logo windoweb


Cesare Maggi Biografia ed Opere

Torna alla Home Page enciclopedica di


(Roma 1881 - Torino 1961)

Formatosi con Vittorio Corcos a Firenze, con Gaetano Esposito a Napoli e con Fernand Cormon a Parigi, nel 1899 segue le orme di Giovanni Segantini in Engadina, dipingendo al passo del Maloja e poi in val d’Aosta.

Sono quindi d’inizio secolo le opere d’ispirazione simbolista, spesso interpretate con la tecnica divisa e dedicate all’ambiente montano.

Partecipa alla mostra postuma di Giovanni Segantini, allestita presso la Società di Belle Arti di Milano nel 1899, e si orienta verso una pittura di paesaggio di impronta divisionista.

I paesaggi montani rendono diversi aspetti di percezione visiva della rifrazione della luce e del colore, Dopo un breve soggiorno in Engadina, rientra a Milano per stabilirsi a Torino

Espone dal 1901 al Circolo degli Artisti, alla Promotrice e nel 1902 alla Quadriennale di Torino; nel 1907 Alberto Grubicy presenta otto sue opere al Salon des Peintres Divisionnistes Italiens a Parigi.

Partecipa alle principali rassegne espositive italiane ed europee e nel 1912 gli viene dedicata un’intera sala dell’Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia.

In seguito a una parentesi dedicata al ritratto negli anni Dieci, natadalla frequentazione di Giacomo Grosso a Torino, la produzione matura dell’artista, si orienta verso una maggiore semplificazione dei soggetti, per lo più paesaggi oltre il divisionismo.

Dal 1936 ricopre cattedra di Pittura all’Accademia Albertina di Torino

Libri su Cesare Maggi


Argomenti Correlati
Pittori e scultori italiani del '900
Pittori del 900
Foto Arte
Foto Arte

Maestri dell'Arte
Menu Arte
Menu Arte

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it