logo windoweb
link sponsorizzati


Pianta Zafferano

Pianta Zafferano

Crocus sativus L. - Fam. IRIDACEAE

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva Zafferano pianta medicinale officinale


Pianta ZafferanoDescrizione Zafferano

Lo Zafferano è una specie che non cresce spontanea in Italia. È infatti originario delle regioni del Mediterraneo orientale.

Nel nostro paese è coltivato soprattutto in Abruzzo, per i suoi impieghi molteplici in alimentaristica, nella liquoreria, nella industria profumiera e farmaceutica.

Una specie spontanea della flora italiana che si avvicina molto allo Zafferano è il Crocus medius (nella foto); vive sui monti della Liguria e nel Piemonte meridionale.

Può sostituirsi allo zafferano nelle preparazioni erboristiche, anche se i principi attivi non sono così puri e concentrati come nella specie coltivata.

L'uso principale dello Zafferano, di cui si usano i soli stigmi, cioè gli elementi femminili del fiore, è attualmente limitato ad impieghi gastronomici, mentre, nell'industria farmaceutica, per la preparazione del «laudano», medicamento antispastico ed analgesico.

Poiché da un fiore si ricava solo una minima parte di prodotto utilizzabile, lo Zafferano è sovente soggetto a sofisticazioni.

Si pensi infatti che per ricavare un chilo di zafferano occorrono 100.000 stigmi da quasi altrettanti fiori.

Habitat Zafferano


Coltivato, specialmente in Abruzzo.

Il Crocus medius cresce sui monti della Liguria e nel Piemonte meridionale.

Fioritura: Settembre-Ottobre.

Tempo balsamico: Ottobre.

Parti usate: Gli elementi femminili del fiore (stigmi).

Proprietà: Stimolanti, sedative, toniche, stomachiche, regolatrici del flusso mestruale (emmenagoghe).

Componenti principali: Un olio essenziale, un glucoside, la picrocrocina, fitosteroli.

Preparazioni ZafferanoPianta Zafferano

Lo Zafferano agisce in dosi minime (frazioni di grammo).

Si consiglia perciò di usarlo con molta cautela in quanto dosi eccessive possono causare delirio, vertigini, astenia muscolare, rallentamento del polso.

Uso esterno: lo Zafferano entra nella composizione di preparati a base di miele da usare per le gengive irritate e dolenti.

Infuso: (Regolatore delle mestruazioni, analgesico nei dolori mestruali).

Gr. 5 di stigmi di Zafferano in un litro d'acqua bollente. Lasciare a riposo per 15 minuti.

Filtrare e zuccherare.

Somministrare 200 gr. 3 volte al giorno nella settimana che precede le mestruazioni.

Nomi dialettali Zafferano

Safràn (Lig.),
Sofràn (Pierri.),
Zaffràn (Lomb.),
Safràn (Erri.),
Croco, Gallone domestico (Tosc.)Zuffrana (Abr.),
Zaffarana (Sic.),
Tanfaranu (Sard.).

Libri e oggetti con tema Piante Medicinali 

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

 
Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it