logo windoweb


Biografia John Travolta

Biografia John Travolta

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb


John Joseph Travolta, attore e cantante, è nato il 18 febbraio 1954, a Englewood nel New Jersey, USA.

Il suo nome si afferma nel 1977 con il film "La febbre del sabato sera" che in breve diventa un film cult per le giovani generazioni di tutto il mondo, conquistando la sua prima nomination all'Oscar ed al Golden Globe come miglior attore protagonista.
John Travolta
John Travolta con il successo di "La febbre del sabato sera", raccoglie il successo che si è preparato lavorando duramente nel campo delle spettacolo da quando aveva dodici anni.

Proviene da una famiglia italo-americana nella quale si respira il palcoscenico.

Sua madre è vocalist in un gruppo, insegna teatro a scuola e tutti e cinque suoi fratelli diventeranno attori.

Prende lezioni di ballo ed a 16 anni lascia la scuola per dedicarsi stabilmente alla carriera artistica.

Nel 1972 debutta a Broadway in "Rain" e, negli anni seguenti, si fa le ossa in giro per l'America con vari Music hall e poi su set cinematografici, in piccole parti, e pure in televisione dove in una sitcom molto popolare, interpreta il ruolo di Vinnie Barbarino, un ragazzo difficile.

Nel 1976 lavora finalmente in un film di una certa levatura, "Carrie- Lo sguardo di Satana" tratto dal romanzo di Stephen King,si afferma anche come cantante, incidendo una serie di dischi, "Can't let go", "John Travolta" e "Travolta fever", poi raccolti in "'Let her in".

In questo periodo John Travolta alimenta i pettegolezzi del mondo dello spettacoli per la sua relazione con l'attrice Diana Hyland, di diciotto anni più grande di lui.
Biografia John Travolta
Nel 1978 è il protagonista maschile della trasposizione cinematografica di "Grease – Brillantina" diretto da Randal Kleiser, conquistandosi una seconda candidatura ai Golden Globe, ma il periodo felice però dura poco, lo stesso anno Diane muore di cancro e John, disperato si butta nel lavoro, interpretando alcune buone pellicole, ma incocciando in insuccessi come "Staying Alive" del 1983 diretto da Sylvester Stallone.

Il periodo nero per Travolta sembra finire nel 1991 con il suo matrimonio con l'attrice Kelly Preston dalla quale avrà due figli,Jette Ella Bleu.

Quentin Tarantino gli affida la parte di un sicario in "Pulp Fiction"e John Travolta torna sulla cresta dell'onda, vincendo un David di Donatello come miglior attore straniero, candidandosi al Golden Globe e all'Oscar come miglior attore protagonista.

Nel 1995 conquista il Golden Globe, grazie a "Get Shorty" diBarry Sonnenfeld.

Fedele seguace, come molti attori di Hollywood, della Chiesa di Scientology, appassionato pilota di aerei con un campo d'atterraggio personale, John Travolta ogni tanto sorprende il pubblico mondiale con fantastiche interpretazioni, come il bellissimo "Face/Off – Due facce di un assassino" del 1997 a fianco di Nicolas Cage, "I colori della vittoria" con un'altra nomination al Golden Globe.

Più soft i suoi ruoli nelle commedie di Nora Ephron, un po' invisibile in She's so lovely - Così carina (1997) di Nick Cassavetes e Mad City - Assalto alla notizia (1997) di Costa Gravas, torna invece ruggente nel ruolo del governatore democratico Jack Stanton in corsa per la Casa Bianca nella pellicola di Mike Nichols I colori della vittoria (1998). Arriva di volata un'altra nomination ai Golden Globe.

Specializzatosi nei thriller e nei film d'azione, da A Civil Action (1998) a Codice - Swordfish (2001), rifiuta il ruolo dell'avvocato Billy Flynn propostogli nel musical Chicago (2002), che andò come di consuetudine a Gere, che vinse un Golden Globe per la sua performance.
John Travolta
Testimonal dell'italiana Sky, ritorna sul grande schermo, rinverdito, nella commedia Svalvolati on the road (2007) di Walt Becker, ma non si è lasciato sfuggire il ruolo en travestì di Edna Turnblad, offertogli da Adam Shankman in Hairspray (2007), remake di Grasso è bello di John Waters.


A inizio 2009 John Travolta viene colpito da un gravissimo lutto in famiglia. Alla sola età di 16 anni muore il figlio Jett a causa di una crisi epilettica che lo ha colpito mentre si trovava in vacanza con i genitori. Travolta ha sempre negato i problemi psichici di suo figlio anche per il motivo che la setta religiosa di Scientology di cui è un seguace (quella di cui fanno parte anche star del calibro di Tom Cruise e Will Smith) stabilisce che chi è affetto da questi problemi non può essere curato con farmaci. Per questo motivo Travolta si discosta momentaneamente da questa corrente religiosa.

Nel 2009 recita nell'adrenalinico Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana di Tony Scott e la commedia Daddy sitter con Robin Williams mentre nel 2010 affianca Jonathan Rhys-Meyers nell'adrenalinico From Paris with love.

Tornerà due anni dopo nel film I mercenari 2 e ne Le belve di Oliver Stone, al fianco di Blake Lively, Uma Thurman e Salma Hayek.

film di John Travolta



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici

 


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it