logo windoweb


Duccio di Buoninsegna

Duccio di Buoninsegna

Biografia ed Opere di Duccio di Buoninsegna

Torna alla Home Page enciclopedica di

Duccio di Buoninsegna
L'anno di nascita di questo grande artista senese si perde nella notte del medioevo.

È ricordato come pittore in un documento del 1278 e risulta che nel 1285 si impegnava ad eseguire per la chiesa fiorentina di Santa Maria Novella una Madonna.

L'anno di morte cade non più tardi del 1318.

La pittura di Duccio di Buoninsegna, analogamente a quella di Cimabue e di Pietro Cavallini, che formano con lui la triade dei trecentisti situati fra la tradizione bizantina e l'avvento di Giotto, rappresenta la conclusione di un lungo periodo d'arte esclusivamente consacrato ;i soggetti assolutamente e solennemente religiosi.
Duccio di Buoninsegna
La pittura medioevale adempie infatti nel suo sorgere e noi suo primo divenire al compito di trasmettere ai fedeli il messaggio cristiano.

Nella sua fase pregiottesca il richiamo del francescanesimo, che doveva dare a Giotto il sentimento della vita e della natura, non si era ancora fatto sentire, nemmeno come semplice ripercussione di una nuova realtà umana sull'antica visione evangelica e iconograflca ormai stilizzata.

L'arte di Duccio apporterà in quell'ordine tradizionale l'eccellenza del suo magistero e la delicatezza del suo sentimento.

L'uno si esprime assumendo immagini e schemi consueti, ma portandoli a un massimo di perfezione stilistica.

L'altro interviene a poetizzarli mediante la sua penetrazione e la commovente spiritualità religiosa.
Duccio di Buoninsegna
Lo stile di Duccio riprende le consuete cadenze bizantine ampliandole e ingentilendole e ne rende più acute le tipiche espressioni evangeliche.

Le sue composizioni sono magnifiche, i suoi racconti sacri spaziosi.

Se a Giotto spetta il titolo di primo grande pittore plastico.

Duccio di Buoninsegna, caposcuola senese, merita di essere chiamato il più lirico dei trecentisti toscani.

Egli ricavò dallo stile bizantino i più alti effetti decorativi.

Il suo colore è sontuoso; il suo disegno, strumento dei pittori poetici, descrive acutamente, attraverso le più gentili e più soavi inflessioni, l'anima delle figure.

Libri su Duccio di Buoninsegna



Argomenti Correlati
Foto Arte
Foto Arte
Correnti Artistiche
Correnti Artistiche

Maestri dell'Arte
Menu Arte
Menu Arte


Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it