Bengalini




Bengalini Amandava amandava

OFFERTE AMAZON

Foto gratis

Ambiente indice Uccelli





Scheda didattica dei Bengalini
Bengalini
Famiglia e aspetto

Ordine: Passeriformi
Famiglia: Estrilidi
Genere: Amandava.

I Bengalini in libertà, originari dell'Asia, il cui nome scientifico è Amandava amandava, sono buoni volatori, ma sono anche capaci di muoversi con agilità sul terreno.

Hanno un bel canto anche se non come i canarini, ma basta fischiettare per farli cantare.


Bengalini
Cure ed alimentazione

I bengalini allevati in gabbia vanno nutriti con miscele di semi che variano secondo il periodo dell'anno ed in rapporto all'attività dell'uccellino.

Anche se i bengalini sono fondamentalmente granivori devono avere regolarmente a disposizione verdura poco acquosa, come ad esempio la cicoria e della mela.

Una spiga di panico appesa nella gabbia li farà particolarmente felici.

Le verdure vanno somministrate ben lavate e accuratamente asciugate, perchè i vegetali intrinsi d'acqua possono causare loro disturbi intestinali.

E' utile mettere nella gabbia, durante i periodi di riproduzione, del pastoncino secco per granivori
Bengalini
La Gabbia

La gabbia per i bengalini deve essere grande abbastanza per permettere loro di fare qualche breve volo, ma in ogni caso più grande possibile.

Costruita con materiale robusto e facilmente pulibile giornalmente, la gabbia deve essere fatta in modo che disposti in modo che i contenitori del cibo e dell’acqua non vengano sporcati con le feci e si possano mettere e togliere dall’esterno.

Nella gabbia non deve mancare la vaschetta per il bagnetto giornaliero e l'osso di seppia sul quale i bengalini si puliranno il becco volentieri.

Naturalmente una voliera sarebbe un bellissimo regalo per i nostri piccoli amici.
Bengalini
Malattie

Le malattie che possono colpire i bengalini sono le più varie, dalla semplice puntura delle zanzare, alle malattie virali o parassitarie.

E' buona norma perciò curare la pulizia della gabbia, l'igiene dei cibi e tenere sottomano un buon manuale.
Bengalini
Vita media

il bengalino può vivere anche 15 anni, ma la sua vita media è intorno agli 8 -10 anni.
Bengalini
Riproduzione

Non esiste una stagione degli accoppiamenti, ma i bengalini quando sono impegnati nella cova dormono insieme "vicini vicini" nel nido e si alternano nella cova.

Prima di mettere insieme maschio e femmina è bene avvicinare le gabbie per un po’ di giorni, in modo che i due si conoscano.

I Bengalini depongono 4 o 5 uova, ma spesso non portano a termine la cova, abbandonano il nido per ricominciare a deporre le uova dopo pochi giorni.

L'età consigliata per il primo accoppiamento è dopo il primo anno, anche se i bengalini sono in grado di riprodursi già a nove mesi.
Bengalini
Il nido e i piccoli

In genere si usano gli stessi nidi utilizzati per le cocorite.

In commercio si trovano dei nidi in legno, alcuni sono verticali ed hanno il foro nella parte alta del frontale, altri sono orizzontali ed hanno un'anticamera per evitare che la femmina, entrando nel nido, cada sulle uova con il rischio di romperle; in ogni caso il coperchio deve essere asportabile per permettere di vedere l'interno.

Bisogna lasciare a loro disposizioni pezzi di filo di rafia, fili d'erba che serviranno per foderare il nido.
Bengalini
Consigli e note particolari

Per evitare che gli ultimi nati vengono sopraffatti dai fratelli maggiori durante l’imbeccata, molti allevatori, man man che la cocorite depone le uova, le sostituiscono con uova finte, per poi rimetterle tutte insieme alla fine della deposizione in modo che i piccoli nascano lo stesso giorno.

Le uova vere intanto verranno conservate in una scatola di cartone con dell’ovatta.
Bengalini Razze
Il diamante mandarino (Taeniopygia (Poephyla) spesso chiamato Bengalino, non è un vero bengalino, ma ha le stesse caratteristiche, salvo il colore delle piume e del becco.
Siti di riferimento in italiano Bengalini (forum)

Libri sui Bengalini

Foto di Bengalini




Fai un viaggio Virtuale nella mappa del Globo di Windoweb

Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare