Alessandro Haber biografia e film


logo windoweb

Alessandro Haber

biografia Alessandro Haber e film

OFFERTE AMAZON

Foto gratis Attrici e attori italiani Spettacolo indice





Alessandro Haber è nato a Bologna il 19 gennaio 1947.

Già da ragazzino sogna di recitare mentre insieme al padre rumeno e alla mamma italiana, trascorre parte della sua infanzia in Israele.

A nove anni torna in Italia e rimane fedele a quel sogno che lo porta, appena ventenne, ad ottenere una parte in "La Cina è vicina" (Marco Bellocchio, 1967) e poi a lavorare con registi come i Taviani, Fellini, Bertolucci e Damiani.

Dopo il film di Avati, "Regalo di Natale" dove recita al fianco dei già affermati Carlo Delle Piane e Diego Abatantuono, arriva il meritato successo che premia la tenacia e la professionalità tipiche di un attore di razza quale è Alessandro Haber.

Anche a teatro ottiene unanimi consensi, recitando "Orgia" di Pasolini e "Woyzeck" di Buchner.

Alessandro Haber
Alessandro Haber
Negli anni ‘90 si misura con ruoli sempre diversi, in un modo o nell’altro di successo come in "Parenti serpenti" (Mario Monicelli, 1992) o nei tre film di Pieraccioni ("I laureati", 1995; "Il ciclone", 1996 e "Fuochi d’artificio", 1997).Presto Alessandro Haber scopre un'altra passione: il cantautore e si afferma all'attenzione del pubblico con il suo primo CD "Haberrante", poi gli altri CD "Qualcosa da dichiarare" e "Il sogno di un uomo", confermano il suo talento musicale.

Anche Francesco De Gregori ha composto per Haber il singolo "La valigia dell'attore" che si è rivelato un grande successo.


Attore ormai affermato è ricercato da registi famosi come Michele Placido con il quale ha girato "Un viaggio chiamato amore", a fianco di Laura Morante e Stefano Accorsi Pupi Avati con "La rivincita di Natale" a fianco di Diego Abatantuono,Stefano Incerti con "La vita come viene" con Stefania Sandrelli e sempre con Pieraccioni con "Il paradiso all'improvviso" e "Fuochi d'artificio" con Massimo Ceccherini e Claudia Gerini.

Negli anni 2000, Alessandro Haber ha continuato a interpretare personaggi molto particolari in film di particolare atmosfera, come "7 km da Gerusalemme", " La sconosciuta", " Le rose del deserto", "Ma l'amore.

sì", "Shooting Silvio" del 2007.In "Scacco Pazzo" del 2003, Alessandro Haber sperimenta il mondo del cinema da regista, dirigendo se stesso.

 

In seguito Haber ha anche scritto e cantato canzoni; il suo primo CD si intitola Haberrante e ad esso ne seguono altri due: Qualcosa da dichiarare e Il sogno di un uomo.

Francesco De Gregori ha scritto inoltre per lui La valigia dell'attore.

Nel 2010 ha partecipato al film documentario Pupi Avati, ieri oggi domani dedicato al regista Pupi Avati.

Il film è stato presentato in anteprima al Festival di Bellaria.

Il 30 giugno 2011 accade un fatto che per un attore è da considerarsi grave.

Viene licenziato dalla compagnia del teatro Arena del Sole di Bologna per un evento accaduto durante le prove de l'Otello.

L'attore ha dato un bacio non previsto dal copione a Lucia Lavia, al quale sono seguiti reciproci schiaffi.

Haber fu sostituito da Franco Branciaroli.

Il teatro Stabile di Bologna ha definito i fatti come "gravi comportamenti tenuti nel corso delle prove dello spettacolo nei confronti di Lucia Lavia" mentre è difeso affermando di avere esagerato a rispondere allo schiaffo, ma che non c'era alcuna malizia nel bacio, dato solo per rendere più forte la scena

La vicenda, giunta in sede giudiziaria, si è conclusa bonariamente avanti al Tribunale del Lavoro di Bologna ove le parti hanno riconosciuto che l'episodio è stato ingigantito dall'emotività e dall'inesperienza della giovanissima attrice (Lucia Lavia) e riportato dalla stampa in modo deformato, concordando nel ritenere nella sostanza immeritato il provvedimento di recesso intimato all'attore.




Fai un viaggio Virtuale nella mappa del Globo di Windoweb

Titolo:
Attore:
Regista:
Esegui la ricerca:

Biografia Alessandro Haber
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare