logo windoweb


Pablo Picasso

Pablo Picasso Biografia e Opere

foto Pablo Picasso
Torna alla Home Page enciclopedica di

Pablo Picasso
Pablo Ruiz Picasso, pittore e scultore di fama mondiale, nacque a Malaga (Spagna) il 25 ottobre 1881.

Figlio di un professore alla Scuola delle Arti e dei Mestieri, conservatore del museo della città, già in tenera età rivela una precoce inclinazione per il disegno e la pittura.

Il padre, mediocre pittore, favorisce le sue attitudini, gli permette di mettere mano alle sue tele affidandogli la realizzazione dei particolari.

Nel 1891 la famiglia si trasferisce a La Coruna, dove il padre ha accettato un posto di Insegnante di Disegno nel locale Istituto d'Arte, dove Pablo frequenta i corsi di disegno.

La pittura e l'edizione di riviste prodotte in un unico esemplare sono i passatempi del giovane Pablo Picasso quando nel 1895 entra all'Accademia di Belle Arti di Barcellona.

Dopo aver vinto un concorso dell'Accademia Reale di Madrid, Pablo Picasso si trasferisce nella capitale,abita in un tugurio mal riscaldato conducendo una vita da bohemien, lavora senza sosta.

La scarlattina, lo riporta in famiglia a Barcellona dove frequenta gli ambienti dove si ritrovano artisti, politicanti, poeti e vagabondi.
Pablo Picasso
In questo periodo Pablo Picasso dipinge sopratutto figure tristi e tragiche firmando le sue opere P. Ruiz, poi, per distinguersi dal padre, aggiunge il nome della madre "Picasso", decidendo verso i vent'anni di firmarsi semplicemente Picasso.

Nel febbraio del 1900, interpretando il ruolo dell'artista maledetto, Pablo Picasso organizza a Barcellona una mostra che, salvo le riserve dei conservatori, ha successo vendendo molte opere e trasformando il giovane pittore in un personaggio, odiato ed amato, ma del quale tutti parlano.

Nel 1921 nasce il suo primo figlio Paulo. Poco più tardi il suo matrimonio entra in crisi a causa dell'innamoramento di Pablo Picasso per Marie Thérèse Walter (una diciassettenne: lui aveva quarantacinque anni), dalla quale ha una figlia, Maya.

Pablo Picasso cerca di ottenere il divorzio più volte, ma per questioni burocratiche non ci riesce mai.

Sempre sentimentalmente in crisi, Picasso lascia la pittura per dedicarsi alla poesia.

Nel 1944 Pablo Picasso, in crisi con la sua ultima compagna Dora Maar, si occupa di politica, iscrive al Partito Comunista e partecipa a conferenze internazionali per la pace.

Nella vita di Pablo Picasso c'è stata tutta una lunga processione di donne: Fernande e Eva, Olga e Marie-Therese, Dora e Françoise, Alice e molte altre ancora, che lo hanno influenzato nelle sue scelte.

Ma gli ultimi anni della sua vita preferì passarli come un recluso nella sua casa di Cannes con la sua giovane moglie Jacqueline Roque, sposata nel 1961, continuando il suo lavoro d'artista.

Pablo morì l'8 aprile 1973, all'età di 91 anni.

Il Periodo Blù di Pablo Picasso

La necessità di Pablo Picasso di trovarsi in un ambiente intellettualmente e artisticamente più stimolante lo portano a Parigi, ma dal punto di vista economico, non sono momenti facili per il pittore, nonostante le importanti amicizie che stringe, in questi anni, tra cui quella con il critico e poeta Max Jacob che cerca di aiutarlo in ogni modo.

Le opere che dipinge presentano una prevalenza del blu in tutte le tonalità e sfumature possibili, colore che stava a rappresentare lo stato d'animo di Pablo Picasso dopo la morte suicida di un amico.

Il soggetto dei quadri, in questo periodo, rappresentano le classi sociali più povere ed emarginate, sono figure intere, in posizioni isolate e con aria mesta e triste, che risultano cariche di tristezza, accentuata dai toni freddi dei blu, turchini e grigi con cui i quadri sono realizzati.

Del periodo blu è l'opera "La vita" del 1903 nel quale sono rappresentare le varie fasi della vita: in primo piano il matrimonio, la maternità ed il bambino, frutto dell'amore; nello sfondo il dolore e la solidarietà.

Periodo Rosa Pablo Picasso
Pablo Picasso
Nel 1905 Pablo Picasso, trasferitosi a Montmarte, inizia una storia d'amore con una ragazza della sua età Fernande Olivier, la prima veramente importante per l'artista che ritrae l'amata in moltissimi suoi quadri.

In questa atmosfera più serena, Picasso aggiunge i rosa ai colori delle proprie tele ed i soggetti sono personaggi del Circo che ricordano lo svago e la spensieratezza.

Guidato da Henri de Toulouse-Lautrec, conosce e frequenta la vita notturna parigina fatta di baldorie ed allegria.



Picasso ed il Cubismo


Dopo la morte di Paul Cezanne, a Parigi ci fu una grande retrospettiva delle sue opere e Pablo Picasso fu colpito dal modo di utilizzare la prospettiva dal grande pittore.

Nel suo personale percorso nello studio delle geometrie dei corpi, Picasso produce tele le cui immagini si compongono di frammenti di realtà, visti tutti da angolazioni diverse e miscelati in una sintesi del tutto originale che inaugurano uno dei più importanti movimenti artistici del secolo: il cubismo.

Questo movimento, che raggiunse nel 1909 la sua affermazione, nasce nel 1907 con il dipinto "Les Demoiselles d'Avignon" che, sebbene ancora in fase embrionale, contiene molti elementi del cubismo.

Picasso stravolge le regole classiche della prospettiva e del senso comune , dipingendo una realtà che rappresenta non solo ciò che si vede, ma anche tutto ciò che esiste.

I volti ed i corpi presentano più punti di vista, ritratti contemporaneamente, come se l'artista girasse intorno alle figure e legasse i diversi profili che di volta in volta incontra.

Spazio e tempo si legano tra di loro, le figure ed i visi si contorcono a rappresentare la percezione che cambia, non solo in relazione allo spazio, ma anche al tempo.

Il Cubismo Sintetico
Pablo Picasso
Nel 1912 Picasso incontra la seconda donna della sua vita: Marcelle, chiamata dal pittore Eva, ad indicare che é diventata lei la prima di tutte le donne. La scritta "Amo Eva" compare su molti quadri del periodo cubista.

Sempre in stretto contatto con Braque, Pablo Picasso incomincia ad applicarsi alla tecnica del collage, invenzione che accanto a quella del "papier collé" di Braque, ebbe importanti conseguenze nello sviluppo dell'arte dadaista e poi surrealista.

Negli anni 1913-14, matura l'esperienza del cubismo sintetico, per cui l'oggetto tende a essere ricostruito in piani semplificati; ne sono l'esempio queste opere: "Foglio di musica e chitarra", "Donna in poltrona davanti al caminetto", "Bicchiere di assenzio" e "Arlecchino".

Il fondamentale documento del cubismo sintetico di Picasso è "I tre musicisti" eseguito nel 1921 ora visibile nel Museum of Modern Art di New York.
 

Pablo Picasso
Pablo Picasso Donna in poltrona 1913
Pablo Picasso
Pablo Picasso Cubismo sintetico
Pablo Picasso
Il surrealismo nel 1925 esaurita l'ispirazione cubista, Pablo Picasso entra nel suo periodo surrealista, molto chiaro nell'opera "La danza" composta nel 1925 ed ora nella Tate Gallery di Londra.

Le esperienze successive dell'artista, dalle piccole composizioni di acceso cromatismo eseguite nel 1928 a Dinard,fino alle creazioni del cosiddetto "periodo dei mostri", in cui esegue "Donna in riva al mare" nel 1930, esprimono le rapide evoluzioni di un linguaggio artistico destinato a rinnovarsi in continuazione.

Pablo Picasso
Pablo Picasso Guernica

L'espressionismo e Guernica


Nel 1934 Pablo Picasso soggiornò in Spagna per riprendere il tema della corrida.

Dopo la parentesi surrealista Picasso esprime la pienezza di segno e di colore dell'espressionismo con il capolavoro "Guernica" nel 1937, commissionatogli da Governo Spagnoli per Esposizione Mondiale di Parigi, dove l'ispirazione fu il bombardamento tedesco del piccolo villaggio spagnolo.

Negli anni del dopoguerra l'attività di Pablo Picasso si allarga ad altri settori artistici: la litografia degli anni 1945-46, la ceramica e la scultura.

Le opere più conosciute sono soprattutto animali, come "La Capra", eseguita nel 1950, ora nel Museum of Modern Art a New York ed assemblaggi di oggetti di uso comune fusi poi in bronzo.

Del 1949 è la celebre "Colomba della pace" disegnata per il manifesto del Congresso della pace mondiale a Parigi.

Libri su Pablo Picasso

Pablo Picasso  vaso
 Pablo Picasso vaso
Pablo Picasso Donna seduta
Pablo Picasso Donna seduta
Pablo Picasso


Argomenti Correlati
Pittori e scultori stranieri
Pittori Stranieri
Foto Arte
Foto Arte

Maestri dell'Arte
Menu Arte
Menu Arte


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it