Biografia Gengis Khan



logo windoweb


Esploratori e navigatori

Biografia Gengis Khan

OFFERTE AMAZON

Foto gratis Cultura Personaggi storici






Gengis Khan, il cui nome si trova scritto nei vari documenti che parlano di lui con le varianti Chin-gis Khan, Chingis Khan, Jnghiz Khan o Jinghis Khan, fondatore dell'impero mongolo, nacque a Yesuge in una tenda piantata presso le sorgenti del fiume Onon, nell'attuale Mongolia settentrionale, probabilmente fra 1155 e il 1167.

Il nome che gli dā il padre Yesugei Ba'atur, un capo della tribų mongola dei Kiyad, č Temujin ed č destinato per nascita a diventare a sua volta Capo.

Nel 1175 suo padre viene ucciso in una contesa con i Tatari confinanti e la sua tribų non riconosce a Temujin, considerato troppo giovane, lo status di Capo.

Guerriero Mongolo

Guerriero Mongolo


La giovinezza del futuro Khan č naturalmente tesa alla conquista dello status che ritiene suo e, pur vivendo poveramente, lavora alle future alleanze.

A 17 anni Temujin sposa la figlia di un alleato di suo padre Toghril, potente capo mongolo a sua volta vassallo dell'imperatore Chin.

Gli anni della giovinezza Temujin li passa a cavallo, con un piccolo esercito, a combattere le guerre, grandi e piccole, fra le tribų Mongole e l'Impero Cinese per diventare sempre pių degno del titolo a cui aspira: "Khan", sovrano.

La prima vittoria importante di Temujin č del 1194, quando sottomette i Merkiti del Lago Baikal (i Turchi ) con l'aiuto del Khan dei Kerait (popolazione turco-mongola della Mongolia centrale).

Negli anni seguenti Gengis Khan raccoglie una lunga serie di vittorie: sconfigge i Tatari dell'Orkhon, sottomette i Kerait e conquista i territori dei Naiman unificando sotto il suo comando tutto il Gobi.

Nel 1206, l'assemblea dei capi mongoli lo nomina "capo supremo delle genti mongole" (khaghan) col titolo di Cingiz Qan (occidentalizzato in Gengis Khan, che significa forse "signore universale").

Arciere dell'esercito di Gengis Khan

Arciere dell'esercito di Gengis Khan

Gengis Khan

Gengis Khan
Dopo aver unificato le tribų mongole e fondato l'Impero Mongolo, conduce le sue orde alla conquista della maggior parte dell'Asia Centrale.

Di sč stesso, Gengis Khan dice :

"Porto gli stessi cenci e mangio lo stesso cibo dei bovari e degli stallieri.
Considero il popolo come un fanciullo e tratto i soldati come fossero miei fratelli.
I miei progetti sempre concordano con la ragione.
Quando faccio il bene, ho sempre cura degli uomini.
Quando mi servo delle miriadi di miei soldati, mi pongo sempre alla loro testa.
Mi sono trovato in cento battaglie e non ho mai pensato se c'era qualcuno dietro di me".
Con questi principi Gengis Khan ed il suo immenso esercito a cavallo, conquista la Cina, la Russia, la Persia, il Medio Oriente e parte dell'Europa orientale.

Condottiero abile e audace, anche se crudele e spietato nelle sue azioni di guerra, Gengis Khan si rivela un saggio e diplomatico legislatore.

Gengis Khan non fu solo un guerriero, ma si lasciō conquistare dalla cultura cinese e musulmana, tenendole presenti quando crea le leggi per i popoli a lui sottomessi, ispirandosi ai modelli delle civiltā che riteneva pių avanzate.

Gengid Khan - Mongolo moderno

Mongolo moderno


Alla morte di Gengis Khan, il 18 agosto 1227, il suo impero si estende dal Mar Caspio al Mar Cinese, dalla Persia alla Siberia meridionale.

Tuttavia questo grande Impero sopravvive integro per pochi decenni, fino alla morte di suo nipote Kubilai Khan nel 1294.

Lo stesso Kubilay che fu primo imperatore della dinastia cinese Yuan e che conobbe Marco Polo nella sua capitale Khanbalik, la Cambaluc de "Il Milione" nel 1275.

L'Impero di Gengis Khan

L'Impero di Gengis Khan
Clicca qui per vedere tutti i libri su Gengis Khan







Fai un viaggio Virtuale nella mappa del Globo di Windoweb

Gengis Khan
Segnala un sito redazione@windoweb.it
Š 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare