logo windoweb


Biografia Mariangela Melato

Biografia Mariangela Melato

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb


Mariangela Melato, attrice, è nata a Milano nel 1943Studia pittura all’Accademia di Brera e, per pagarsi i corsi di recitazione, disegna manifesti e lavora come vetrinista per la Rinascente.
MARIANGELA MELATO
In teatro, dopo aver fatto tutti i mestieri, si mette in mostra recitando con Dario Fo (“Settimo non rubare”), Luchino Visconti (“La monaca di Monza”) e Luca Ronconi (“Orlando furioso”).

Nel cinema, si fa notare all’inizio degli anni Settanta: maestrina in “Per grazia ricevuta” (1971) di Nino Manfredi, parrucchiera ne “La classe operaia va in paradiso” (1971) di Elio Petri, giornalista ne “La polizia ringrazia” (1972) di Stefano Vanzina, ottiene il successo nella parte dell’amante milanese di Giancarlo Giannini in “Mimì metallurgico ferito nell’onore” (1972) di Lina Wertmüller.

Quest’ultima riproporrà, con felici esiti al botteghino, la coppia d’attori vincente in “Film d’amore e d’anarchia - ovvero Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza.

” (1973) ed in “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” (1974): prostituta di fede anarchica nel primo, signora ricca e razzista nel secondo, Mariangela Melato si rivela commediante di vaglia.
Biografia Mariangela Melato
Negli anni seguenti, è diretta da cineasti del valore di Fernando Arrabal (“L’albero di Guernica”, 1975), Elio Petri (“Todo modo”, 1976), Franco Citti (“Casotto”, 1977), Luigi Comencini (“Il gatto”, 1977), Franco Brusati (“Dimenticare Venezia”, 1979), Giuseppe Bertolucci (“Oggetti smarriti”, 1980), Pupi Avati (“Aiutami a sognare”, 1981): ma la sua prova più intensa è, forse, quella fornita in “Caro Michele” (1976, dal romanzo di Natalia Ginzburg) di Mario Monicelli, ove veste i panni dell’atipica ex-compagna del protagonista, in costante movimento lungo la penisola col figlioletto nella carrozzina.

Chiusa la breve parentesi internazionale (nel 1980 è in “Flash Gordon” di Mike Hodges; nell’82 in “Jeans dagli occhi rosa” di Andrew Bergman, assieme a Ryan O’Neal), torna in patria dove si muove tra la commedia “Domani si balla” nel 1982, di Maurizio Nichetti e la pellicola drammatica “Il buon soldato” nel 1983, di Franco Brusati.

Dopo aver reso esemplarmente una figura di magistrato in “Segreti segreti” (1985) di Giuseppe Bertolucci, la Melato inizia a alleggerire gli impegni sui set cinematografici, dando preferenza al teatro.

Mariangela Melato è senza dubbio l’attrice più versatile e piena di talento del cinema italiano.

A suo agio in qualunque situazione scenica è dotata d’una straordinaria tecnica sottolineata da una straordinaria spontaneità.

La sua carriera e la sua indole rimangono comunque indissolubilmente legati al mondo del teatro.

Qui affrontò personaggi di grande impegno nelle tragedie Medea (1986) e Fedra (1987) di Euripide e nelle commedie Il caso di Alessandro e Maria (1982) di Gaber e Luporini, Vestire gli ignudi di Pirandello (1990) e La bisbetica domata di Shakespeare (1992).
Biografia Mariangela Melato
Negli anni novanta e Duemila lavorò per la televisione (Scandalo, 1990, Una vita in gioco, 1991, Due volte vent’anni, 1995, L'avvocato delle donne, 1997; Rebecca, la prima moglie, 2008; Filumena Marturano, 2010) ed è proseguito il suo impegno teatrale, spesso in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova (Il lutto si addice ad Elettra, 1996; La dame de Chez Maxim, 1998; Fedra, 1999; Un amore nello specchio e Madre Coraggio, 2002; La Centaura, 2004; Chi ha paura di Virginia Woolf?, 2005; Il dolore, 2010); mentre per il cinema recitò in La fine è nota (1993) di Cristina Comencini, Panni sporchi di Mario Monicelli, Un uomo perbene di Maurizio Zaccaro (1999) e Vieni via con me (2005) di Carlo Ventura e partecipò al documentario su Alda Merini, Una donna sul palcoscenico (2009) di Cosimo Damiano Damato, presentato alle Giornate degli Autori della 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, recitando alcune poesie inedite della grande poetessa milanese.

Compagna per molti anni dello showman Renzo Arbore, malata da tempo di tumore al pancreas, è deceduta l'11 gennaio 2013 in una clinica romana all'età di 71 anni.

I funerali sono stati celebrati il giorno seguente nella Basilica di Santa Maria in Montesanto, detta anche Chiesa degli artisti, a Roma.

A ricordarla, sul sagrato della chiesa, per volere della stessa Melato, Emma Bonino, con la quale l'attrice si era più volte apertamente schierata.

L'urna con le ceneri di Mariangela Melato è stata sepolta nel giardino della casa romana della sorella Anna

film di Mariangela Melato



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici

 


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it