logo windoweb
link sponsorizzati


Pianta Arnica

Pianta Arnica

Arnica montana L.Fam. ASTERACEAE

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva Arnica pianta medicinale officinale


Pianta ArnicaDescrizione Arnica

Specie presente nelle zone prative di tutto l'arco alpino, dell'appennino ligure e parmense.

La sua fioritura Ŕ in talune zone copiosissima, a tal punto da essere considerata pianta infestante per il pascolo.

╚ infatti rifiutata dal bestiame per il suo odore fortemente aromatico.

Non a caso anche l'origine del suo nome (PtarmikŔ = che fa starnutire) ricorda la sua azione irritante, cosý come lo sottolineano alcuni nomi dialettali della specie. Le popolazioni delle montagne apprezzano l'Arnica fin dai tempi pi¨ antichi per la sua particolaritÓ di sanare le ferite.

In Francia i montanari anziani la fumano nella pipa, oppure, polverizzata, la aspirano dalle narici come tabacco da naso.

Per questa ragione all'Arnica viene dato anche il nome di tabacco di Savoia o tabacco dei Vosgi.

Tuttavia l'Arnica Ŕ una pianta velenosa se usata internamente e a forti dosi.

Occorre quindi la massima prudenza nella somministrazione di medicamenti a base di questa erba

Habitat Arnica

Pascoli alpini ed appenninici settentrionali della penisola fino a 2.000 m.

Fioritura: Luglio-Agosto.

Tempo balsamico: Luglio.

Parti usate: La radice e i fiori da raccogliere in piena fioritura.

Entrambi devono essere essiccati in luogo areato e lontano dalla polvere.

ProprietÓ: Antispasmodiche, calmanti, vulnerarie, revulsive.

Principi attivi: Un olio essenziale a base di azulene, un glucoside, l'apigenina, acidi vari quali il citrico, il salicilico, il palmitico, resine, zuccheri.

Preparazioni ArnicaPianta Arnica

Macerazione: (Contusioni e distorsioni)

Mettere a macerare per 10 giorni gr. 20 di radice e di fiori di Arnica in gr. 100 di alcool a 60░.

Filtrare e conservare in una bottiglia ben chiusa.

Al momento di usarla, la tintura deve essere diluita in circa mezzo litro di acqua: con il liquido si imbevono dei pannolini che si applicano sulle contusioni e sulle distorsioni.

Infuso: (Digestivo) Gr. 2 di fiori in gr. 150 di acqua bollente e addolcita. Si somministra a tazzine prima dei pasti come stimolante delle funzioni digestive.

Tintura: (Revulsivo - punture d'insetti) Gr. 50 di fiori in 1000 gr. di alcool etilico a 90░. Lasciare macerare in recipiente chiuso per 8 giorni, agitando di tanto in tanto, colare spremendo il residuo, filtrare. Gr. 20 di questa tintura vengono mescolati a gr. 50 di glicerina e gr. 60 di acqua.

Si usa questo liquido per pennellazioni sulle parti infiammate e per le punture di insetti.

Nomi dialettali Arnica

Batt˛nica (Lig.), Stra-nudŔla,
Tabach de montagna (Piem.),
Piantagine di monte (Tosc.) Miras˛l (Carnia).

Libri e oggetti con tema Piante Medicinali 

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

 
Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito ę 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it