logo windoweb


Antonio Pollaiolo

Antonio Pollaiolo

Biografia ed Opere di Antonio Pollaiolo

Torna alla Home Page enciclopedica di

Antonio Pollaiolo nacque nel 1429 e mori nel 1498 a Firenze.

Scolaro di Donatello e di Andrea del Castagno, fu pittore e scultore tipicamente fiorentino. Antonio Pollaiolo

Egli possedeva, infatti, la facoltą, tipica dell'arte fiorentina, di disegnare per contorni elastici e precisi come secondo una formula stringente, che contiene la struttura fisica e la struttura estetica delle figure corrispondenti.

Bisogna insistere sul concetto che i fiorentini del Quattrocento erano dei puri artisti intenti sempre alla creazione di opere d'arte concepite in assoluto equilibrio e completezza.

Era questa una tendenza che, se implicava un innato senso estetico, presupponeva la conoscenza pili acuta di tutti gli elementi e i rapporti artistici: forma, movimento, plasticitą.

Antonio Pollaiolo sviluppa questi elementi e determina questi rapporti nelle sue opere strenuamente, con un'energia veramente atletica.

E come l'atleta fa del suo corpo lo strumento dei suoi esercizi, egli si vale delle sue figure appunto per estrinsecare il suo stile, che finisce col separarsi dal significato della cosa rappresentata per rimanere potentemente solo e sufficiente a se stesso.

Ma fu un segreto dei quattrocentisti toscani quello di poter stilizzare a loro talento senza perdere il contatto con la logica del soggetto.

D'altronde Antonio Pollaiolo, per essere pił libero, si rivolse al mito incontrollabile, rappresentando Ercole e l'Idra, Ercole, e Anteo, Tobia e l'Angelo, che lasciavano dei margini alla sua immaginazione disegnatrice.

Come nel mitico e biblico David che sorge, in attitudine elegantemente trionfale, sulla testa recisa del gigante abbattuto.

Libri su Antonio Pollaiolo


Argomenti Correlati
Foto Arte
Foto Arte
Correnti Artistiche
Correnti Artistiche

Maestri dell'Arte
Menu Arte
Menu Arte

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it