logo windoweb
link sponsorizzati


coltivazione Rosa

coltivazione Rosa

Rose perenni da vaso e da giardino

Torna alla Home Page di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
Rosa selvatica
La Rosa, della famiglia delle Rosaceae, comprende circa 150 specie, di cui 30 sono spontanee in Italia, ed un numero infinito di varietà, ibridi e cultivar.

L'aspetto di queste piante da fiore varia moltissimi poiché, osservando solo l'altezza,  varia dai 20 cm. delle lillipuziane ai diversi metri delle rampicanti.

Considerata da sempre la regina dei giardini, nei secoli si sono diffuse in particolare le cultivar ora profumate, ora sarmentose, ora con particolari colori, secondo la moda del momento.

Nel XX° secolo si sono affermate le rose rifiorenti e rifiorentissime che colorano i giardini da Aprile a Ottobre, molto resistenti e con poche esigenze.
Ultimamente sono state create alcune varietà di Rose da appartamento che possono fiorire all'interno e che poi messe in piena terra riprenderanno a fiorire.
Coltivazione e cura delle Rose
Esposizione
La miglior esposizione delle rose cambia da varietà a varietà.
Alcune amano stare in pieno sole, altre preferiscono la mezz'ombra.
Acqua
Le annaffiature dei rosai vanno fatte la sera d'estate ed al mattino in primavera.
Durante l'annaffiatura, fiori e foglie delle rose non devono essere bagnati per evitare gli attacchi dei funghi.
Le rose desiderano annaffiature abbondanti, il metodo migliore è far scorrere l'acqua alla base del cespuglio fino a che il terreno sia ben bagnato.
Coltivazione
Le Rose vengono collocate a dimora in autunno o alla fine dell'inverno, nelle zone soggette a frequenti gelate.
Dopo la messa a dimora molto spesso le piante innestate emettono sotto l'innesto dei polloni, che è opportuno tagliarli al più presto in corrispondenza del punto di inserzione alla radice o al fusto.
Potatura
La potatura delle rose è importantissima per una buona fioritura.
Le varietà rifiorenti si potano alla fine dell'inverno o inizio primavera, togliendo i rami vecchi e accorciando quelli nuovi lasciando da 2 a 6 gemme per ramo.
Durante la fioritura eliminare i rametti che hanno fiorito per stimolare la produzione di nuovi boccioli.
Le "rose Polyantha" vanno potate più volte durante l'anno:a fine inverno, dopo la prima fioritura di maggio e dopo le fioriture successive fino all'autunno.
Le "rose sarmentose" non rifiorenti e gli ibridi che hanno forti cacciate, lunghe anche alcuni metri, richiedono la potatura totale dei rami di 3 anni e la curvatura di quelli di un anno.
Le "rose rampicanti" rifiorenti, vanno potate asportando totalmente i rami vecchi e legnosi e accorciando i rami nuovi.
Malattie
Le rose sono soggette a decine di parassiti animali (acari, coleotteri, ecc) e vegetali (muffe e funghi) che mettono in difficoltà la vita delle piante.
Per questo è bene fare i trattamenti preventivi all'inizio della primavera e durante la fioritura.
Terriccio
Le rose si adattano a qualunque tipo di terreno purché sia lavorato in profondità e mescolato con dello stallatico maturo
Moltiplicazione
La moltiplicazione della Rosa avviene di norma per talea di getti dell'anno già lignificati e piantati in cassone a fine estate, o per innesto ad occhio vegetante in primavera-estate.

Rosa gialla "Spectra"
Rosa gialla "Spectra"

Rosa Standard ad alberello
Rosa Standard ad alberello

Rosa rosse rampicanti
Rose rosse rampicanti

Rosa Chicago Peace
Rosa Chicago Peace

Rosa Bud Unfortign
Rosa "Bud Unforting"

Rosa Baby Baccara
Rosa Baby Baccara
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
Foto Natura
Foto Natura
Ricette
Ricette
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Piante Appartamento
Piante Appartamento
Orto
Orto
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose

link sponsorizzati


 


Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sitoo © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it