logo windoweb


Biografia Jack Nicholson

Biografia Jack Nicholson

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb

Jack Nicholson
John Joseph Nicholson, sceneggiatore e regista americano e attore più premiato d'America è nato a Neptune, New Jersey, il 22 aprile 1937.

Cresciuto dalla nonna e dalla madre senza una figura paterna, debutta come attore di commedia ai tempi della scuola ed a 17anni si trasferisce a Los Angelesp per frequentare il corso di arte drammatica di Jeff Corey.

Agli inizi si mantiene lavorando nel reparto cartoon della MGM e, dopo una serie di apparizioni televisive, Roger Corman, grande mecenate e talent - scout, lo scova e gli affida il ruolo di protagonista in "Cry, baby Killer" (siamo nel 1958 e Nicholson ha solo 21 anni).

Nicholson all'inizio della carriera nel cinema interpreta ruoli di ogni genere, con particolare predilezione per quelli inquietanti come in "La piccola bottega degli orrori", "I maghi del terrore" e "La vergine di cera" ed altri B-movies di genere horror.

In quegli anni sposa Sandra Knight, l'unione dura però solo cinque anni, dal 1962 al 1967 in seguito non si sposò più, anche se ebbe una relazione durata 13 anni con Anjelica Huston,due figli con Rebecca Broussard e gli sono attribuiti figli avuti da altre bellissime donne.

Dopo aver scritto qualche sceneggiatura, nel 1966 recita nei due western prodotti da Monte Hellerman, un suo ricco stravagante amico.

Le pellicole non hanno successo, ma le sue interpretazioni riscuotono approvazioni e si crea un piccolo pubblico di estimatori.

Dopo aver scritto, prodotto e recitato "Head" di Bob Rafelson, nel 1969 arriva i primo vero successo con "Easy Rider-Libertà e paura", ruolo per il quale Jack Nicholson ha la sua prima nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista ed i primi successi di incasso.
Jack Nicholson
Attore con una forte personalità, Jack Nicholson ama l'eccesso, l'istrionismo ed i toni interpretativi forti, nel 1975 conquista l'Oscar per "Qualcuno volò sul nido del cuculo", di Milosz Forman, mentre nel 1979, è il folle omicida di Stephen King in "Shining", diretto dal grande Stanley Kubrick.

Il pubblico ha applaudito Nickolson sempre protagonista, in "Il postino suona sempre due volte", "Professione reporter", "Voglia di Tenerezza", del 1983, che gli fa conquistare il secondo Oscar, "L'Onore dei Prizzi", "Le Streghe di Eastwick" con Chere Susan Sarando, "Batman" con le bellissime Kim Basinger e Michael Keaton, "Heartburn - Affari di cuore" con Meryl Streep, "Hoffa-Santo o Mafioso?", "Chinatown", "Mars Attacks!", "Codice d'onore" a fianco di Tom Cruise e Demi Moore.

Tra i suoi ultimi successi da ricordare "Wolf- La belva è fuori", a fianco di Michelle Pfeiffer, "Blood and Wine" con Michael Caine.

La critica definisce l'arte interpretativa di Nicholson come quella lacerante dell'America post sessantottina: in bilico tra il rifiuto delle convenzioni ed un'eterna nostalgia.

Nel 1997 Nicholson ha vinto il suo terzo Oscar con "Qualcosa è cambiato", poi è stato protagonista de "La Promessa"e "A proposito di Schmidt" che ottiene uno straordinario successo al Festival di Cannes e l'ennesima nomination all'Oscar.
Jack Nicholson
Nel 1997, dopo l'oscar e il successo, forse stanco, decide di allontanarsi dalle scene per un po' di tempo. Ritorna nel 2001 con La promessa, diretto da Sean Penn, dove offre una buona prova, in un cast pieno zeppo di celeberrimi attori tra i quali Benicio del Toro, Patricia Clarkson, Aaron Eckhart, Helen Mirren e tanti altri. L'anno successivo è lo straordinario protagonista di A proposito di Schmidt, dove la parte di Warren Schmidt, letteralmente disegnata su Nicholson, gli permette un'altra volta di arrivare super favorito ai Golden Globes (che vince) e agli oscar dove trova però alcuni monumenti del cinema come Daniel Day-Lewis e Michael Caine; a sorpresa vince Adrien Brody protagonista de Il pianista di Roman Polanski.

L'anno dopo è protagonista di due commedie: Terapia d'urto di Peter Segal accanto ad Adam Sandler e Tutto può succedere - Something's Gotta Give di Nancy Meyers accanto a Diane Keaton.

Per un paio d'anni si riposa per poi tornare nel 2006, collaborando per la prima volta con Martin Scorsese, per The Departed, dove interpreta un pazzo e luciferino boss di origine irlandese braccato dalla polizia: Frank Costello (non l'omonimo boss esistito, ma un personaggio che si ispira a James J. Bulger).

Nel film Non è mai troppo tardi (2007) interpreta la parte di un vecchio e sarcastico miliardario Edward Cole, scopertosi malato terminale di cancro, dove ha per compagno di stanza d'ospedale Morgan Freeman, anch'egli malato terminale di cancro.

Nel 2010 torna sul grande schermo recitando in Come lo sai (How Do You Know), sotto la regia di James L. Brooks.

film e libri di Jack Nicholson
 



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici

 


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it