logo windoweb
link sponsorizzati


Il cane nella Leggenda

Il cane nella Leggenda

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 

Come e' rappresentato il cane nei secoli


Argo e Ulisse Affresco Palazzo Milzetti - FaenzaIl Cane di Ulisse - Argo

Questa è la storia più conosciuta in Occidente ed è una storia di amore e fedeltà tramandataci da Omero nel XVII canto dell’Odissea.

In pochi versi commoventi racconta come Ulisse, dopo vent'anni di guerra, avventure e vagabondaggi, tornato a Itaca, la sua isola, la trova in mano ai Proci usurpatori.

Straniero ed estraneo in casa propria, Ulisse si aggira intorno alla sua casa irriconoscibile, come un mendicante vestito di stracci.

Infatti nessuno lo riconosce, tranne il suo vecchio cane Argo, che lo riconosce, raddrizza le orecchie, pronto a festose accoglienze al suo padrone.

Ma ad un cenno di Ulisse riabbassa le orecchie, obbediente e "...gli occhi nel sonno della morte chiuse", già soddisfatto di averlo rivisto il suo amato padrone dopo la lunghissima ma fiduciosa attesa.

Leggenda Bavarese del Cane neroIl diavolo quando prende l'aspetto di un cane è nero

 In Baviera si credeva che un tesoro che sia stato sotterrato da oltre un anno diventa proprietà del diavolo che, sotto forma di un cane nero, lo custodisce.

Per questo un tesoro nascosto in tedesco si chiama "hunt", "cane".

Verso sera, il cane nero, guardiano del tesoro, si prende la libertà di fare una passeggiata nei dintorni, seguendo le persone per strada o nei campi ed entrando addirittura nelle case.

Se il padrone di casa non lo maltratta, se gli dà da mangiare e lo lascia accucciare in un angolo, quel cane si commuove e comincia a parlare e dice all’uomo di seguirlo, lo accompagna dove è il tesoro e glielo lascia prendere, senza domandargli l’anima in cambio, come la tradizione vuole.

San Rocco ed il caneIl cane di San Rocco

 Il santo festeggiato il 6 agosto è il protettore dei malati in ospedale, delle vittime della peste e dei prigionieri.

Una leggenda racconta che, trovatosi in un bosco, solo, malato di peste, al punto di morire di fame, San Rocco vide apparire davanti a se un cane con una pagnotta in bocca, che appoggiò ai suoi piedi.

San Rocco ringraziò Dio ed il giorno dopo ed gli altri a seguire, il cane gli portò una pagnotta di pane che evidentemente sottraeva a qualcuno.

Infatti il suo padrone, accortosi delle manovre del cane che addentava una pagnotta e se ne andava nel bosco, un giorno lo segui' incontrando cosi il Santo che si era ammalato mentre assisteva i malati di peste.

 Il gentiluomo, commosso da quello spettacolo, rinunziò alla vita mondana e si fece eremita col nome di Gottardo ed il cane divenne simbolo di generosità e di attenzione verso gli uomini che hanno bisogno.

Un eroe moderno: LassieCane famoso - Lassie

Nel 1940 lo scrittore inglese-americano Eric Knight, pubblicò il romanzo "Torna a casa Lassie" che ebbe molto successo e che tre anni dopo,venne trasformato in un film che ha commosso generazioni di bambini ed adulti.

La storia racconta di una famiglia che in seguito a rovesci economici è costretta a vendere il proprio amatissimo cane Lassie un rough collie, legato da un profondo legame affettivo con il padroncino Joe, un ragazzo inglese dello Yorkshire.

Il cane pur di non restare lontano da Joe fugge ed affronta un viaggio impossibile dalla Scozia allo Yorkshire.

Il film ebbe un tale successo che venne rifatto per 11 volte, poi, acquistato dalla Televisione, la storia di Joe e Lassie diede vita a 675 episodi televisivi, mentre il romanzo rimane un favorito in molte ristampe.

Libri e oggetti con tema Cane  
link sponsorizzatiti
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
Guida cani
Guida Cani
Foto di cani, foto di cuccioli
Guida Razze Cani
Foto Can
Foto Cani
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente

Foto Gratis Vari Temi per Sfondi
foto animali
Foto Animali

link sponsorizzati


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it