logo windoweb


Dizionario di Mitologia

Dizionario mitologico lettera V W X

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

Torna alla Home Page enciclopedica

Vacuna Divinità dei Sabini a cui si sacrificava al cominciare dell'inverno.
Forse il nome significava dea del riposo, dal verbo latino vacare.
Che avesse culto anche in Roma, è incerto.
Vesta
(greco Estia)
Figlia di Crono e di Rea.
Dea della casa e specialmente del focolare domestico.
In Roma le sue sacerdotesse, le Vestali, costituivano il più importante corpo sacerdotale e godevano i più alti onori; il suo culto era il più antico ed il suo tempio rotondo sorgeva nel Foro presso i Palazzi dei Cesari.
Vaicondra È il paradiso indiano dove regna Vishnù. Vestali
Sacerdotesse di Vesta, custodi del fuoco a lei sacro, che dovevano mantenere perennemente acceso.
Avevano l'obbligo di conservarsi vergini sotto pena di morir sepolte vive.
Vairevert È il terzo dei figli di Siva, dio indiano distruttore e trasformatore della materia; Vairevert verrà nel mondo alla fine dei secoli per distruggerlo e trasformarlo. Vestalia
Feste che ogni anno, il 9 di giugno, si celebravano a Roma in onore di Vesta; vi prendevano viva parte i fornai, perché la dea era considerata come colei che provvedeva il pane quotidiano.
Valascialf La città celeste di Odino (Wotan), dalla quale egli rimira la terra. Vibilia
Divinità latina, invocata dai viandanti, specialmente quando accadeva loro di smarrirsi.
Valchirie
Nella mitologia nordica, guerriere bellissime e fortissime, che aiutano i prodi nelle battaglie (verso le quali accorrono su focosi cavalli) e poi ne portano le anime a godere le delizie del Valhalla, paradiso degli eroi.
Vinalie Feste romane del vino; erano di due specie: le urbane per assaggiare il vino buono ad anno inoltrato, e le rustiche per dar principio alla vendemmia.
Valhalla Nella mitologia scandinava o germanica è il palazzo ovvero il paradiso del dio Odino, dove egli accoglie gli eroi caduti in battaglia, raccolti dalle Valchirie. Vindice
Appellativo di Giove, considerato divinità punitrice delle ingiustizie e delle colpe.
Il nome usato a Roma era: Giove Ultore
Vaticano Uno dei colli di Roma, così chiamato per i responsi (vaticinii) che vi davano alcuni oracoli aventi le loro sedi sulle sue pendici. Viriplaca
Placatrice dei mariti, che aveva in Roma un tempietto, in cui usavano sacrificare i coniugi nei casi di riconciliazione.
Vedio
Era per i Romani una divinità temibile; aveva un tempio tra il Campidoglio e l'Arco Capitolino.
Secondo altri, appellativo di Plutone o Apollo.
Virtus Il valore; divinità inferiore che accompagnava Marte: aveva in Roma culto e tempio.
Velleda Vergine germanica venerata dai connazionali come profetessa; eccitava i suoi contro i Romani, dai quali, fatta prigioniera, fu condotta a Roma. Vishnù
Dio conservatore, nella mitologia indiana.
Con Brahma e Siva forma la Trimurti (trinità).
Venne nove volte nel mondo, in altrettante incarnazioni, ed ora dorme sopra un serpente con cinque teste e, navigando in un mare di latte, aspetta di tornare nel mondo per la decima volta.
Vello d'oro La pelle del montone che Frisso trasportò nella Colchide e che fu da lui collocata in una foresta consacrata a Marte e data in guardia a un drago.
La conquistarono gli Argonauti, condotti da Giasone.
Vittoria
(greco Nike)
Dea alata, con la palma e l'alloro.
Gli Ateniesi la rappresentavano senza ali (opterà) per dimostrare che ormai essa non avrebbe più lasciato Atene, ove le avevano eretto un grazioso tempietto, al lato occidentale della Acropoli; ne meno l'ebbero cara i Romani che, oltre ai templi, istituirono feste e giochi in suo onore.
Celeberrima è la statua della Vittoria alata di Samotracia, della quale si ricercò invano la testa.
Venere
(greco Afrodite)
Secondo una leggenda, raccolta da Esiodo, nacque dalia schiuma del mare; fecondata dalla mutilazione subita da Urano per opera di Saturno (Afrodite).
Dea della bellezza e dell'amore sotto tutte le sue forme e in tutte le sue
manifestazioni, ispiratrice anche delle più insane passioni amorose.
Da Giove fu data in moglie al brutto e deforme Vulcano in cambio della folgore da questo fabbricata per lui, o per vendicarsi delle di lei rifiuti.
Amò Marte ed ebbe un gran numero di altri amanti: dei, semidei e mortali.
Veniva raffigurata giovane e bellissima; il suo culto veniva celebrato in Grecia, in numerosi templi, fra i quali primeggiarono quelli di Cipro, di Corinto, di Patrasso, di Argo, di Citera.
Le erano sacri il mirto, la rosa, il melo e la colomba, ma, come dea del mare, il delfino.
Da lei per mezzo di Enea ebbero lontana origine i Romani.
Era accompagnata dalle Grazie.
Le si attribuiscono diversi figli tra i quali: Imene e Priapo da Bacco, ed Ermafrodito da Mercurio.
Amò Adone, e Paride le aggiudicò il pomo d'oro destinato « alla più bella », preferendola a Giunone e a Minerva.
Vitula Dea romana dell'allegrezza, che prolunga la vita agli uomini.
Venilia Antica dea italica del mare, procurava felice navigazione e felice ritorno; Virgilio la dice madre di Turno e sposa di Giano. Voltunna
Divinità etrusca; le si facevano sacrifici e le si dedicavano grandi mercati quando si riunivano i rappresentanti della confederazione delle dodici città dell'Etruria.
Venti
Figli del Cielo e della Terra, stavano racchiusi in una caverna dell'isola Eolia e custoditi da Eolo, il quale, ricevuto l'ordine da qualche dio, apriva loro un passaggio e li lasciava andare sulla terra.
Volupia Dea romana che personificava il piacere ed anche la buona salute e il benessere.
Nel suo tempio si vedeva la statua di Angerona, dea dei segreti, con la bocca bendata
Vergine Si confondeva con Diche o Astrea; la verdine stellare visse sulla terra nell'età dell'oro, finita la quale, salì in cielo ove brilla come segno zodiacale; si rappresentava alata. Voluttà
Figlia di Amore e Psiche.
Psiche era discesa all'Inferno a prendervi un vaso per ordine di Venere; curiosa lo aprì, ma la violenza del vapore stigio che ne emanò la fece svenire; sopraggiunse in suo aiuto Amore il quale ottenne da Giove che Psiche fosse collocata fra gli immortali nell'Olimpo dove vive congiunta con lui; dal loro amplesso nasce la Voluttà.
Verità Figlia di Giove, madre della Virtus, nutrice di Apollo; si rappresentava vestita di bianco purissimo e coi capelli sciolti ed incolti.
Viene però anche rappresentata mentre esce da un pozzo, nuda e con uno specchio in mano.
Vulcano
(greco Efesio)
Personificazione e divinità del fuoco; patrono dell'industria, ma specialmente di quella dei metalli.
Giove gli diede in moglie Venere, per compensarlo della folgore che gli aveva fabbricato o, essendo Vulcano brutto e zoppo, per vendicarsi del rifiuto di lei alle proprie richieste amorose.
Il suo mito è uno dei più curiosi e interessanti della mitologia; il suo culto non era molto diffuso in Grecia, si venerava principalmente a Lemno e in Italia nelle isole Lipari; Atene celebrava feste in suo nome dette efestie; a Roma le sue feste erano d'agosto e vi aveva particolare interesse una gara di corsa con fiaccole accese, e si chiamavano: Vulcanali.
Verticordia
(Che cambia i cuori)
Appellativo di Venere che sotto questa denominazione aveva un tempio a Roma sulla via Salaria: le si celebrava una festa il primo di aprile.
Chiamato anche Recticordia.
Walhalla Valhalla
Vertumnalia
La festa che si celebrava in Roma in onore di Vertumno nella stagione autunnale.
Wotan Odino
Vertumno
Dio romano, ma di origine etrusca o sabina, dei cambiamenti delle stagioni e degli scambi commerciali (da: vertere = cambiare).
Amò Pomona, che sedusse con la sua straordinaria bellezza.
Era rappresentato come un giovane robusto con barba e lineamenti dolci, la fronte coronata di spighe.
In braccio teneva una cornucopia.
Xanto Altro nome dello Scamandro.
Xanto chiamasi anche uno dei cavalli di Achille.
Vespero
Espero
libri mitologia

Personaggi mitologici in ordine alfabetico

A -AG AI - AO AP-AV BA-BE BI-BU CA-CH CI-CZ
D E F G H I L
M N O P Q R S
T U V-W-X Z      



Argomenti Correlati
Dizionario di Mitologia
Dizionario di Mitologia

Personaggi storici
letteratura e scrittori
Indice Letteratura

Indice Cultura

Storia

Guida Italia




 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it