logo windoweb
link sponsorizzati


coltivare il Topinambour

coltivare il Topinambour

Helianthus tuberosus Famiglia compositae

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva pianta Topinambour


coltivare il TopinambourLa pianta ha radici profonde e tenaci, tanto che in alcune località viene usata per frenare le sabbie mobili e rizomi tuberosi, muniti di numerose gemme, con superficie esterna rosso vinaceo e parte interna chiara.

Erbacea perenne, ha fusto alto 2-3 m, ramificato nella parte superiore, foglie generalmente ovato acuminate, dal margine serrato o dentato, scabre sulla parte superiore, pubescenti su quella inferiore.

I capolini presentano fiori tubolosi, circondati da larghe ligule giallo oro, molto vistose, e sono numerosi su ogni ramo.

La fioritura è autunnale, precoce nei climi più freschi, e la pianta è rustica al punto che spesso sfugge alla coltura spontaneizzandosi localmente e può addirittura divenire infestante.

Nei nostri climi i semi non sono fertili, e la moltiplicazione si effettua solo per mezzo dei tuberi, cosa del resto assai più semplice.
coltivare il Topinambour
La pianta ha buone qualità ornamentali, ed è coltivata sia per queste che per la produzione dei tuberi.

Questi, pur avendo un valore nutritivo inferiore a quello della patata ed essendo meno ricchi di amidi, contengono tuttavia circa il 15% di glucosio e una buona quantità di inulina, per cui sono molto adatti alle diete per diabetici, e inoltre se ne può estrarre alcool.
La parte aerea della pianta viene spesso usata come foraggio per il bestiame.

La coltivazione è molto semplice, dato che il topinambour si accontenta di terreni mediocri e di posizione a pieno sole, tuttavia per avere tuberi più grossi e più saporiti è bene che il terreno sia ben concimato e fertile.

I tuberi si piantano da febbraio ad aprile a 10 cm di profondità in qualunque posizione si reputi adeguata, sia a gruppi che a file; in quest'ultimo caso si lascino circa 60 cm tra l'uno e l'altro in tutti i sensi.

La raccolta si fa da novembre ad aprile, man mano che occorrono, dato che i tuberi si mantengono male fuori dalla terra e la loro conservazione è difficile.
coltivare il Topinambour
I tuberi vengono generalmente raschiati, tagliati a pezzi e lessati in acqua salata e bollente, dopo di che la loro preparazione può essere simile a quella delle patate bollite o delle batate.

Sono ottimi freddi, conditi con l'olio e ricoperti di salsa verde che può essere preparata in più modi.

Uno di essi consiste nel mettere in una terrina un tuorlo d'uovo sodo, un po' di mollica di pane bagnata e passata al setaccio, un cucchiaio di pasta d'acciughe e uno di prezzemolo tritato finissimo, schiacciando e mescolando e versandovi sopra, pochissimo alla volta, dell'olio, che deve esservi incorporato, aggiungendo in ultimo sale, pepe e un po' di aceto o limone.

Altri eliminano l'uovo sodo e sostituiscono il pane con una patata lessa, aggiungendo capperi e cetriolini sott'aceto tritati.

Libri e oggetti con tema Topinambour

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it