologi Informatica facile.
Guida alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Manuale per il conseguimento della Certificazione informatica europea EIPASS®
Informatica per i beni culturali Informatica per i beni culturali
Rossignoli Nicola, 2010, Lampi di Stampa
Informatica di base Informatica di base
De Rosa Antonio, Di Capua Giuseppe, 2010, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica applicata al Suono per la Co Informatica applicata al Suono per la Comunicazione Musicale.
Musical Digital Audio

Malcangi Mario, 2009, Maggioli Editore
Informatica teorica Informatica teorica
Mandrioli Dino, Spoletini Paola, 2011, CittàStudi
Informatica di base. Conoscere e compren Informatica di base.
Conoscere e comprendere le risorse digitali nella società del'informazione

Allegrezza Stefano, 2009, Simple
Informatica per tutti dalla chiocciolina Informatica per tutti dalla chiocciolina allo zip
Carucci Giuseppe, 2008, Simple
Informatica per le professioni infermier Informatica per le professioni infermieristiche e ostetriche
Terzoni Stefano, 2010, Hoepli
Informatica per l'economia Informatica per l'economia
cur.Clerici A., 2011, EGEA Tools
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare