logo windoweb
link sponsorizzati


Pianta Giglio

Pianta Giglio

Lilium candidum L. - Lilium croceum CHAIX - Lilium martagon L.
Fam. LILIACEAE

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva Giglio pianta medicinale officinale


Pianta GiglioDescrizione Giglio

Sotto la denominazione generica di «Giglio» si accomunano molte specie di Lilium, sia quelle appartenenti alla flora spontanea italiana, sia quelle provenienti dalla coltivazione.

Delle tre specie citate, il Giglio bianco è l'unica specie non spontanea in Italia, ma si è naturalizzata abbondantemente sul nostro territorio, in seguito alla coltivazione; il Giglio martagone e il Giglio rosso o di S. Giovanni sono invece due bellissime specie nostrane presenti nelle zone prative e boscose montane delle Alpi e degli Appennini, i cui fiori si affermano per la vistosità delle loro forme e dei colori.

Nella medicina popolare vengono impiegati i bulbi ed i petali di tutte e tre le specie, poiché hanno proprietà emollienti e rinfrescanti.

I petali, per le mucillagini che contengono, possono essere impiegati come medicamento vulnerario, contro le contusioni, le piaghe superficiali e le punture di insetti.

Habitat GiglioPianta Giglio

Lilium croceum: Prati e boschi della zona submontana e montana delle Alpi e degli Appennini.

Lilium martagon: Su terreno calcareo, nei pascoli montani delle Alpi e degli Appennini.

Fioritura: Giugno-Luglio.

Tempo balsamico: Giugno.

Parti usate: I bulbi e i fiori.

Proprietà: Emollienti, vulnerarie, emmenagoghe.

Componenti principali: Mucillagine, tannino, gomma, un alcaloide, la scillina, antociani (i coloranti dei fiori)

Preparazioni Giglio

Tintura: (Ferite)

Mettere a macerare qualche manciata di petali secchi in 100 gr. di acquavite e lasciarveli per una settimana.

Filtrare il liquido e conservarlo in una bottiglia con tappo smerigliato.

Steso con un pennellino sopra una ferita la disinfetta e la protegge dagli agenti esterni, sostituendosi al cerotto.

Nomi dialettali Giglio

Lilium candidum: Sciù de S. Antonio (Lig.),
Fiur d'S.Antoni (Piem.),
Gili bianch (Lomb.),
Xio de S. Antonio (Ven.),
Celli (Em.),
Gigghiu (Sic.),
Ligiu biancu (Sard.).
Lilium croceum: Gigliu sarvegu (Lig.),
Liri giaun (Piem.),
Zei ross (Lomb.),
Gilio zalo (Ven.),
Rose di ton (Fri.),
Fiuron ranzon (Em.),. Lilium martagon: Gili salvadegh (Lomb.),
Zi di bosch (Fri.),
Rizzòz (Carnia),
Martagone (Tose.), Giglio d'Adamo (Umb.),
Giglio verde (Abr.),
Gigghiu russu (Sic.)

Libri e oggetti con tema Piante Medicinali 

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

 
Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it