Biografia Jamiroquai


logo windoweb


Biografia Jamiroquai

OFFERTE AMAZON

Foto gratis Musica indice Complessi








Il nome Jamiroquai deriva dalla tribù del popolo nativo americano Iroquois, con i quali Kay disse identificarsi filosoficamente, combinato con la parola inglese 'Jam', musicalmente jamming.

Dopo che Jay Kay viene rifiutato ad un'audizione come cantante dei Brand New Heavies, decide di mettere assieme una sua band con l'aiuto del tastierista Toby Smith.

Il primo singolo dei Jamiroquai, "When You Gonna Learn?", viene rilasciato nel 1992 dall'etichetta Acid Jazz.

L'enorme successo attira l'interesse della Sony, che fà firmare a Jason un lussuoso contratto da 1.000.000 di sterline, che prevede l'incisione di otto album (contratto che negli anni a venire si rivela una "gabbia" per le ambizioni e le smanie di Jason).
Jamiroquai
Jamiroquai Il primo disco per la nuova etichetta è Emergency on Planet Earth che esce il 17 maggio 1993, caratterizzato da sonorità soul, funky, fluenti arrangiamenti para-jazzistici, e testi che affrontano temi ecologisti e sociali.

Su tutto, però, spicca la voce del cantante, subito identificato in un clone bianco di Stevie Wonder.

Indubbiamente si intuiscono ispirazioni al geniale cantante americano, ma i dischi seguenti rivelano ulteriori ispirazioni.

Non meno importanti sono da subito gli infuocati live set della band, raggiunta tra l'altro dal fantastico bassista Stuart Zender: performances che acclamano Jason Kay quale leader indiscusso della band e vero istrione da palco, capace, oltre che di eccellenti vocalità "black", anche di movimenti dance e look particolari (i celebri cappelli...) che caratterizzano anche la produzione video.
Nel 1994 The Return of the Space Cowboy, disco nel quale funk e atmosfere psichedeliche sono più marcate.

Il gruppo consolida comunque il suo successo, stabilizzando la formazione con l'ingresso alla batteria di Derrick McKenzie, il percussionista Sola Akinbola, ed ospitando nei sempre più frequenti live sets il DJ D-Zire.

Forse l'enorme e inaspettato successo, o forse le pressioni della Sony, mettono una certa "fretta" nella registrazione di questo album, che comunque offre delle perle assolute: "Mr.Moon", "Manifest Destiny" e soprattutto "Space Cowboy".

Quest'ultimo brano è un evidente manifesto sonoro (ed anche in qualche modo "ideologico") dei Jamiroquai: al solito eccellente lavoro d'armonia al piano Fender, Jay Kay sovrappone una melodia in falsetto il cui testo esalta le emozioni ed i viaggi onirici provocati dalla cannabis, stupefacente che non mancherà mai nelle
Jamiroquai


Jamiroquai Jamiroquai
La fama internazionale della band esplose con il loro terzo album, Travelling Without Moving nel 1996, dal quale vengono estratti due dei suoi più grandi hits, "Virtual Insanity" e "Cosmic Girl", stabilendo un grande successo anche nel burrascoso mercato discografico degli Stati Uniti d'America.

Nel 1997 il video Virtual Insanity vince quattro MTV Video Music Awards, tra cui "miglior video dell'anno", "migliori effetti speciali", "migliore fotografia", "miglior video di successo".

La fama della band è ormai consacrata: il gruppo ha ormai una sua fisionomia delineata, i concerti dal vivo li portano in ogni parte del mondo, sono frequenti le partecipazioni ai vari open-festivals, e sicuramente in questo periodo va riconosciuto ai Jamiroquai il merito di aver riportato in auge il funk in genere, staccandosi dalla nicchia dell'acid-jazz, anche se a scapito di pericolose influenze disco-pop.

Sempre nel 1997 va menzionata la performance agli MTV Music Awards, nella quale viene reso omaggio a Diana Ross con una superba versione di "Upside down".
Nel 1998 viene pubblicato un singolo "Deeper Underground" quale lead-song della colonna sonora del film Godzilla.

E' di notevole successo nelle classifiche, nonostante il sound leggermente più "sporco", sul quale spicca un riff di distorted-synth, mutuato da chiare ispirazioni al sound techno.

(Un altro singolo, "Canned Heat" viene usato per il film Center Stage (2000) e Napoleon Dynamite (2004), quest'ultimo durante una malfamata scena di danza).

La band, o forse più spiccatamente l'istrionico Jay Kay, comincia a manifestare interesse per altre influenze musicali.

Nonostante l'incapacità di suonare uno strumento, è sempre il leader ad imporre l'andamento compositivo della band.

È sempre nello stesso anno l'abbandono da parte del talentuoso bassista Stuart Zender, ufficialmente per inconciliabili divergenze sulle royalties relative ai meriti compositivi della band.

Si mormora addirittura di leggendarie takes del quarto album (allora in registrazione) contenenti parti di basso suonate dallo stesso Zender prima della separazione, e mai pubblicate per volontà di Jay Kay.

I fans sono perplessi, pare che la band sia sul punto di sciogliersi, anche per problemi di instabilità derivanti dall'uso sempre più massiccio di droghe da parte di Jason Kay.


Jamiroquai


Jamiroquai
E invece la band prosegue, e il quarto album Synkronized vede la luce nel 1999.

Il sound funk degli esordi viene definitivamente abbandonata, e l'album riflette senza dubbio un periodo di transizione.

Il basso di Zender viene per lo più sostituito dai synth di Smith, e questo riflette in gran parte il sound del disco, che alterna recuperi in puro stile dance 70 (Canned heat) a curiosi (e forse non felici) esperimenti electro-funk (Supersonic, Destitute Illusion).

Il disco, seppur contrastato, contiene anche un brano che si differenzia totalmente dalla produzione abituale: "King for a day", spesso ignorato dai fans, è una perla suonata con un clavicembalo e arrangiamenti classicheggianti veramenti particolari.

Persi forse vecchi fans, la band acquisisce comunque seguito verso schiere di nuovi sostenitori, più pop-oriented.
Con il loro quinto album, A Funk Odyssey (2001), l'influenza della musica disco fu particolarmente evidente.

Il singolo "Little L", di quest'album, raggiunge la prima posizione in parecchie classifiche mondiali.

Il rissoso ed egocentrico Jay Kay sembra, nonostante le turbolenze "stupefacenti", aver risolto i problemi di convivenza con altri membri.

Pur avendo ormai perso per strada un altro componente storico e fondamentale quale Toby Smith, il nuovo co-composer è il chitarrista Rob Harris, il cui contributo compositivo si farà sempre più marcato (con episodi e sonorità non troppo felici, per la verità).

Gli stilemi sono ormai stabili: disco-funk, strizzate al pop e nuove aperture (molto bella la bossanova di "Corner of the earth").

Nel 2003 Jamiroquai rilascia un album contenente diversi DJ mix nella serie Late Night Tales per la Azuli Records.

La selezione dei brani mostra le influenze funk, soul e disco della band, includendo brani dei The Pointer Sisters, The Commodores, Johnny Hammond e Marvin Gaye.


Jamiroquai

Jamiroquai


Jamiroquai


Jamiroquai
Il loro ultimo album si intitola Dynamite rilasciato il 20 giugno 2005.

Raggiunge la terza posizione nelle classifiche inglesi, con successi ripetuti in tutto il mondo.

È considerato come uno dei lavori più vari dei Jamiroquai, con brani disco ballabili come "(Don't) Give Hate A Chance", mixato con il sound più pacato di "Talullah", che ricorda il sound dei primi Jamiroquai.

Il primo singolo, "Feels Just Like It Should" fu rilasciato nei primi giorni di Giugno, ed il secondo singolo "Seven Days In Sunny June" il 15 agosto.

Recentemente Jay Key ha espresso un amaro risentimento con la sua etichetta storica Sony Music.

In una recente intervista con il Sydney Morning Herald, ha commentato che «Quei giorni sono 18% musica ed 82% di dannate str****te di marketing ...

La prossima volta che scrivo un album, lo metterò su internet per cinque fottuti dollari».

Ha fatto anche notare che un Jamiroquai Greatest Hits verrà pubblicato nel 2006, per puri obblighi contrattuali: «2006, sono fuori dai fo***ti giochi. Prendete il vostro GrEatest Hits e ficcatevelo nel c**o».

Questo, combinato ad un recente commento in una intervista con il Sun («Ci sono altre cose che vorrei fare con la mia vita ...Voglio quiete e pace e trovare una brava ragazza ed avere qualche piccolo marmocchio e rilassarmi» hanno ravvivato le dicerie secondo cui si ritirerà dal tour per l'album Dynamite.
Nel Marzo del 2006, i Jamiroquai annunciano il loro passaggio alla Columbia Records.

Nel Novembre 2006 è uscito il Greatest Hits, "High Times - Singles 1992-2006".

La versione è un doppio cd in cofanetto, il primo è dedicato appunto ai migliori singoli dei Jamiroquai ( più inediti ), il secondo sono invece le migliori versioni dei Remixes dei loro brani.

La prima bozza del Greatest Hits doveva contenere 18 pezzi, ma il numero dei brani è stato portato a 19, aggiungendo "High Times" tanto cara a Jay Kay e mancante nella bozza suddetta.

Oltre a due inediti, "Runaway" (pubblicata come singolo) e "Radio".

Il gratest hits contiene buona parte dei singoli della band in versione editata; in particolare le tracce più datate sono state rimasterizzate.

Il 26 ottobre 2007 è stato pubblicato dalla Eagle Vision un nuovo DVD live della band: si tratta del concerto tenuto dalla band al Montreux Jazz Festival il 16 luglio 2003.

A metà gennaio 2008 la band ha ufficialmente dichiarato di essere tornata al lavoro e di stare lavorando ad almeno 11 tracce nuove.

Il nuovo album, attesissimo dai fans dovrebbe essere in commercio non prima della seconda metà del 2008, al quale facilmente nell'arco del 2009 seguirà un tour.


Jamiroquai


ti consiglia:
Sito ufficiale Jamiroquai


CLICCA QUI ... PER CONSULTARE LA MAPPA SATELLITARE DEL GLOBO DI GOOGLE

Album

clicca qui per cercare tutti gli album di Jamiroquai

High Times. Singles 1992-2006 (Disc Box Sliders)

Jamiroquai

Suk, CD, 2007

€ 10,90

High Times. Singles 1992-2006

Jamiroquai

Epic, CD, 2006

€ 20,50



Dynamite

Jamiroquai

Epic, CD, 2005

€ 9,90(Prezzo di listino € 20,50 Sconto iBS)

Late Night Tales

Jamiroquai

Azuli, CD, 2003

€ 19,90

A Funk Odyssey

Jamiroquai

Epic, CD, 2001

€ 9,90(Prezzo di listino € 12,50 Sconto iBS)

Synkronized

Jamiroquai

Soho Square, CD, 1999

€ 9,90(Prezzo di listino € 12,50 Sconto iBS)

Travelling Without Moving

Jamiroquai

Soho Square, CD, 1996

€ 9,90(Prezzo di listino € 12,50 Sconto iBS)

The Return of the Space Cowboy

Jamiroquai

Soho Square, CD, 1994

€ 9,90(Prezzo di listino € 12,50 Sconto iBS)

Emergency on Planet Earth

Jamiroquai

Soho Square, CD, 1993

€ 9,90(Prezzo di listino € 12,50 Sconto iBS)

DVD


Jamiroquai. Live In Verona
Jamiroquai. Live In Verona

Sony - BMG,2002

Regia di Russell Tomai

Principali interpreti: Jamiroquai

€ 12,90

Jamiroquai. High Times. Singles 199
Jamiroquai. High Times. Singles 1992-2006

Sony - BMG,2006

Principali interpreti: Jamiroquai

€ 23,38

Jamiroquai. Live at Montreux 2003
Jamiroquai. Live at Montreux 2003

Edel,2007

Principali interpreti: Jamiroquai

€ 20,90


LIBRI


Jamiroquai. Tutti i testi originali con
Jamiroquai. Tutti i testi originali con traduzione a fronte

Lo Vecchio

€ 7,75
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare