logo windoweb


Foto gratis Home Page sito Storia Computer

Sei qui: Home > Storia computer > Cronologia hardware > Fino al 1964 segue > 1965

vecchi computer

Storia dei computer e informatica

cronologia dalle vecchie calcolatrici ai più recenti computer

1960 al 1964

OFFERTE AMAZON



1960 Scienziati americani ed europei stabiliscono uno standard per il linguaggio ALGOL 60.

Il secondo linguaggio matematico, anche se non molto sviluppato, getterà le basi di molti linguaggi successivi.

1960 La IBM annuncia il linguaggio PL/1, che è una combinazione di ALGOL, FORTRAN e COBOL.

Il nuovo linguaggio sarà utilizzato per grosse applicazioni su mainframe.

1960 La Heatkit mette sul mercato il suo EC1 per scopi educativi.

E' il primo computer analogico abbordabile da un vasto pubblico per via del prezzo molto basso (400$).

La macchina diventerà molto popolare tra gli ingegneri e nelle scuole.

Heatkit EC1
1960 Viene progettato il LARC (Livermore Advance Research Computer) dalla Remington Rand per attività scientifiche.

Utilizza 60.

000 transistor
.

Remington Rand LARC la console del LARC
1960 La DEC introduce il PDP-1, il primo computer commerciale con un monitor e tastiera per l'input.

Costa dai 125.

000 ai 250.

000 dollari.

DEC PDP 1
1961 Mentre i sistemi operativi, prima chiamati monitors o supervisors, si sviluppano allo scopo di incrementare le prestazioni dei computer, verso la fine anni '50, gli utilizzatori sono ancora frustrati dalla mancanza di familiarità e facilità d'uso del computer.

Per risolvere questo problema e ridare il controllo delle macchine agli utilizzatori, Fernando Corbatò, del MIT, produsse il CTSS (Compatible Time Sharing System) per l'IBM 7090/94, il primo sistema effettivo di ripartizione del tempo ed allo stesso tempo il primo approccio di accesso remoto dalla dimostrazione di Stibitz del 1940.

Il 7090 è una versione transistorizzata del IBM 709, che era una macchina assai popolare nei primi anni '60.

Il 7090 a 32Kb di memoria a 36-bit e dispone di unità hardware floating point.

Il FORTRAN era il suo linguaggio più usato, ma ne poteva supportare molti altri.

Fu successivamente potenziato come IBM 7094 e ne fu realizzata una versione più piccola, chiamata IBM 7040.

Un IBM 7090 controllava i voli Mercury e Gemini, il Ballistic Early Warning System (fino al 1980) e il sistema CTSS time sharing al MIT.

Il 7090 non dava buone prestazioni come unità di I/O, cosicchè nelle piccole configurazioni veniva abbinato per l'I/O ad un sistema IBM 1401 e sulle grandi configurazioni veniva connesso ad un 7040/44, destinato al solo scopo di gestire le stampanti e i lettori di schede.

1961 Georg C.

Devol brevetta un dispositivo robot per utilizzi industriali.

1961 Il computer IBM 7030 (detto Stretch) viene completato e gira 30 volte più velocemente del 704.

IBM 7030 "Stretch" console dello Stretch lo Stretch all'Atomic Energy CommissionLos Alamos Scientific Laboratory(dove sarà operativo fino al 1971)
1962 Il primo video game nasce al MIT per merito dello studente Steve Russell.

E' subito giocato in tutti i laboratori degli USA! videogame spaziale su DEC PDP-1

Il gioco era visualizzato solo con caratteri sul monitor circolare del sistema, ma rappresentava in tutto e per tutto lo schema di un arcade spaziale, giocabile da due persone con una specie di joystik.

Certamente noon era molto economico, visto che una partita di un'ora costava circa 300$!la grafica lasciava un pò a desiderare,ma non s'era ancora visto nulla di meglio!
1962 La società Teletype rilascia il modello Teletype model 33, composta da una tastiera ed una unità nastro.

Questa forma di I/O sarà usata dai microsistemi fino ai primi anni '70 e fino agli anni '80 sui mainframe.

Il terminale rappresenterà l'immagine del computer che avrà in testa la gente qualunque per i successivi 15 anni, anche perchè sfruttata in moltissimi film di fantascienza.

Teletype model 33
1962 Viene annunciata la disponibilità di un nuovo linguaggio: APL (A Programming Language) sviluppato da Ken Iverson alla Harvard University (USA).

Il progetto è sponsorizzato dalla IBM.

D'ispirazione matematica, il suo scopo principale è quello di servire per l'esecuzione di algoritmi matematici, usandone la notazione naturale.

La sua caratteristica particolare è di utilizzare altri codici, oltre ai simboli ASCII, tra cui i simboli greci (per la notazione matematica, appunto).

E' un linguaggio dinamico e interattivo, orientato alle schiere (array).

In APL tutte le espressioni sono valutate da destra verso sinistra.

1963 L'American National Standards Institute (ANSI) accetta l'ASCII (American Standard Code for Information Interchange) con codice a 7 bit per lo scambio d'informazioni, che diventa così uno standard mondiale, ancora in uso oggi.

Prima di allora ogni computer usava un suo sistema di rappresentazione dei dati, per cui per scambiare informazioni tra macchine diverse bisognava sempre utilizzare tavole di conversione.

tabella dei codici ASCIIDi contro la IBM su tutti i suoi prossimi sistemi mainframe e mini adotterà una codifica diversa, denominata EBCDIC (Extented Binary Code Decimal Interchange Characters).

Codifica che mantiene tutt'ora, tranne che sulla linea dei personal computer.

1963 La Philips inventa la cassetta audio compatta.

Questo nastro, oltre a srvire nel mondo consumer, diventerà un media utilizzato su molti homecomputer dei successivi venti anni.

cassetta audio
1963 Douglas Engelbart inventa il mouse, come dispositivo di puntamento, allo Stanford Research Institute, nell'ambito di una ricerca di un sistema per gli ipertesti.

Douglas Engelbart il primo mouse
1963 Il sistema per la difesa americana SAGE è impiegato in un progetto che costa circa 8 miliardi di dollari.

Molti dei suoi innovativi aspetti tecnologici saranno anche a beneficio dell'industria dei computer.

SAGE
1964 L'IBM annuncia il System/360:siamo alla terza generazione di computer una scheda a circuiti integrati dell' IBM System/360 The IBM System 360 range of computers, released in 1964, represented two major changes in the way computers were manufactured.

First was the processing of data in 8 bit segments.

This was also the first time that 8 bits of data was referred to as a byte (the name can apparently be attributed to Werner Buchholz, an employee of IBM at that time).

More important was the fact that this was the first large family of computers to use interchangeable software and peripherals.

The Data Cell Drive consists of a cylindrical file of magnetic strips (short broad pieces of magnetic tape) on which the data is stored.

Below left is a photo of the individual sheets.

The sheets would be removed by a mechanical device and wrapped around a drum for reading or writing.

A single cartridge would contain several thousand of these strips.

On the right is a photo of the entire Data Cell Drive (the latter is not from our collection).

La serie 360 si presenta con i linguaggi di programmazione Assembler, RPG (Report Program Generator) e COBOL.

Il sistema operativo può essere memorizzato su nastro (TOS) oppure su disco (DOS).

IBM System/360 console dell'IBM System/360IBM 360/67 vista interna della CPU IBM System/360 IBM System/360 a nastri e dischi removibili (dispack) sostituzione di un disco removibile (dispack)
1964 Il più piccolo dei Sistemi 360 IBM si chiama 360/20.

Dispone di una memoria per programmi da 8kb ed ha un microcodice memorizzato come firmware.

Funziona come tutta la serie 360 con unità a dischi removibili (dispack) e unità a nastro magnetico.

il piccolo della famiglia: il sistema 360/20
1964 Nasce il linguaggio BASIC (Beginner's All-purpose Symbolic Instruction Code).

E' sviluppato a Dartmouth dai professori John Kemeny e Thomas Kurtz, con l'aiuto di molti studenti.

Lo scopo iniziale era semplicemente didattico, ma ne derivò un veeo e proprio linguaggio di programmazione, molto amato dalle nuove generazioni per la sua duttilità e semplicità.

Il primo maggio 1964 presentano la loro sbalorditiva demo del nuovo linguaggio e del sistema time sharing, che consente a due programmi scritti appunto in basic, di girare simultaneamente su un mainframe della GE.

Il BASIC sarà alla base della storia informatica per tutti gli anni successivi e in tutte le varie versioni disponibili in ogni epoca.

Basti pensare che nel 1970 sarà così sviluppato da presentare almeno venti versioni diverse funzionanti sui vari mainframe e mini.

Il successo nasce dal fatto che oltre ad essere un linguaggio decisamente semplice e di alto livello, si presenta con istruzioni che possono essere compilate in linguaggio macchina, ma anche interpretate direttamente dal sorgente.

John Kemeny e Thomas Kurtz (a destra)
1964 Con una velocità di 9 megaflops, la Control Data Corp.

afferma che il suo CDC 6600, disegnato da Seymour Cray, si merita il titolo di "primo supercomputer di successo commerciale".

CDC 6600 la CPU del CDC 6600 Questo computer ha 10 processori periferici, noti come pre-processing unit, che inviano i dati al processore centrale, ovvero alla CPU.

Il processore gira alla velocità straordinaria di 3.

000.

000 di istruzioni al secondo (3MIPS).

1964 La Epson inventa la stampante a matrice di punti (dot matrix printer).

La nuova macchina è sviluppata su richiesta della casa madre Seiko che necessita di piccole unità da usare per la registrazione dei tempi durante le Olimpiadi di Tokyo.

Ma ci vorranno ancora 4 anni prima che questo tipo di stampanti entri in produzione in serie.

Epson EP 101
1964 Tramite un progetto in comune tra IBM e General Motors, viene sviluppato il CAD (Computer Aided Design), ovvero si apre la strada per la progettazione tecnica e il disegno attraverso l'utilizzo dei computer.

1964 Presso la Rank Zerox Palo Alto Research Center viene sviluppata la prima LAN (local Area Network), ovvero la prima rete locale per mettere in comunicazione tra loro vari computer, senza passare dalle linee telefoniche.

1964 Il presidente della Intel, Gordon Moore e la sua famosa legge.

I chip prodotti e venduti nel '64 erano ancora molto pochi, ma nonostante la scarsa quantità di dati a sua disposizione, l’ingegnere riuscì lo stesso a trarre dalle sue osservazioni il principio secondo cui la potenza dei microprocessori cresce in maniera esponenziale.

Questa ipotesi di partenza fu poi precisata e trasformata in una vera e propria legge: il numero dei transistor di un chip raddoppia ogni 18 mesi e con il downsizing (la diminuzione delle dimensioni degli elementi che costituiscono un microprocessore) i costi per produrre e commercializzare i chip scendono in maniera proporzionale.
Tanto per avere un’idea, nel 1965 il chip più complesso ed evoluto in circolazione era costituito da 64 transistor, a fronte degli oltre 42 milioni presenti in un Pentium 4 dei nostri giorni.

Gli effetti delle dinamiche della legge di Moore sul mercato sono piuttosto evidenti.

Un computer che oggi costa tre milioni di lire, l’anno prossimo costerà la metà e l’anno ancora successivo sarà obsoleto Gordon Moore


fino al 1799 dal 1965 al 1969
dal 1800 al 1899 dal 1970 al 1974
dal 1900 al 1919 dal 1975 al 1979
dal 1920 al 1939 dal 1980 al 1984
dal 1940 al 1944 dal 1985 al 1989
dal 1945 al 1949 dal 1990 al 1994
dal 1950 al 1954 dal 1995 al 1999
dal 1955 al 1959 dal 2000 ad oggi
dal 1960 al 1964


Introduzione alla Storia Computer e Informatica Cronologia ed evoluzione hardware
Protagonisti e inventori Storia Linguaggi programmazione e Sistemi Operativi
Storia computer IBM Storia computer Microsoft
Storia computer Apple Evoluzione Interfacce grafiche
Storia Internet e reti Storia Linux
Approfondimenti e articoli vari su computer e informatica Altri link sul tema dei vecchi computer
Breve corso di grafica al computer e ritocco fotografico Glossario dei termini informatici
Storia dei Giochi e videogiochi al Computer Corsi online e videocorsi
Racconto di Attilio Romita "Computer, Ordinateur, Elaboratori .
Forse Cervelloni!"

Selezione di libri su computer e informatica
guida della segretaria dalla A alla Z. A La guida della segretaria dalla A alla Z.
Agenda, archivio, documentazione, informatica, organizzazione, riunioni, telefono, viaggi

Bazin Dorothée, Broilliard Anne, 2012, Franco Angeli
Fondamenti di diritto dell'informatica Fondamenti di diritto dell'informatica
Farina Massimo, 2012, Experta
Internet spiegata a mamma e papà. Per fa Internet spiegata a mamma e papà.
Per fare a meno di amici, figli e nipoti
Ubuntu. Guida ufficiale. I portatili Ubuntu.
Guida ufficiale.
I portatili

Mako Hill Benjamin, Helmke Matthew, Burger Corey, 2012, Mondadori Informatica
Joomla! Guida all'uso Joomla! Guida all'uso
North Barrie M., 2012, Mondadori Informatica
Computer certification guide. Manuale pr Computer certification guide.
Manuale propedeutico al conseguimento della certificazione informatica europea Eipass

Schiano di Pepe Mauro, Caruso Marco, Ettari Diego, 2012, S.
TFA Fisico informatico matematico. Pacch TFA Fisico informatico matematico.
Pacchetto promozionale per la preparazione ai test di accesso. Con software di simulazione

2012, Edises
Fondamenti di informatica e programmazione web
Angelaccio Michele, Fanti Alessia, 2011, Texmat
Elementi di informatica per le professio Elementi di informatica per le professioni sanitarie
Antonetti Giovanni, 2011, Universitalia
Hacker contro hacker. Manuale pratico e Hacker contro hacker.
Manuale pratico e facile di controspionaggio informatico

Aranzulla Salvatore, 2011, Mondadori Informatica
Informatica. Informatica.
2008, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica Informatica
Esposito Francesco, 2011, Edises
Informatica umanistica Informatica umanistica
2010, McGraw-Hill Companies
Informatica e crittografia attraverso gl Informatica e crittografia attraverso gli esercizi.
Una metodologia e una pratica didattica

Cecchi Alberto, Orazi Roberto, 2010, Liguori
Informatica. Insieme verso la conoscenza Informatica.
Insieme verso la conoscenza

Zaccarelli Guido, 2010, Athena Audiovisuals
Informatica testuale. Teoria e prassi Informatica testuale.
Teoria e prassi

Orlandi Tito, 2010, Laterza
Informatica industriale Informatica industriale
Fantechi Alessandro, 2009, CittàStudi
Informatica facile. Guida alle tecnologi Informatica facile.
Guida alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Manuale per il conseguimento della Certificazione informatica europea EIPASS®
Informatica per i beni culturali Informatica per i beni culturali
Rossignoli Nicola, 2010, Lampi di Stampa
Informatica di base Informatica di base
De Rosa Antonio, Di Capua Giuseppe, 2010, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica applicata al Suono per la Co Informatica applicata al Suono per la Comunicazione Musicale.
Musical Digital Audio

Malcangi Mario, 2009, Maggioli Editore
Informatica teorica Informatica teorica
Mandrioli Dino, Spoletini Paola, 2011, CittàStudi
Informatica di base. Conoscere e compren Informatica di base.
Conoscere e comprendere le risorse digitali nella società del'informazione

Allegrezza Stefano, 2009, Simple
Informatica per tutti dalla chiocciolina Informatica per tutti dalla chiocciolina allo zip
Carucci Giuseppe, 2008, Simple
Informatica per le professioni infermier Informatica per le professioni infermieristiche e ostetriche
Terzoni Stefano, 2010, Hoepli
Informatica per l'economia Informatica per l'economia
cur.Clerici A., 2011, EGEA Tools
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare