logo windoweb


Biografia Anna Magnani

Biografia Anna Magnani

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb


Anna MagnaniAnna Magnani è nata a Roma nel 1908 ed è morta sempre a Roma nel 1973.

Formatasi artisticamente con Silvio D’Amico all’Accademia, debutta al cinema con una particina ne “La cieca di Sorrento” (1934) di Nunzio Malasomma.

Mentre comincia ad affermarsi nel teatro di rivista, ha modo di mettersi in mostra nel ruolo della cabarettista in “Teresa Venerdì” (1941) di De Sica: inizia così una strepitosa carriera, che la porterà ad essere l’attrice per eccellenza nella nostra cinematografia del dopoguerra.

Anna Magnani non poté esser la protagonista del viscontiano “Ossessione” a causa d’una gravidanza, però non mancherà il successivo appuntamento, disegnando in “Roma città aperta” (1945) di Roberto Rossellini il personaggio della sora Pina, popolana orgogliosa e sanguigna, con slancio e passione memorabili.

Il suo urlo finale, quel grido che ispirerà a Pasolini splendidi versi, la consegna senza colpo ferire alla Storia, ne fa corpo martoriato e testimonianza mirabile d’un popolo che non si fa servo e resiste, sino ad immolarsi.

Anna Magnani dovrà aspettare anniper trovare il modo di esprimersi ancora a simili livelli.

Glielo offrirà l’amico Luchino Visconti con “Bellissima” (1951), in cui, recitando a fianco di Walter Chiari, è una madre abbagliata da miti facili che sogna per la sua bambina fama e celebrità.
Anna Magnani
Gli anni seguenti la vedono professionista impeccabile (vince un meritato Oscar con “La rosa tatuata”, nel ‘55), in pellicole drammatiche (“Nella città l’inferno”,1959, di Castellani, nella vigorosa caratterizzazione d’una detenuta) o brillanti (“Risate di gioia”, 1960, dove Monicelli ricrea l’antico duetto con Totò).

La sua forte personalità di Anna Magnani ha modo di risaltare ancora in “Mamma Roma” (1962) di Pasolini, commosso omaggio ai valori del sottoproletariato già presago della loro imminente scomparsa, in cui la Magnani interpreta la parte di una prostituta d’età che per amore del figlio vuole redimersi, ma che finirà per piangere disperatamente sul suo cadavere, maledicendo un mondo che più non capisce.

Nel 1972 la sua ultima apparizione cinematografica, nel cameo fortemente voluto da Federico Fellini per il suo film Roma. Di notte, una dolente Anna Magnani attraversa i vicoli di Roma. Risponde a Fellini e, ridendo, chiude il portone davanti alla macchina da presa e lì conclude la sua lunga e magnifica carriera cinematografica.

Morì a Roma il 26 settembre 1973, all'età di 65 anni, presso la clinica Mater Dei ai Parioli, stroncata da un tumore al pancreas, assistita fino all'ultimo dal figlio Luca e da Rossellini. Le sue spoglie riposano nel piccolo cimitero di San Felice Circeo (Latina), nei pressi della sua villa del Circeo che lei amava tantissimo.

libri e film di Anna Magnani



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici


Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it