logo windoweb
link sponsorizzati


Pianta velenosa Aconiti

Pianta velenosa Aconiti

Aconitum variegatum L. - Aconitum vulparia REICHENB. -Fam. RANUNCOLACEAE

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda descrittiva Aconiti pianta velenosa


Descrizione Aconiti

Pianta velenosa AconitiVivono nei pascoli e nei luoghi boscosi e umidi dalla regione montana alla sub-alpina nelle Alpi e nell'Appennino.

Fanno parte della cosiddetta flora «ammoniacale» in quanto crescono in luoghi pingui, dove alpeggia il bestiame e il terrreno si impregna di sostanze di rifiuto ad alto contenuto di azoto.

Fioritura: Luglio-Settembre.

Parte velenosa: Tutta la pianta, ma in particolar modo i tuberi radicali.

Azioni tossiche: Potente anestetico.

Mortale se ingerito nella dose di 2-4 gr. di tubero fresco.

Il veleno contenuto può assorbirsi anche attraverso la pelle; il contatto della pianta può causare gravi intossicazioni e dermatiti.

Principi attivi: alcaloidi napellina e aconitina, flavonoidi (nei fiori) delfinidina, luteolina e apigenina, licaconitina (nella specie «vulparia»).

Nomi dialettali AconitiPianta velenosa Aconiti

Aconito blu:
Napèl (Lig.),
Torà (Piem.),
Mapèll (Lomb.),
Luz (Ven.),
Acònete (Abr.),
Palumbedda fruttifera(Sic.).
Aconito giallo:
Erba da picecc (Lomb.),
Piè di lovo (Ven.),
Ciampànulas (Carnia),
Erba del lov (Em.),
Strozzalupo (Camp.).

Libri e oggetti con tema Piante Velenose 

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati

Orto
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Piante e Erbe Medicinali
Piante e Erbe Medicinali
Piante Velenose
Piante Velenose
Schede fiori selvatici
Fiori Selvatici
Fiori da Giardino
Fiori da Giardino
Ricette
Ricette
Foto Natura
Foto Natura
Piante Appartamento
Piante Appartamento

Giardinaggio

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it