logo windoweb
link sponsorizzati


cocinella

Coccinella della brionia
(Coccinella della bryonia)
Henosepilachna argus

di Marco Olla

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda didattica insetto Coccinella della brionia

Coccinella insetto coleottero appartenente alla famiglia Coccinellidi, trib Epilachnini.

Lunga mediamente da 6 a 8 mm, una specie di coccinella distribuita in Europa meridionale e centrale, dove frequenta siepi, bordi dei campi, terreni incolti e orti.

Attiva da marzo a ottobre, mostra una livrea a peli rasi, poco variabile, con corpo di colore rosso aranciato (tinta di base), dove spiccano 11 macchie nere elitrali.

La macchia centrale anteriore, che generalmente pi grossa delle altre, composta di due piccole macchie ravvicinate, una su ogni singola elitra (le due piccole macchie vengono considerate come una sola).

Il pronoto dello stesso colore rosso-aranciato come il resto del corpo, ci rende, per contrasto, molto evidenti gli occhi neri.

Nel meridione, questa coccinella vegetariana pu attaccare le piante coltivate della famiglia delle zucche, come il melone, il cetriolo o la zucchina, insieme alla specie consimile, la Coccinella del melone.

In mancanza di orti e colture adatte al suo regime alimentare si insedia sulle brionie, uniche cucurbitacee selvatiche dell'Europa a clima temperato. Se la presenza della brionia indispensabile per sperare di trovarla, non sempre vero il contrario.

In presenza delle brionie si pu incontrare anche nelle vicine piante, in particolare su ortiche e rovi, su cui sta' a prendere il sole.

Come tutte le specie di coccinelle, anche la Coccinella della brionia presenta il fenomeno dell'autoemorrea, cio l'emissione a scopo difensivo dell'emolinfa tossica dalle articolazioni delle zampe.

Le larve di questa specie esibiscono delle appendici spinose bluastre, tipiche delle specie della trib Epilachinini, hanno, inoltre, un corpo violaceo, e compiono quattro mute prima di impuparsi. Le pupe sono scure.

Le larve, a differenza degli individui adulti, non mangiano i tessuti delle foglie, ma ne bevono il succo; con le grandi mandibole a forma di tenaglia, afferrano un piccolo frammento di foglia, per poi spremerlo allo scopo di aspirarne il contenuto.

Dopo averlo lasciato sul posto, indietreggiano e ricominciano.

Questo modo di nutrirsi delle larve non perfora la foglia, infatti, questa senza pi liquidi, appare come una membrana traslucida. Gli adulti, invece, perforano la foglia quando mangiano.

NOTA-Le uova della Coccinella della brionia sono piuttosto appariscenti, mostrano infatti una colorazione giallognola, che spesso risalta e contrasta, sul verde fogliame dove avvenuta l'ovodepositura.

Coccinella
 
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
foto_insetti/foto_insetti_391x.jpg
Foto Insetti
foto animali
Foto Animali
foto anfibi inviata da Marco Olla
Collezione Marco Olla
foto farfalle
Foto Farfalle
Ricette
Ricette
Consigli di Cucina
Consigli di Cucina

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it