logo windoweb


Dizionario di Mitologia

Dizionario mitologico dalla AI - AN

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

Torna alla Home Page enciclopedica

Aiace Oileo Eroe greco della guerra di Troia, abile nel lanciare frecce e soprattutto nella corsa, nella quale lo superava soltanto Achille. Aiace figlio di Telamonio

Aiace figlio di Telamonio

Aiace Figlio di Telamonio Re di Salamina, grande guerriero greco; desiderò le armi di Achille, quando, dopo la sua morte, vennero disputate fra i capi dell'esercito greco, e, non avendole ottenute per i raggiri di Ulisse, impazzì dal dolore e si uccise.
Alceo Figlio di Perseo e di Andromeda, fratello di Perse, Stenelo, Eleio, Mestore, Elettrione e Gorgofone. Padre di Anfitrione.
Alcesti

Alcesti

Alcesti
Bellissima figlia di Pelia, non esitò ad accettare la morte per prolungare la vita al marito Admeto, a cui Proserpina stessa, commossa per così bell'atto di amor coniugale, le rese la vita.
Aloide Soprannome di Ercole, dalla parola greca alikè: vigore, grande coraggio.
Alcinoo Re dei Feaci, padre di Nausica.
Nell’Odissea, sovrano saggio e ricco, ospita Ulisse nel suo palazzo e lo fa poi riaccompagnare in patria. Il poeta greco Apollonio Rodio narra come questo Re accogliesse Giasone e Medea inseguiti dai Colchi
Alcione Una delle Pleiadi e moglie di Ceice che, vedendo il cadavere del marito, galleggiare sulle onde, si gettò in mare anche lei.
Giove li trasformò in alcioni, uccelli che volano sulle onde anche quando il mare è agitato.



Alcmena
Alcmena Moglie di Anfitrione.
Zeus approfittò dell'assenza del marito per prendere fattezze di Anfitrione trascorrendo con lei una notte lunga tre giorni.
Alcmena, allora, generò due gemelli: Eracle (figlio di Zeus) e Ificlo (figlio di Anfitrione).

Aletto e le Furie

Aletto e le Furie

Alessandro Altro nome di Paride.
Aletto Una delle Erinni o Furie, sorella di Tisifone e Megera nate dal sangue di Urano, sgorgato dalla ferita provocata da Crono.
Nel pantheon degli dei romani ha il nome di Furina.
Alettrione Giovane soldato mutato in gallo da Marte, con l'obbligo di annunciare l'aurora, come pena per essersi addormentato permettendo in tal modo a Vulcano di sorprendere Venere insieme al dio della guerra.
Alfeo Figli del dio Oceano, personificazione del più grande fiume del Peloponneso, innamorato della ninfa Aretusa mutata in fonte, ottiene dagli dei di poter mescolare le loro acque.
Alfeo e Aretusa

Alfeo e Aretusa

Amadriadi Ninfe dei boschi che nascevano e morivano con le querce.

Amazzoni

Amazzoni

Amaltea Nome della capra che allattò Zeus che per ringraziarla, diede un potere alle sue corna per cui il possessore poteva ottenere tutto ciò che desiderava.
Da qui la leggenda del corno dell'abbondanza o cornu copiae(cornucopia), detto anche
Corno di Amaltea.
Amazzoni Donne guerriere che nella guerra di Troia aiutarono i Troiani.
Considerate appartenenti ai Sarmati, una popolazione nomade di etnia iranica, le cui donne combattevano con gli uomini a cavallo, vestivano come loro e non si sposavano prima di aver ucciso un nemico in battaglia.
Ambrosia Cibo e profumo degli dei.
Significa immortale.
Amore e Psiche
Amore e Psiche
Ammone Divinità egiziana identificabile con Giove.
Adorato a Tebe nella più remota antichità, durante la fase storica egiziana detta " del secondo periodo intermedio", che comprende la travagliata vicenda della dominazione hyksos, venne assimilato al dio solare Ra di Eliopoli con il nome di Amon-Ra.
Amore o Eros, figlio di Venere e di Marte, in veste di Cupido, putto nudo, alato, con faretra e frecce con cui colpisce i cuori degli uomini facendoli innamorale.
Leggenda di Amore e Psiche
Ananke
Ananke
Anadiomene Epiteto dato dai Greci a Venere che significa: sorta dal mare.
Poiché il mito racconta che Venere nacque dalla spuma del mare presso Cipro.
Ananke

Personificazione del destino, della necessità inalterabile e del fato nella mitologia greca orfica.

Anchise Eroe troiano, figlio di Capi, della stirpe di Dardano, sposo di Afrodite e padre di Enea.
Fuggi dall'incendio di Troia verso l'Italia, alla quale gli dei lo avevano destinato, ve lo condusse Enea portandolo in spalla. Morì in Sicilia
Ancili

Scudi sacri che si credevano caduti dal cielo (Salii).


Androgini

Androgini

Androgeo
Figlio di Minosse, re di Creta fatto uccidere da Egeo, re di Atene per invidia delle sue vittorie sportive. Minosse, per vendicarlo, impose ad Atene il crudele tributo annuo di vittime umane destinate al Minotauro essere mostruoso metà uomo e metà toro.
Androgini (Da aner = uomo e gynè = donna). Razza dei primi esseri umani; avevano due sessi e due teste, quattro braccia e quattro mani.
Essendosi ribellati a Giove, questi ordinò a Mercurio di fare di ciascuno di essi due corpi separati.
La tendenza che questi avevano a riunirsi era spiegata dalla mutua attrazione dei sessi.
Andromeda e Perseo

Andromeda e Perseo

Andromaca Moglie di Ettore figlio di Priamo e madre di Astianatte.
Alla caduta di Troia, venne fatta schiava di Neottolemo, figlio di Achille.
In seguito divenne la sposa di Eleno, anche lui figlio di Priamo.
Andromeda figlia di Cefeo e di Cassiopea, sovrani d'Etiopia venne incatenata ad una rupe battuta dalle onde, destinata ad un mostro marino per far cessare un flagello.
L'eroe Perseo, alla vista di quella fragile bellezza in lacrime se ne innamorò, uccise il mostro e la fece sua sposa.
Anflarao

Uno degli Argonauti, figlio di Apollo, partecipò all'impresa dei Sette contro Tebe e, mentre combatteva valorosamente gli si aprì la terra sotto i piedi e morì inghiottito dalla voragine.

Anfione e Zeto

Anfione e Zeto

Anfione Sfortunato figlio di Giove, sposò
Niobe figlia di Tantalo da cui ebbe numerosi figli.
Inventore della musica, innalzò le mura di Tebe con il fratello Zeto facendo muovere le pietre col il magico suono della sua cetra.
Morì di dolore quando i suoi figli furono uccisi da Apollo e Diana.
Anfitrite

Anfitrite

Anfitrite Ninfa che, volendo rimaner vergine, fuggì alle insidie di Nettuno. Un delfino la ritrovò e la ricondusse al dio, che la fece sua sposa e regina del mare, rendendola madre di
Tritone.
Angerbode Nella mitologia nordica, divinità femminile gigantesca e malefica, moglie di Loke e madre di mostri, fra i quali il lupo Fenrir ed il serpente Jormund-Gandur.
Angerona Dea del silenzio presso i Romani.
Angizia Angitia, figlia di Eeta, conosceva e maneggiava le erbe velenose e padroneggiava i serpenti.
Dea dei serpenti, venerata dagli abitanti delle rive del lago Fucino nel bosco sacro presso il santuario di Angizia (lucus Angitiae).

Angizia dea dei serpenti
Angizia dea dei serpenti
Anna Perenna Antica dea romana che presiedeva al corso dell'anno o, più propriamente, al perpetuo rinnovarsi dell'anno.
La sua festa cadeva il 15 marzo; fu confusa qualche volta con Anna, sorella di Didone.
Antenore Illustre Troiano che, dopo la caduta di Troia, emigrò sulle coste dell'Adriatico.
Gli si attribuisce la fondazione di Padova.
Ercole e Anteo

Ercole e Anteo

Anteo Figlio di Nettuno e di Gea (Terra), molestava tutti i viaggiatori che attraversavano le sabbie della Libia. Ercole offeso da questo mostro lo assalì e lo atterrò tre volte, ma invano perchè la Terra, sua madre, ogni volta che la toccava gli rendeva nuove forze, finché Ercole, lo alzò di peso e lo soffocò fra le sue braccia.
Antero È l'Amore terreno in contrapposto a Eros ossia l'amore spirituale.
Le frecce di Eros sono d'oro e quelle di Antero di piombo, a significare la breve durata dei piaceri carnali, in contrapposizione ai sinceri e durevoli piaceri che dà l'Amore spirituale.
Anticlea Figlia di Autolico e madre di Ulisse.
La donna morì di dolore per la lunga assenza del figlio, preoccupata per le sue sorti durante la Guerra di Troia e del suo lungo ritorno a casa.
Antigone Figlia del tebano Edipo e di Giocasta, giovinetta accompagnò il padre cieco in esilio e seppellì il corpo di suo fratello Polinice contro il volere del tiranno di Tebe Creonte.
Rinchiusa per questo in una caverna condannata a morire di fame e sete si impiccò ed Emone, suo fidanzato, si uccise.
Antigone e Polinice

Antigone e Polinice

Giove e Antiope

Giove e Antiope

Antinoo
Nella mitologia greca fu il peggiore dei Proci e ucciso dalla prima freccia di Ulisse durante il riconoscimento.
Nella storia romana fu il giovane amato dall'imperatore Adriano. Antinoo fu divinizzato e una città intitolata al suo nome (Antinopoli) venne eretta in Egitto nello stesso luogo dove era annegato.
Antiope Figlia di Nitteo, re di Tebe, e di Pollisso, venne sedotta da Zeus che le si presentò con le sembianze di satiro. Rifugiatasi presso Epopeo il re di Sicione, partorì i due gemelli Anfione e Zeto.
Il nome identifica anche la regina delle Amazzoni, Ippolita.
Anubi
Dio egiziano nato da Nefte e da Osiride.
Anubi venne raffigurato come sciacallo o un cane selvatico sdraiato, con un nastro annodato al collo e la sferza di lato, oppure con corpo umano e testa di sciacallo.
Protettore dei morti, ne accompagnava le anime nell'al di là. Sovrano del Regno Occidentale (cioè dei defunti), Anubi era la prima divinità che il defunto incontrava: era lui che doveva pesare l'anima del morto.

Anubi

Anubi
libri mitologia

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

A -AG AI - AO AP-AV BA-BE BI-BU CA-CH CI-CZ
D E F G H I L
M N O P Q R S
T U V-W-X Z      



Argomenti Correlati
Dizionario di Mitologia
Dizionario di Mitologia

Personaggi storici
letteratura e scrittori
Indice Letteratura

Indice Cultura

Storia

Guida Italia




Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it