logo windoweb
link sponsorizzati


bignonia

coltivazione Bignonia

rampicante perenne da giardino

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
Bignonia
La Bignonia è un rampicante che appartiene alla famiglia della Bignoniaceae sempreverde e vigorosa, cresce con notevole rapidità.

Originaria dell'America del Nord, in Italia cresce all'aperto in tutte le regioni, al Nord viene coltivata all'aperto senza protezioni nelle zone lacustri, o protette in inverno, ma ci sono varietà adatte anche a climi più freddi.

La Bignonia è una pianta rampicante che raggiunge anche i 10 metri d'altezza utilizzando viticci dotati di ventosa.
Il miele che c'è all'interno del calice richiama le api e gli altri insetti che favoriscono l'impollinazione delle piante da frutto.
Coltivazione e cura degli Bignonia
Esposizione
La Bignonia preferisce posizioni protetta dalle correnti d'aria, in pieno sole, possibilmente vicino ad un muro che la protegga in inverno.
Acqua
Le annaffiature devono essere abbondanti in primavera ed in estate, moderate durante l'inverno.
Malattie
A fine inverno è consigliato un trattamento insetticida ad ampio spettro, per prevenire l'attacco di afidi e cocciniglie.
Le malattie fungine primaverili vanno trattate preventivamente con un fungicida sistemico, da utilizzare prima che le gemme ingrossino eccessivamente.
 
Concimazioni
Mescolare il terreno attorno alla pianta con concime organico ben maturo, in primavera o in autunno.
In sostituzione del concime organico, si può ripiegare sul concime chimico granulare, a lenta cessione, ogni 3-4 mesi.
Moltiplicazione
La moltiplicazione della Bignonia si fa in primavera da talee semilegnose dei germogli laterali della pianta.
Dopo due mesi poste nella sabbia umida, le talee avranno radicato e potranno essere piantate in vasi di media grandezza, riempiti con composta compatta.
Terriccio
La Bignonia preferisce un terreno fertile e pesante, ricco di sostanza organica su di una base a forte componente argillosa.
Potatura
Eseguire la potatura della Bignonia in primavera per eliminare i rami secchi ed accorciare i rami troppo lunghi o disordinati.
Proprietà Medicinali
L'estratto della corteccia delle Bromeliacee del sud America viene utilizzato nella medicina locale.

Bignonia
Bignonia venusta, fiorisce alla fina dell'inverno ed  è molto diffusa.

Bignonia
Bignonia campsis sboccia tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, resistente al freddo.

Bignonia Podranea ricasoliana
Bignonia "Contessa Sara" (Podranea ricasoliana) Decisamente la più bella, fiori rosa carne, ricca fioritura prolungata. Crescita stupenda che in condizioni ideali di clima e di terreno arriva a diverse decine di metri. Non sopporta il freddo, muore a -1/2°C; in Italia si può piantare all'esterno solo in riviera Ligure e a sud di Roma.

Bignonia Radicans
Bignonia radicans ( Campsis radicans) Cresce forte, ha i rami lungi e flessibili. Fiori colore rosso piuttosto piccoli, non fiorisce da giovane e non è rifiorente, ma è la più resistente al freddo.
La Bignonia Campsis radicans viene usata come porta innesto di tutte le altre varietà ed in condizioni favorevoli è invadente.
 

Bignonia "Flamengo"
Bignonia "Campsis radicans 'Flamengo"
Ha i fiori rossi come la Radicas ma fiorisce in una fioritura prolungata. Crea un cespuglio rigoglioso ed ha un bel fogliame verde scuro. Resistente al freddo.

Bignonia
Bignonia Capriolata
Bignonia
Bignonia Campensis Alba
 
Bignonia Bignonia Grandiflora
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati


Argomenti Correlati
Foto Natura
Foto Natura
Ricette
Ricette
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Piante Appartamento
Piante Appartamento
Orto
Orto
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose

link sponsorizzati


 


Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it