logo windoweb


Espressionismo Francese

Espressionismo Francese
Arte  dei Fauves

Torna alla Home Page enciclopedica di


Chi sono i "Fauves"

Maurice De Vlaminck Il Fauvismo è un movimento pittorico francese, nato a Parigi nel 1905 e sciolto nel 1907, i cui principali esponenti sono: Henri Matisse, Andrè Derain, Maurice de Vlaminck.

Il termine "Fauves" fu utilizzato per la prima volta nel 1905 dal critico francese Louis Vauxcelles, per sottolineare, in senso spregiativo, l'uso "selvaggio" del colore di alcuni pittori Espressionisti che esponevano in quell'anno le loro opere al Salon dè Automne a Parigi.

Nel 1911, in un saggio pubblicato nella rivista "Der Sturm"  per definire la pittura dei "Fauves" l'autore usa il termine Espressionismo che da quel momento accosta in un'unica corrente gli artisti francesi "Fauves" ed i tedeschi de "Die Brücke".


André Derain
Caratteristica della pittura Fauve

Per i pittori espressionisti Fauves, il colore è il vero protagonista dell'immagine deve essere usato con pennellate grosse e ben evidenti.

Nei dipinti dei Fauves non ci sono gradazioni di colore e sfumature per creare le ombre ed il volume, ma tinte fortemente contrastanti.

L'Espressionismo nei Fauves si ispira all'arte primitiva, ritenuta più vera, spontanea ed istintiva, ma non ha un programma ben definito.

li artisti che fecero parte della nuova corrente, erano già presente nel panorama della pittura francese da alcuni anni, ma i loro nomi divennero famosi soprattutto a partire dal 1905.

Van GoghIl Fauvismo in pochi anni portò polemicamente alle estreme conseguenze i germi di rinnovamento insiti nelle precedenti esperienze artistiche di pittori come Paul Gauguin e Vincent Van Gogh, compreso il taglio visivo degli Impressionisti e dall'influenza del fenomeno del primitivismo e dell'esotismo affermatisi proprio in quegli anni.

Nel 1907 l'avventura del Fauvismo poteva definirsi conclusa: i capofila del movimento proseguirono distintamente il loro cammino artistico.

L'Espressionismo di Hanri Matisse

Hanri Matisse Il pittore, scultore ed incisore
Hanri Matisse, è uno dei maggiori esponenti della corrente Espressionista Francese distinguendosi per la propria originale ricerca espressiva .

Proveniente da esperienze artistiche di natura Impressionista, dall'inizio del 1900 la sua pittura lo porta, nella ricerca del senso del movimento dall'utilizzo di tinte forti, aspirando ad una pittura che esprima serenità attraverso la "semplificazione delle idee e delle forme".



André DERAIN
L'Espressionismo di Andrè Derain

Pur essendo uno degli artisti più interessanti fra i fondatori del Fauvismo che nel 1905 parteciparono alla prima mostra del gruppo dei Fauves al Salon d’Automne.

Già nel 1911  Derain ritorna a usare la prospettiva e il chiaroscuro, rendendo così la sua pittura più tradizionale, interessandosi alla pittura dei primitivi africani ed ai dipinti di



Andre Derain
Henri Rousseau.

In seguito ad una crisi artistica, distrusse una parte della sua produzione, dedicandosi prima allo studio dei classici italiani conservati al Louvre, poi allo studio di Cezanne ed al perfezionamento del suo stile che non si distacca dall'estetica fauve nei violenti contrasti di  colori caldi e freddi, stesi con pennellate larghe, pastose e libere, ma rispettando i chiaroscuri e la prospettiva.

Dopo la Prima Guerra Mondiale, pur continuando a dipingere, si dedicò con passione alla preparazione di scenografie e di costumi teatrali, alternando queste attività con la sculture, le opere in ceramica e numerose illustrazioni editoriali.

Espressionismo di  Maurice de Vlaminck
Maurice de Vlaminck

Proveniente da esperienze Impressioniste, fondatore con Derain e Matisse della prima cellula dei Fauves, appassionato pittore autodidatta, si riconosce nei suoi dipinti e nello stile di Vincent Van Gough.

 I suoi quadri si caratterizzano per le incontrollate pennellate dall'acceso cromatismo, per il getto impulsivo del colore puro premuto direttamente dal tubetto sulla tela, comunicando all'osservatore forza ed energia.

I temi trattati sono legati a strade di paese silenziose e deserte, che si perdono all’orizzonte in una nuova prospettiva.

La natura diventa una presenza minacciosa e ostile, simbolo di una visione drammatica dell’esistenza; anche il cielo è dipinto con colori freddi ed è quasi sempre pieno di nuvole che preannunciano la pioggia e danno un'impressione di un grave dolore esistenziale.
Henri Matisse Vincent Van Gough
Paul Gouguin Andrè Derain
sponsorr


Argomenti Correlati
espressionismo_astratto.jpg

Espressionismo Astratto

espressionismo_tedesco.jpg
Espressionismo Tedesco
corrente Espressionismo

Espressionismo

Espressionismo italiano
Espressionismo Italiano
Foto Arte
Foto Arte
Correnti Artistiche
Correnti Artistiche
Pittori e scultori stranieri
Pittori e scultori stranieri
Menu Arte
Menu Arte



Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it