logo windoweb


Biografia Monica Vitti

Biografia Monica Vitti

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb


Monica Vitti è nata a Roma, 3 novembre 1931.

l suo vero nome è Maria Luisa Ceciarelli.
Monica Vitti
L'esordio nel cinema avviene nel 1958 in un film di Mario Amendola al fianco dell'allora più nota Sandra Mondaini in "Le dritte" (un'apparizione in "Adriana Lecouvreur" di Salvini era avvenuta nel 1955).

Al grande cinema la Vitti arrivanel 1960 con l'ermetica tetralogia di Michelangelo Antonioni: "L'avventura" (1960), "La notte" (1961), "L'eclisse" (1962), "Deserto Rosso" (1964)ed arriva proprio con "L'avventura" il primo riconoscimento: una nomination come migliore attrice straniera al British Academy Awards nel 1961.

L'esperienza con Michelangelo Antonioni la rende famosa e grazie anche agli studi fatti cresce immensamente di profilo artistico diventando presto una delle più apprezzate attrici italiane.

La Vitti si era diplomata nel 1953 all'Accademia di Arte Drammatica e le sue prime apparizioni nel mondo dello spettacolo avvengono in teatro dove con la compagnia di Sergio Tofano aveva interpretato "Il cane bassotto del signor Bonaventura".

Dal cinema impegnato passa alla commedia e, da attrice completa, si scopre interprete capace di calarsi anche in ruoli comici, come avviene in "Ti ho sposata per allegria" del 1967 di Luciano Salce, nella "Ragazza con la pistola" (1968) di Mario Monicelli (per questo film la Vitti vince il Premio San Sebastian come migliore attrice protagonista nel 1968), "Il dramma della gelosia" (1970) di Ettore Scola accanto ad uno straordinario Marcello Mastroianni.
Monica Vitti
Diretta un po' da tutti i grandi maestri del cinema nel 1974 viene scelta da Luis Bunuel ad interpretare la signora Foucauld in "Il fantasma della libertà".

Moltissimi gli altri film che la vedono protagonista, oltre cinquanta, fra i quali ricordiamo "Camera d'albergo" dove la Vitti lavora al fianco del mostro del cinema Vittorio Gassman, "Polvere di stelle" con un indimenticabile Alberto Sordi.

Nel 1956 Monica Vitti partecipa allo sceneggiato tv diretto da Anton Giulio Majano "L'Alfiere", poi il suo esordio nel leggero televisivo con Calindri partecipando a " Il Signore delle ventuno" (1962) per la regia di Enzo Trapani, ospite fissa a"Canzonissima" con Vittorio Gassman nel 1972.

Nel 1985 Monica Vitti è ideatrice, oltre che conduttrice, di una serie di appuntamenti sul cinema "Passione Mia".

Autrice di due soggetti cinematografici "Flirt" e "Francesca è mia", ha al suo attivo anche una regia nel 1989, "Scandalo segreto" con Elliot Gould e lei stessa come protagonisti.

Nel 1995 le viene assegnato il Leone d'Oro al Festival del Cinema di Venezia.

In tempi più recenti ha lavorato, divertente come sempre, con Diego Abatantuono e Ugo Tognazzi in "Scusa se è poco"

Monica Vitti
Il 15 giugno del 2000 prende parte ai festeggiamenti per gli ottant'anni di Alberto Sordi, mentre il 24 giugno, assieme ad altri colleghi, festeggia la sceneggiatrice Suso Cecchi d'Amico per la consegna dei Globi d'Oro a Cinecittà.

A dicembre del 2000 nella Basilica di San Pietro in Vaticano, celebra il Giubileo, assieme a molti personaggi del mondo dello spettacolo. Nell'aprile 2001 viene ricevuta al Quirinale assieme ai premiati del David di Donatello. Sempre nello stesso mese, partecipa alla convention dell'Ulivo insieme al marito Roberto Russo.

Già allontanatasi dalle scene da diverso tempo e prima di ritirarsi definitivamente a vita privata, a causa delle sue condizioni di salute, si mostra al pubblico per l'ultima volta nel marzo del 2002, alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris.

Nello stesso periodo rilascia anche l'ultima intervista. Verrà immortalata dai fotografi per le ultime volte, dapprima in giro per le vie di Roma e poi a Sabaudia, in compagnia del marito.

È notizia del 6 novembre 2003, il ricovero in ospedale per una frattura del femore.

Il 13 febbraio 2011 in occasione della manifestazione Se non ora, quando? l'attrice Angela Finocchiaro ha voluto omaggiare la Vitti citandone in apertura del suo discorso una dichiarazione rilasciata in una vecchia intervista: "Le donne mi hanno sempre sorpreso.

Le donne sono forti ed hanno la speranza nel cuore e nell’avvenire”. Molti giornali hanno erroneamente riportato che la dichiarazione sia partita da Monica stessa specificamente per la manifestazione.

Alla sesta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, nell'ottobre dello stesso anno, le viene dedicata una mostra in occasione della quale vengono proiettati Dramma della gelosia - Tutti i particolari in cronaca e Scandalo segreto.

Risale alla stessa giornata la presentazione del volume ideato e realizzato da Cinecittà Luce, La dolce Vitti. Il 3 novembre del 2011 Monica compie ottant'anni, nel silenzio di una lunga malattia degenerativa.

film di Monica Vitti



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici

 


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it