logo windoweb
link sponsorizzati


Gatto Abissino

Torna alla Home Page enciclopedica di

link sponsorizzati
link sponsorizzati
link sponsorizzati
Gatti razza Abissino


AbissinoL’Abissino si affeziona molto all'essere umano che vive con lui e richiede da lui molte attenzioni. Ama molto vivere in compagnia

Gran Bretagna proveniente dall'Etiopia (Abissinia)

senza particolari esigenze,gatto ingordo da piccolo, da adulto impara a regolarsi

Gatto robusto tende a fare indigestione da giovane

media (intorno ai 4 kg la varietà europea,tra i 2,5 e i 3,5 kg la varietà americana

Ama molto passeggiare:si adatta anche ad essere portato al guinzaglio.

La sua curiosità lo spinge ad esplorare tutti gli ambienti in cui vive.

E' adatto alla vita in apparta, ma nonteme particolarmente il freddo.

Molto affettuoso,è socievole e curioso.

Vivace e talvolta turbolento,ha bisogno di spazio per giocare.

Ha il pelo corto e uguale su tutto il corpo,è ben aderente alla pelle. La pelliccia ha un'alternanza di bande chiare e scure su ogni singolo pelo, detta ticking
Abyssinian Cat
Lepre : tonalità bruno-rossastra,con base del pelo albicocca e punta nera;

Sorrel: base rosso ramata con ticking bruno-cioccolato;Blu: base avana rosato con ticking grigio acciaio;

Fawn: base crema pallido con ticking avana scuro;

Silver: nella quale si ritrovano i colori citati, ma con la base del pelo bianco argento e la punta colorata,che dà origine ai colori silver lepre,silver blu, silver cinnamon e silver fawn.

L’Abissino, dal corpo snello e potente, si muove con grazia ed agilità. Definito per le sue movenze come il puma in miniatura, attrae i gattofili di tutto il mondo con la sua elegante armonia estetica. Ma è anche la sua storia, probabilmente millenaria, ad affascinare.

E’ infatti, ritenuto il diretto discendente degli antichi gatti egizi: la somiglianza con i resti mummificati e con le riproduzioni negli affreschi tombali appare impressionante, soprattutto nella struttura cranica e nel pelo fulvo dorato alla radice.
Kheph
Così, l’Abissino ha oggi la capacità di portarci magicamente indietro nel passato facendoci sognare di trovarci nell’Egitto dei Faraoni dove i gatti venivano venerati come Dei e la Dea della fecondità Best possedeva il corpo da donna e la testa di gatto.

Il micio apparve in Europa attorno al 1860 quando, alla fine della guerra anglo-abissina, un comando militare inglese di rientro in patria, ne portò con sé alcuni esemplari. Il maschio capostipite fu chiamato Zula e, per suo merito e con la pazienza degli allevatori dell’epoca, i gatti abissini si moltiplicarono agevolmente.

Dopo numerosi accoppiamenti ed incroci con gatti rossi e Silver tabby, seguendo un preciso e rigoroso programma di selezione, si giunse alla nascita dell’attuale Abissino e quindi, nel 1882, al riconoscimento ufficiale in Gran Bretagna della razza permettendo al nostro amico di mostrare la sua elegante armoniosità nell’esposizione felina del Crystal Palace di Londra.

Tuttavia solo nel 1929, dopo aver rischiato l’estinzione nel corso della I guerra mondiale, venne fissato uno standard della razza che fu divulgato dall’allora nascente Abyssinian Club, tuttora attivo ed impegnato nel miglioramento delle caratteristiche fisiche e morali del felino.
Gatto Abissino
La descrizione che il professor H. C. Brooke diede dell’Abissino ben sintetizza lo standard della razza: “ …un ottimo esemplare dovrebbe assomigliare ad un gatto Egizio, trasformato però da generazioni vissute in domesticità…..Il colore (Abissino Lepre) del gatto Abissino dovrebbe essere una specie fulvo chiaro tendente al rosso, con sfumature diverse in ogni singolo pelo, le dimensioni dovrebbero essere piccole, le proporzioni delicate…” .

I piccoli arti, i piedi piccoli di cui è dotato ed i suoi agili e sinuosi movimenti donano ulteriore eleganza alla figura armonica di un corpo snello ed affusolato. Il mantello appare curiosamente macchiettato, poiché il colore di ogni pelo è interrotto da 2 / 3 fasce di colore contrastante detto "ticking".

L’Abissino, pur essendo un gatto indipendente ed un grande cacciatore in grado, quindi, di muoversi perfettamente in ampi spazi aperti, risulta essere affettuosissimo e dolce. Capace di attrarre l’attenzione con rumorose fusa e divertenti acrobazie, cerca ed ottiene carezze e coccole.
World Ch. Tristan de Mar-Oby
Vivace, curioso e giocherellone è sempre in movimento, si ben adatta alla vita d’appartamento purché abbia la possibilità di sfogare le sue notevoli energie.

Per avere in casa l’eleganza dell’ Abissino è pertanto necessario concedergli tempo e spazio per il gioco.

Vivacità ed affetto sono i doni principali che questo straordinario felino sa offrirci, sta a noi ricambiarlo con rispetto e amore.

Libri e oggetti con tema gatto Abissino

link sponsorizzati
link sponsorizzati

link sponsorizzati

Argomenti Correlati
Razze di Gatti
Razze Gatti
Foto Ambiente per sfondi desktop
Indice Ambiente
Foto di cani, foto di cuccioli
Cani
Foto Gatti Vostri
Foto Gatti Vostri
foto gatti di natale
Gatti Natalizi
Razze Gatti vostri
Guida Gatti
Animali domestici e d'allevamento
Animali Domestici
Animali selvaggi e selvatici
Animali Selvatici
Ricette
Ricette

Foto Gratis Vari Temi per Sfondi

link sponsorizzati


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it