logo windoweb


Metafisica

corrente artistica Metafisica

Torna alla Home Page enciclopedica di

Giorgio De Chirico - Muse inquietanti 1918
La Pittura Metafisica è uno dei grandi contributi dell'Italia alle avanguardie storiche del '900, passaggio indispensabile per la nascita del Surrealismo.
La pittura metafisica prende forma tra il 1912 ed il 1914, non è ancora codificata, ed è legata solo all'evoluzione stilistica Giorgio de Chirico.

Già dal 1911, quando a 23 anni De Chirico si trasferisce a Parigi inizia a sperimentare una tecnica un poco surreale poi definita Pittura Metafisica e per alcuni anni il pittore conduce la propria ricerca praticamente da solo.

Solo dal 1916, altri pittori italiani, ispirandosi alle opere di de Chirico, elaborano un proprio linguaggio personale inserendo le forme metafisiche nelle proprie opere.
Carlo Carrà, Antigrazioso, 1916
In quegli anni si stava affermando il Futurismo e la Pittura Metafisica era l'esatto contrario: Nel futurismo è tutto dinamismo e velocità; nella metafisica predomina l'immobilità più assoluta.

Nella pittura Metafisica c'è una evidente carica di suggestione, ricca di atmosfere magiche ed enigmatiche, dove si "vede" il silenzio più assoluto.

Il primo a seguire l'esempio Metafisico è Carlo Carrà che. appassionato futurista,incontra De Chirico nel 1917 all'ospedale militare di Ferrara.
Giorgio Morandi - Natura Morta 1921
Alla metafisica si converte anche Giorgio Morandi che, attorno al 1918, vede pubblicate alcune opere di De Chirico e Carrà e che, nella severità e perfezione delle immagini metafisiche, trova il suo stile più personale.
Mario Sironi "Periferia" 1922
Tra il 1918 e il 1925, si avvicinano alla pittura metafisica anche Filippo De Pisis, Mario Sironi, Massimo Campigli, Felice Casorati e altri pittori minori.

È allora che la pittura metafisica assume i caratteri di "corrente" vera e propria.

A darle un inquadramento teorico è il fratello di de Chirico, Alberto Savinio, che è pittore e poeta.

Ma la Corrente Metafisica è destinata a sciogliersi in pochi anni, dato che i pittori che avevano aderito alla Pittura Metafisica, per naturale evoluzione del proprio stile, si avvicinano e vengono assorbiti dalla corrente di Valori Plastici.

La Metafisica resta come tono di fondo nei quadri di Giorgio De Chirico e come atmosfera magica nei lavori di molti artisti che avevano condiviso la sua esperienza.
Giorgio De Chirico - Divini cavallo d'Achille 1963
Giorgio De Chirico - Divini cavallo d'Achille 1963
Giorgio De Chirico - Canzone d'amore 1914
Giorgio De Chirico - Canzone d'amore 1914
Giorgio De Chirico - Incertezza del poeta 1913
Giorgio De Chirico - Incertezza del poeta 1913
Carlo Carrà Le figlie di Loth, 1919
Carrà, Carlo Le figlie di Loth, 1919
Carlo Carrà-La camera incantata 1917
Carlo Carrà-La camera incantata 1917
Carlo Carrà- La musa metafisica 1917
Carlo Carrà- La musa metafisica 1917
Giorgio Morandi - Bottiglie e fruttiera 1916
 Giorgio Morandi - Bottiglie e fruttiera 1916
Giorgio Morandi - Fiori 1920
Giorgio Morandi - Fiori 1920



Argomenti Correlati
Foto Arte
Foto Arte
Correnti Artistiche
Correnti Artistiche
Pittori e scultori stranieri
Pittori e scultori stranieri
Menu Arte
Menu Arte



Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it