logo windoweb
link sponsorizzati


Trichodes apiarius

Trichodes apiarius

di Marco Olla

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
 
Scheda didattica Trichodes apiarius

Trichodes apiarius

Specie di insetto coleottero appartenente alla famiglia Cleridi (Cleridae) e al genere Trichodes (uno dei tanti generi in cui sono suddivise le circa 3.500 specie appartenenti a questa famiglia).

Le specie del genere Trichodes si caratterizzano per il tipo di colorazione elitrale molto simile, tanto da poter essere facilmente confuse.

Solo grazie ad un'attenta osservazione è possibile notare sfumature e fasce differenti, o piccoli caratteri che distinguono le diverse specie (es. Trichodes apiarius, Trichodes crabroniformis, ecc).

Trichodes alvearius è lungo mediamente 14-15 mm, e si può agevolmente osservare nei periodi di più intensa fioritura, quando, intento a bottinare su fiori di varie specie botaniche, risalta notevolmente grazie al vivace contrasto a fasce rosse e nere delle sue elitre, risultando quasi impossibile da non notare, anche se si osserva con sguardo fugace, in particolare quando si nutre su infiorescenze di colore chiaro.

Il protorace ed il capo sono neri, e talvolta appaiono nero-azzurrati, con una densa pupescensa, entrambi leggermente più ristretti rispetto all'addome.

Il capo, largo e sporgente, presenta occhi ben sviluppati, decisamente grandi e situati lateralmente, mentre le antenne, lunghe e clavate, risultano essere leggermente a pettine (carattere tipico di tutti i Cleridi).

Tutto il corpo allungato, e a lati paralleli, risulta leggermente appiattito, ed è decisamente molle, al punto che l'unica parte vagamente coriacea risulta essere la superficie elitrale.

Le zampe non sono eccessivamente lunghe, ma presentano anch'esse una discreta pubescenza come il resto del corpo, inoltre mostra articoli tarsali cordiformi dal secondo al quarto. Predatore di altri piccoli artropodi (quindi carnivoro), non disdegna di nutrirsi anche di polline, attività alimentare che spesso lo coinvolge a lungo.

Le larve sono tipicamente cilindriche, con corpo di colore chiaro e pubescente; sono predatrici di altre larve, e si rinvengono in ambienti dove le prede vivono, infatti, la femmina depone le uova generalmente sul legno morto, in prossimità di altre uova di insetti Imenotteri, compiendo vere e proprie razzie (stragi), e farne le spese maggiori sono spesso gli alveari.

Trattasi di specie distribuita in buona parte dell'Europa settentrionale, dove è rinvenibile spesso in numero abbondante di individui.

Frequenta il fogliame degli alberi, gli arbusti e le infiorescenze in generale, rinvenedosi in boschi, campagne aperte e ambienti verdi.

APPROFONDIMENTI
Il nome di questo genere di insetti, deriva dal latino "trichorus", che significa "diviso in tre parti", termine assai appropriato, scelto per indicare la caratteristica livrea dorsale del corpo. CURIOSITA'-Secondo alcuni dati amatoriali, risulta essere uno dei coleotteri maggiormente fotografati.

NOTE IDENTIFICATIVE
Una delle specie molto simili a Trichodes alvearius è Trichodes apiarum che si distingue per l'apice elitreale completamente nero che in Trichotes alvearius è sempre rosso. Specie descritta da Fabricius.

Trichodes apiarius
 
link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
foto_insetti/foto_insetti_391x.jpg
Foto Insetti
foto animali
Foto Animali
foto anfibi inviata da Marco Olla
Collezione Marco Olla
foto farfalle
Foto Farfalle
Ricette
Ricette
Consigli di Cucina
Consigli di Cucina

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it