Machiavelli alla riconquista del favore Mediceo



logo windoweb


Machiavelli alla riconquista del favore Mediceo

OFFERTE AMAZON

Home Page

Cultura Scrittori Italiani 600









Nell'intenzione dell'autore, il trattato doveva aprirgli la via per un ritorno in favore presso i Medici.

Era pronto, scriveva al Vettori, ad accettare anche l'ufficio più umile: qualunque cosa, pur di tornare alla vita attiva.

Pensava di dedicare l'opera a Giuliano de' Medici, il terzogenito del Magnifico, che era d'indole fantastica, estrosa e svagata, ma di cuore generoso.

Giuliano però era destinato a una precoce morte nel 1516; e già prima d'allora Machiavelli sembra avesse cambiato idea sulla dedica, rivolgendola al figlio di Piero, Lorenzo li (il nipote del Magnifico) da poco investito del ducato d'Urbino.

Ma anche Lorenzo spari dalla scena del mondo di li a tre anni, nel 1519.

Il libro, per allora, non vide la luce; ma il ravvicinamento ai Medici ebbe luogo ugualmente, grazie ai buoni uffici di Lorenzo Strozzi.


Fabrizio Colonna e Cosimo Rucellai discutono sull'arte militare
(incisione ottocentesca)

Machiavelli nella maturità: occhi penetranti, bocca sottile, guance scavate, il volto di un pensatore di acutissima intelligenza.

Dai signori di Firenze Machiavelli fu adoperato - come diceva lui - poco e con peritanza: incomparabilmente più importanti gli uffici affidatigli dalla Repubblica (sebbene anche allora non raggiungesse mai posti di primo piano; infatti fu piuttosto un informatore che

non un vero e proprio ambasciatore). Ma insomma, fu adoperato, e poté uscire dall'inazione che gli pesava. Papa Leone X e suo cugino, il cardinale Giulio de' Medici (il futuro Clemente VII) gli affidarono la stesura di un discorso sopra la riforma dello stato di Firenze; subito dopo, venne da parte delle autorità universitarie l'incarico di scrivere la storia della città con lo stipendio di cento fiorini annui, che in seguito gli fu raddoppiato.

Ci fu anche una missione a Venezia, per difendere gl'interessi di certi mercanti fiorentini danneggiati in Levante, e un soggiorno in Romagna, in vista di creare in quella regione una milizia nazionale e non mercenaria.

Ma le sue qualità d'organizzatore erano, in questo campo, davvero mediocri; e il programma, per vari motivi, non potè essere realizzato.
Libri di e su Machiavelli





Fai un viaggio Virtuale nella mappa del Globo di Windoweb

Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare