logo windoweb


Foto gratis Home Page sito Storia Computer

Sei qui: Home > Storia computer > Storia inventori > Steve Jobs e Steve Wozniak

Biografie dei padri dei computer

Steve Jobs e Steve Wozniak

OFFERTE AMAZON



Steve JobseSteve WozniakSteve Jobs Steve Jobs

Steve Wozniak

Steve Wozniak

Steve Jobs, la mente imprenditoriale, affarista, determinato e sempre preoccupato che potessero copiare le sue macchine.

Condizionò lo sviluppo della Apple in tal senso, oltre che per l'aspetto estetico sul quale era sensibilissimo.

Steve Wozniak, invece, era la mente tecnologica.

Esperto in elettronica, diede il suo contributo sia nello sviluppo delle componenti hardware dei computer, che nella stesura dei linguaggi di gestione e programmazione.

Agli inizi del 1974 Jobs lavorava come disegnatore di video game alla Atari Inc.

, un'azienda pioniere nella creazione di giochi arcade.

In autunno iniziò a frequentare gli amici del "Homebrew Computer Club" dove conobbe Wozniak.

Wozniak era il genio dell'elettronica, con una infinita passione per i computer e il desiderio di arrivare a costruirne uno tutto per sè.

Jobs, invece, non era interessato a creare circuiti elettronici e non era un buon ingegnere come Wozniak.

I suoi occhi erano puntati sulle possibilità del mercato e così riuscì a persuadere Wozniak a lavorare con lui per costruire dei nuovi personal computer.

I due disegnarono il computer Apple I nella camera da letto di Jobs e ne costruirono un prototipo nel garage dei genitori.

La leggenda vuole che il nome Apple nacque da un'idea di Jobs che prendendo in mano una mela avrebbe detto: “Se non avremo un'idea migliore nei prossimi cinque minuti chiameremo la società come una mela”.

Jobs mostrò la nuova macchina a un raduno di rivenditori di apparati elettronici della zona, che gliene ordinarono un discreto numero diesemplari.

In seguito a ciò si sentirono molto stimolati dall'idea di costituire una società che producesse e vendesse personal computer.

Per avviare l'attività, però, dovevano procurarsi un pò di soldi.

Così Jobs vendette la sua Volkswagen e Wozniak la sua calcolatrice scientifica Hewlett-Packard, ricavando 1.

300 dollari.

Fondata nel 1976 in un garage da Steve Jobs e Steve Wozniak, per produrre e vendere agli hobbisti i computer da "completare" costruiti da Woz, Apple nasceva nella sorprendente atmosfera creativa sorta a San Francisco attorno all'Homebrew Club, dove appassionati, studenti e hobbisti utilizzavano microprocessori (uno straordinario chip di calcolo inventato da Intel) per realizzare i primi strumenti elettronici programmabili, che diedero poi il via alla rivoluzione del personal computer.

Nessuna grande azienda informatica era interessata e coinvolta all'epoca, alla realizzazione di piccoli computer,né IBM, né HP o Honeywell o DEC.

Apple IApple IApple I era in una scatola di legno, e la motherboard era costruita attorno al microprocessore 6502, il più economico che Woz fosse riuscito a comprare.

Costava $ 666.

66 e non era dotato né di monitor, né di tastiera.

apple 1 garageil garage dove nacque l'Apple ISteve Jobs aveva il bernoccolo degli affari e desiderava portare il computer al dì fuori del pubblico degli hobbisti, rivolgendosi a un mercato che desiderasse un prodotto finito e funzionante.

Per questo immaginò una scatola di plastica, con tastiera e monitor, creando il design del personal computer.

L'importanza che Jobs dava al design tracciò lo stile della Apple in tutta la sua evoluzione ed ancora oggi è elemento distintivo rispetto ad altri personal computer.

Apple II era capace di imagini a colori, il che ispirò a Rob Janov il logo dell'azienda, una mela a sei colori con un morso sul fianco.

Apple II conobbe nella sua vita molti modelli: ][+, ][e, //c, IIgs, e vendette un milione di esemplari in 5 anni.

Il suo primo sistema operativo si chiamava semplicemente DOS, che negli anni '80 venne sostituito dal più moderno proDOS.

Nel 1979 Steve Jobs vide il lavoro che i programmatori del Palo Alto Research Center (PARC) della Xerox stavano portando avanti: una interfaccia per computer interamente grafica controllata da un mouse, che muoveva un cursore su uno schermo ad alta definizione.

Jobs decise che Apple avrebbe prodotto un computer sofisticato, forse multiprocessore, che inglobasse le novità del PARC.

Ne derivò prima un prototipo chiamato Lisa e poi il famoso Macintosh.

Nel 1985, però,Macintosh costava troppo e si vendeva molto meno del PC IBM, mentre erano in calo anche le vendite di Apple II.

Apple doveva correre ai ripari e molti furono i progetti di riscossa:

Apple III plus, Apple IIc, Macintosh Plus, e un OpenMac.

Dal canto suo Steve Jobs portava avanti il suo progetto di macchina chiusa e pronta all'uso, con due prototipi, BabyMac e BigMac.

Ciò lo portò in collisione con il progetto di Mac Plus, e infine al suo allontanamento dall'azienda.

Jobs avrebbe portato avanti il progetto di BigMac in una nuova azienda, la NeXT Computer.



1975 1976 1977 1978 1979
1980 1981 1982 1983 1984
1985 1986 1987 1988 1989
1990 1991 1992 1993 1994
1995 1996 1997 1998 1999
2000 2001 2002
(cronologia Storia della Microsoft)


ADA PL1
ALGOL PASCAL
APL PROLOG
ASSEMBLY RPG
BASIC SIMULA
C e C++ UNIX
COBOL Storia dei linguaggi
FORTRAN Caratteristiche dei linguaggi
JAVA Il linguaggio RPG
LISP

Introduzione alla Storia Computer e Informatica Cronologia ed evoluzione hardware
Protagonisti e inventori Storia Linguaggi programmazione e Sistemi Operativi
Storia computer IBM Storia computer Microsoft
Storia computer Apple Evoluzione Interfacce grafiche
Storia Internet e reti Storia Linux
Approfondimenti e articoli vari su computer e informatica Altri link sul tema dei vecchi computer
Breve corso di grafica al computer e ritocco fotografico Glossario dei termini informatici
Storia dei Giochi e videogiochi al Computer Corsi online e videocorsi
Racconto di Attilio Romita "Computer, Ordinateur, Elaboratori .
Forse Cervelloni!"
Selezione di libri su computer e informatica
guida della segretaria dalla A alla Z. A La guida della segretaria dalla A alla Z.
Agenda, archivio, documentazione, informatica, organizzazione, riunioni, telefono, viaggi

Bazin Dorothée, Broilliard Anne, 2012, Franco Angeli
Fondamenti di diritto dell'informatica Fondamenti di diritto dell'informatica
Farina Massimo, 2012, Experta
Internet spiegata a mamma e papà. Per fa Internet spiegata a mamma e papà.
Per fare a meno di amici, figli e nipoti
Ubuntu. Guida ufficiale. I portatili Ubuntu.
Guida ufficiale.
I portatili

Mako Hill Benjamin, Helmke Matthew, Burger Corey, 2012, Mondadori Informatica
Joomla! Guida all'uso Joomla! Guida all'uso
North Barrie M., 2012, Mondadori Informatica
Computer certification guide. Manuale pr Computer certification guide.
Manuale propedeutico al conseguimento della certificazione informatica europea Eipass

Schiano di Pepe Mauro, Caruso Marco, Ettari Diego, 2012, S.
TFA Fisico informatico matematico. Pacch TFA Fisico informatico matematico.
Pacchetto promozionale per la preparazione ai test di accesso. Con software di simulazione

2012, Edises
Fondamenti di informatica e programmazione web
Angelaccio Michele, Fanti Alessia, 2011, Texmat
Elementi di informatica per le professio Elementi di informatica per le professioni sanitarie
Antonetti Giovanni, 2011, Universitalia
Hacker contro hacker. Manuale pratico e Hacker contro hacker.
Manuale pratico e facile di controspionaggio informatico

Aranzulla Salvatore, 2011, Mondadori Informatica
Informatica. Informatica.
2008, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica Informatica
Esposito Francesco, 2011, Edises
Informatica umanistica Informatica umanistica
2010, McGraw-Hill Companies
Informatica e crittografia attraverso gl Informatica e crittografia attraverso gli esercizi.
Una metodologia e una pratica didattica

Cecchi Alberto, Orazi Roberto, 2010, Liguori
Informatica. Insieme verso la conoscenza Informatica.
Insieme verso la conoscenza

Zaccarelli Guido, 2010, Athena Audiovisuals
Informatica testuale. Teoria e prassi Informatica testuale.
Teoria e prassi

Orlandi Tito, 2010, Laterza
Informatica industriale Informatica industriale
Fantechi Alessandro, 2009, CittàStudi
Informatica facile. Guida alle tecnologi Informatica facile.
Guida alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Manuale per il conseguimento della Certificazione informatica europea EIPASS®
Informatica per i beni culturali Informatica per i beni culturali
Rossignoli Nicola, 2010, Lampi di Stampa
Informatica di base Informatica di base
De Rosa Antonio, Di Capua Giuseppe, 2010, Edizioni Giuridiche Simone
Informatica applicata al Suono per la Co Informatica applicata al Suono per la Comunicazione Musicale.
Musical Digital Audio

Malcangi Mario, 2009, Maggioli Editore
Informatica teorica Informatica teorica
Mandrioli Dino, Spoletini Paola, 2011, CittàStudi
Informatica di base. Conoscere e compren Informatica di base.
Conoscere e comprendere le risorse digitali nella società del'informazione

Allegrezza Stefano, 2009, Simple
Informatica per tutti dalla chiocciolina Informatica per tutti dalla chiocciolina allo zip
Carucci Giuseppe, 2008, Simple
Informatica per le professioni infermier Informatica per le professioni infermieristiche e ostetriche
Terzoni Stefano, 2010, Hoepli
Informatica per l'economia Informatica per l'economia
cur.Clerici A., 2011, EGEA Tools
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare