logo windoweb
link sponsorizzati


i Cavoletti di Bruxelles

Cavoletti di Bruxelles pianta proprietà e coltivazione

Brassica Oleracea varietà gemmifera Famiglia crucifarae

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva pianta Cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles sono una varietà, originaria del Belgio, è anomala rispetto alle altre in quanto il fusto si allunga e all'ascella di ogni foglia, anziché restare dormienti come nel comune cavolo, le gemme producono germogli che si sviluppano a forma di piccola palla, con foglioline strettamente incappucciate e sono, appunto, il prodotto conosciuto come cavolini di Bruxelles.

La pianta, resistentissima al gelo (sopporta anche — 15 °C), è la meno esigente in fatto di azoto.

i Cavoletti di BruxellesLe cultivar sono soprattutto centrate sull'altezza e sulla minore o maggiore precocità. Abbiamo cosi' il "Mezzo nano del mercato" il "Nano precoce" oltre alle cultivar Aristocrat" semi-tardiva e "Perfezione" molto pregiata.

La semina avviene in semenzaio da fine marzo-aprile fino a giugno, usando 2 g di seme per mq.

La coltivazione è esattamente uguale a quella del cavolo cappuccio, e la raccolta si fa quando i cavolini hanno raggiunto un diametro di 3-4 cm, incominciandola in autunno per i precoci e continuando per tutto l'inverno.

I Cavoletti di Bruxelles, per il loro sapore più delicato di quello degli altri cavoli, sono un cibo apprezzato, ma si prestano a un numero limitato di preparazioni.

Generalmente si fanno cuocere preventivamente, lessandoli in acqua bollente salata, per un periodo più o meno lungo a seconda del grado di cottura desiderato, prima di sottoporli alla cottura vera e propria con condimenti vari: la regola è di mantenerli piuttosto duri per evitare che in seguito si aprano perdendo le foglie.

Dopo questa prima fase si può insaporirli nel burro, aggiungendo, a piacere, dadi di di prosciutto o di pancetta affumicata.

Se si è fatto un arrosto, saranno un ottimo contorno: abbondando nel sugo dell'arrosto stesso, si potrà utilizzarne una parte mettendola in una casseruola e aggiungendo i cavolini finché non siano stufati e ben cotti; più rifinito ancora sarà legare il rimanente sugo con farina facendolo divenire cremoso e cospargendone sia le fette d'arrosto che i cavolini stufati.

Lessandoli completamente si possono poi ricoprire di besciamella e di fettine di formaggio e farli gratinare in forno, evitando però che si asciughino perché indurirebbero.

Libri e oggetti con tema Cavoletti di Bruxelles
 
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

 
Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it