logo windoweb


Dizionario di Mitologia

Dizionario mitologico dalla Ca alla CH

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

Torna alla Home Page enciclopedica

Cabiri Aiutanti di Vulcano (Efesto) nella sua fucina; Geni del fuoco vulcanico, propizi all'agricoltura e ai raccolti.
Di origine oscura e controversa: pare che Caburu fosse uno dei figli di Vulcano e di Cabiria (Cerere),tre maschi e tre femmine.
Venerati soprattutto in Egitto.
Cabiri geni del fuoco vulcanico

Cabiri geni del fuoco vulcanico

Caco
Ladrone, figlio di Vulcano che abitava una caverna dell'Aventino.
Caco fu ucciso da Ercole per il furto di buoi di Gerione.
Cadmo Fondatore di Tebe, fratello di Europa, Cadmo sposò Armonia (Ermione) da cui ebbe diversi figli.
Seppe che i suoi posteri avrebbero subito gravi sventure e, per non assistere a queste, si esiliò in un'isola, dove fu mutato in un drago.
Lo si crede inventore dell'alfabeto (Sparti).

Mercurio che impugna il Caduceo

Mercurio che impugna il Caduceo

Caduceo
Caduceo è il bastone di lauro o di olivo che Mercurio (Ermes) ebbe in cambio da Apollo quando gli donò la sua lira.
Il bastone poteva ristabilire la pace:
intorno ad esso si attorcigliarono due serpi che stavano lottando, quando Mercurio tentò di separarli.
Il Caduceo, sormontato da due piccole ali spiegate, è l'emblema di Mercurio, simbolo di pace, del commercio e della velocità del messaggero degli dei.
Calai e Zete Figli gemelli di Borea, dotati di ali.
Parteciparono alla spedizione degli Argonauti e scacciarono dalla Tracia le Arpie che avevano sottratto il cibo dalla nave Argo.
Furono uccisi da Ercole per vendetta.
Calcante
Indovino che fece molte predizioni sull'impresa di Troia a cui partecipò. Superato da Mopso nella sua arte, Calcante si uccise.
Caldei Sacerdoti babilonesi, magi ed astronomi.
Calidonio
Calidonio era un enorme cinghiale che infestava una foresta vicina alla città di Calidone, mandatavi da Diana (Artemide) perché Oineo, re della regione, non le aveva fatto le dovute offerte votive.
Per ucciderlo vi fu una caccia, spesso nominata nella mitologia, a cui presero parte numerosi eroi e semidei.
Il cinghiale Calidonio fu ucciso da Meleagro, uno dei più valorosi lanciatori di giavellotto.
Calipso incontra Ulisse

Calipso incontra Ulisse

Calipso Ninfa che accolse Ulisse in Ogigia.
Volendolo fare suo sposo gli aveva offerto l'immortalità, ma Giove si oppose ed essa lo lasciò partire con i suoi compagni.

Calliope
Calliope
Calliope La musa della Poesia epica e dell'eloquenza,il suo nome significa dalla bella voce.
Calliope viene raffigurata con in mano lo stilo e le tavolette cerate, talvolta con una tromba o un rotolo come Clio.
Calliroe Figlia dell'Oceano, sposò il mostro Crisaoreo e divenne madre dei mostri Gerione, Echidna e Chimera.
Callisto Figlia di Licaone, era tenuta alla castità come ninfa al seguito di Diana.
Ci sono più versioni del mito di Callisto la quale, sedotta da Giove, ebbe un figlio, Arcade. Alla sua morte fu tramutata nella costellazione dell'Orsa insieme ad Arcade.
Camene Divinità latine delle acque e dei boschi, identificate più tardi come le Muse dei Greci.
Il loro nome,messo in relazione con Carmen, indica come uno dei loro più antichi aspetti fosse quello di dee dei vaticinî e del canto.
Cameses Secondo un'antica leggenda fu un re italico, compagno di Giano nel governo. Camilla

Camilla

Camilla Camilla è un personaggio mitologico, le sue gesta vengono narrate nel libro XI dell'Eneide. Figlia di Metabo, tiranno della città dei Volsci Priverno.
Morì combattendo alla testa della cavalleria dei Volsci contro Enea sbarcato alla conquista del Lazio.
Canace Figlia di Eolo, dio dei Venti.
Sposò il fratello e da lui ebbe un figlio che Eolo fece divorare ai cani perché frutto di nozze incestuose.
Cancro Granchio che assalì Ercole durante la lotta con l'Idra di Lerna e fu ucciso dall'eroe..
Giunone ne fece una costellazione.
Cariddi

Cariddi

Capaneo Gigante che partecipò alla impresa dei Sette contro Tebe.
Capaneo morì colpito da un fulmine di Giove perchè dall'alto delle mura che aveva scalato stava sfidando gli dei.
Cariddi Mostro che, per aver rubato ad Ercole alcuni buoi di Gerione, fu trasformato in un mostro che formava un vortice marino con la sua immensa bocca, capace di inghiottire le navi.
La leggenda pone Cariddi sullo stretto di Messina, di fronte all'antro del mostro Scilla.
Cariti Divinità dell'antica Grecia (dette dai Romani Gratiae), personificazioni della grazia e della bellezza e loro dispensatrici.
Carmenta
Profetessa, madre di Evandro; era invocata come una delle dee protettrici della nascita dei fanciulli.
Esiliata con lui dall'Arcadia, predisse al figlio il luogo in cui risiedere e dove un giorno, sarebbe sorta Roma.
Si celebravano annualmente, a Roma,
le feste in suo onore dette Carmentali.
Caronte
Caronte
Carna
Dea che assicura il benessere fisico tramite una corretta assimilazione del cibo.
I Romani le attribuivano la virtù di cacciare le strigi (leggendario uccello notturno che succhiavano il sangue ai bambini).
Caronte Nocchiero infernale, trasportava le anime al di là del fiume Stige o dell'Ade.
I morti dovevano recare una moneta (obolo) da dare a lui come compenso per il traghetto.
Cassandra

Cassandra

Cassandra Figlia di Priamo, amata da Apollo fu profetessa di sciagure, incompresa e non creduta.
Cassandra , alla caduta di Troia e fatta schiava, venne portata da Agamennone a Micene dove morirono per mano di Clitennestra .
Castalia Mitica fanciulla di Delfi che per sfuggire ad Apollo si suicidò gettandosi in una sorgente presso il Santuario di Apollo a Delfi, che da lei ebbe nome.
I pellegrini che andavano al Santuario o dall’Oracolo dovevano prima purificarsi bagnandosi nell’acqua di questa Sorgente.
Castore e Polluce
Figli di Giove e di Leda, fratelli di Elena e di Clitennestra, chiamati Dioscuri; molto venerati e considerate divinità favorevoli.
Le feste in loro onore erano dette Dioscurie e cadevano in luglio (Tindaridi).
Cavallo di Troia Costruzione in legno, in forma di cavallo, molto grande, nel ventre del quale si nascosero molti dei più forti e più arditi guerrieri greci per introdursi in Troia assediata.
Fu ideato da Ulisse, fabbricato da Epeo e introdotto dai Troiani nella loro città ad istigazione del greco Sinone che inventò una storiella per ingannarli.

Cavallo di Troia

Cavallo di Troia

Cecrope Figlio di Gea (Madre Terra), mezzo uomo e mezzo drago, fondò Atene, sposò la figlia del re Atteo.
Cecrope ereditò il trono del suocero, ovverosia Atte chiamata poi Attica.
Cefalo Figlio di Ermes e di Erse, sposò Procri, della cui fedeltà dubitò e che uccise poi per errore mentre essa, a sua volta gelosa, lo spiava.
Ceneo

Ceneo

Ceice Figlio di Espero, sposò Alcione, figlia di Eolo. La sua felice unione lo fece diventare superbo tanto che si paragonò a Giove che offeso lo fece morire in mare e trasformato con la sposa suicida in Alcione.
Celeno Nome di mitici personaggi femminili: una delle Pleiadi, amata da Posidone; una delle Danaidi; una delle Arpie.
Ceneo Uno del popolo dei Lapiti.
Nato femmina, fu mutata in uomo invulnerabile da Posidone.
In questa nuova condizione Ceneo partecipò alla lotta fra Lapiti e Centauri, che lo seppellirono vivo sotto una catasta di alberi.
Della sua fine esistono varie versioni.
Centauri Discendenti da Issione e Nefele, abitavano nelle selve del Pelio.
Esseri rozzi e violenti i Centauri erano per metà uomini e per metà cavalli che ingaggiarono una rissa con Ercole che ne uccise parecchi.
Alle nozze di Piritoo con Ippodamia si azzuffarono coi Lapiti e ne furono sconfitti.
In seguito si ingentilirono ed uno di essi, Chirone, fu educatore di Achille.
Centauro

Centauro

Centauro Si credeva che la Costellazione del Centauro fosse nata dalla morte del centauro Chirone o del centauro Folo.
Cerbero
Cerbero
Cerbero Cane con tre teste con il corpo ricoperto di velenosissimi serpenti, che sta di guardia alla porta dell'Inferno (Ade).
Il suo compito era impedire ai vivi di entrare ed ai morti di uscire.
Venne addormentato col suono della lira da Orfeo per aiutare Ercole a compiere una delle sue fatiche.
 
Cercione Conosciuto anche come Sinnide, era il re di Eleusi, dotato di un'enorme forza fisica, sfidava coloro che incontrava sulle strade nei dintorni della città.
Cercione prometteva di cedere il proprio regno a chiunque l'avesse battuto.
Alla fine dopo molti morti l'eroe Teseo riuscì ad avere la meglio su di lui, lo uccise, e si impadronì del trono di Eleusi.
Cere (Ker) (o Chera) era la "Parca nera", ossia la morte violenta.
Pesso i Greci era la personificazione delle diverse morti e delle sventure.
Si nutriva di sangue e di cadaveri.

Cerere

Cerere

Cerere Cerere per i Romani e Demetra per i Greci.
Figlia di Crono e di Rea.
Antichissima dea delle biade era raffigurata con corona di spighe in testa e con un fascio di spighe in mano.
In aprile i Romani le dedicavano le Cerealia, solenni feste,

Chimera

Chimera

Cesto Cintura misteriosa di Venere; le si attribuivano tutte le tentazioni alle quali anche Giove doveva cedere.
Chimera
Mostro dalla triplice natura di leone, di capra e di serpente che vomitava fuoco dalla bocca.
Chimera venne uccisa da una freccia di Bellerofonte.
Chirone Centauro, figlio di Saturno e di Filira.
Viveva nelle montagne e si distingueva dai fratelli per la bontà d'animo, per la saggezza, per la conoscenza delle scienze, in particolare quella medica.
Insegnò ad Esculapio a conoscere le erbe medicinali, ad Ercole l'astronomia, e fu il maestro di Achille.
Scambiò la sua immortalità con la mortalità di Prometeo.
Il padre degli Dei lo volle vicino a sé nel cielo, dando origine alla costellazione del Centauro o Sagittario.

Chirone

Chirone

libri mitologia

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

A -AG AI - AO AP-AV BA-BE BI-BU CA-CH CI-CZ
D E F G H I L
M N O P Q R S
T U V-W-X Z      



Argomenti Correlati
Dizionario di Mitologia
Dizionario di Mitologia

Personaggi storici
letteratura e scrittori
Indice Letteratura

Indice Cultura

Storia

Guida Italia




Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it