Grandi esploratori



logo windoweb


Esploratori

Grandi esploratori

grandi navigatori

OFFERTE AMAZON

Foto gratis Home Page WindoWeb Cultura








Grandi esploratori e navigatori

Amerigo Vespucci
Amerigo Vespucci
Marco Polo
Marco Polo
Cristoforo Colombo
Cristoforo Colombo/td>
Roald Amundsen
Cristoforo Colombo
James Cook
Vasco da Gama
Ferdinando Magellano
Umberto Nobile
Antonio Pigafetta
Marco Polo
Amerigo Vespucci
Grandi navigatori (sintesi delle avventure dei più famosi navigatori)
Storia delle esplorazioni (da: Sulla cresta dell'onda)
Esplorazioni Polari (appunti riepilogativi dei viaggi ai poli)
Clicca qui per vedere tutti i libri sugli Esploratori
ultimo update 11/01/15
Clicca qui per vedere tutti i libri sugli esploratori

Storia della ricerca del"Passaggio a nord ovest" al polo nord


1524 Giovanni da Terrazzano, su incarico di Francesco I di Francia, raggiunge e penetra nell’estuario dell’Hudson, nel punto dove sorgerà New York. 1534 Jacques Cartier scopre l’estuario del S. Lorenzo ed esplora il fiume sino all’attuale Montreal.

1578 Martin Frobisher, su incarico della regina d’Inghilterra Elisabetta I, raggiunge lo stretto di Hudson.

1585 John Davis, finanziato da mercanti olandesi, tenta il passaggio a Nord Ovest ma delimita l’attuale Groenlandia e arriva sino al 72° N.

1609 Henry Hudson, su incarico di mercanti olandesi, inizia Discovery, nel 1610, arriva all’interno dell’immensa baia sempre chiamata in su onore Baia di Hudson. Sverna in mezzo ai ghiacciai e dopo un ammutinamento dell’equipaggio viene sbarcato su una scialuppa, insieme a suo figlio sedicenne e sette marinai fedeli. La Discovery ritorna in Inghilterra ma non si saprà più nulla di Henry Hudson e del suo equipaggio.

1615 William Baffin segue la costa occidentale della Groenlandia fino a 78° N, poi scopre lo stretto di Lancaster nell’arcipelago canadese.

1818 John Ross desiste dopo diversi tentativi di trovare il passaggio Nord Ovest 1819 Edward Perry anche lui desiste nel 1920 dal trovare il passaggio a Nord Ovest, dopo aver raggiunto l’isola di Melville a 110°O.

1819-1822 John Franklin varca il meridiano 110 O e si dirige verso Est, percorrendo 8800 chilometri di cui 850 di costa artica.

1845 John Franklin salpa per la scoperta del passaggio Nord Ovest con due velieri, Erebus e Terror, ma non si avranno più notizie. Nell’abbazia di Westmister vi è un monumento eretto alla sua memoria.

Da un messaggio scoperto nel 1859 da Leopold McClontock si conoscono le circostanze della loro scomparsa: Franklin raggiunge l’isola di Re Guglielmo nello stretto di Vittoria, ma muore nel 1847 e il suo equipaggio si disperderà nel tentativo di risalire a piedi la foce del great Fish River.

Dal 1848 al 1859 vi saranno diverse spedizioni inglesi nel tentativo di trovare Franklin e il suo equipaggio 1903 il mitico esploratore norvegese Roald Amundsen giunge a bordo del Gjoa all’isola di Beechey e soggiorna un paio di anni nell’isola di Re Guglielmo, insieme a sette compagni e una tribù di esquimesi.

Il 13 agosto 1905 il Gjoa salpa verso ovest e verso la fine del mese incrocia un veliero proveniente da San Francisco, dopo lo stretto di Bering. 1940-1942 Henry Larsen con il St.Rock, attraversa per la prima volta il passaggio a Nord Ovest dal Pacifico all’Atlantico, attraverso il Canada.





Fai un viaggio Virtuale nella mappa del Globo di Windoweb


Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare