logo windoweb
link sponsorizzati


Carolina

coltivazione della Carolina

Impatiens, Fior di vetro, Nuova Guinea, pianta annuale,

da vaso e da giardino
 

Torna alla Home Page  di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
Caroline
La Carolina è un fiore molto conosciuto e usato nei nostri giardini.

Originaria dell'Africa e dall'Asia è chiamata anche "Impatiens", dal nome della famiglia a cui appartiene, Fior di vetro per la sua fragilità, Balsamina o Nuova Guinea, che è un ibrido più rustico.

La Carolina in tutte le sue varietà e nell'ibrido Nuova Guinea, pur essendo piante perenni, sono coltivate come annuali per la loro delicatezza.

Fiorisce da marzo-aprile, fino ai primi freddi autunnali, con numerosissimi fiori bianchi, rosa, rosso o viola.

Nelle varietà ibride si trovano anche a fiori striati, bicolori e doppi.

La varietà "Nuova Guinea" è la più vigorosa, con un portamento più compatto che sopporta meglio l'esposizione in pieno sole.
 
Coltivazione e cura della Carolina
Esposizione
La Carolina preferisce posizioni a mezzo sole o in ombra completa.
In posizioni soleggiate, le piantine richiedono continue annaffiature, contrariamente sviluppano poco, tendono ad appassire.
Acqua
Annaffiare con regolarità, evitando di lasciare il terreno asciutto perchè al minimo cenno di siccità tendono ad appassire.
Le Caroline possono essere coltivate in casa anche in inverno, in questo caso è meglio non esagerare con l'acqua.
Coltivazione
Visto che la rapida produzione da seme in serra, rende le piantine di Caroline poco costose, conviene acquistarle in serra per trapiantale in giardino quando ogni rischio di gelata è passato, mescolando al terreno del giardino, del nuovo terriccio e torba.
Poichè le caroline non sopportano temperature inferiori ai 5-10°C, in giardino vengono abitualmente coltivate come annuali, mentre se coltivate in vaso, possono continuare a vivere ed a fiorire come piante da appartamento durante i mesi freddi.
Concimazione
Per una fioritura abbondante delle caroline aggiungere ogni 7-10 giorni del concime all'acqua delle annaffiature
Malattie
 Generalmente le caroline sono piante sane, attaccate raramente dagli afidi.
Nemiche delle caroline sono le lumache che ne mangiano gli steli.
 
Terriccio
Per le caroline coltivate in vaso è bene utilizzare terriccio fresco, leggero e
soffice, ricco di materia organica, mentre se coltivate a terra sono poco esigenti.
Moltiplicazione
Per moltiplicare le caroline si fanno delle talee in autunno o in primavera,
oppure si semina in semenzaio in autunno o a fine inverno, per avere le piantine da mettere a dimora in primavera passato il rischio delle gelate notturne.

Carolina
Carolina Nuova Guinea arancio

Carolina
Carolina Nuova Guinea bicolore

Carolina
Carolina Nuova Guinea bicolore

Carolina
Carolina Fior di Vetro
Carolina
Carolina Impatiens walleriana

Carolina
Carolina Impatiens walleriana rosa a fiore doppio
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
Foto Natura
Foto Natura
Ricette
Ricette
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Piante Appartamento
Piante Appartamento
Orto
Orto
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose

link sponsorizzati


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it