logo windoweb


Biografia Robert De Niro

Biografia Robert De Niro

Torna alla Home Page enciclopedica di Windoweb


Robert De Niro, uno dei più affermati attori americani è nato a New York il 17 agosto 1943 nel Bronxun quartiere dal quale è difficile emergere in modo particolare per un italo-americano.

I suoi genitori, pittori, si separano poco dopo la sua nascita e Robert, un bambino chiuso e solitario frequenta la Public School rivelandosi più maturo e determinato dei coetanei.
Biografia Robert De Niro
A dieci anni, partecipando ad una recita scolastica incomincia ad immaginare di diventare attore.

Robert De Niro che era un ragazzo di corporatura magra, timido e di un pallore tale da fargli guadagnare il soprannome di "Bobby milk", si rivelò presto non adatto alla scuola superiore che abbandonò nel 1960 per frequentare il Dramatic Workshop.

Robert voleva iscriversi alla scuola di recitazione di Stella Adler, una delle più importanti di New York, ma poichè per esservi ammessi era necessario essere diplomati, decise di andare ad una scuola serale per conseguire il titolo di studio e continuare a frequentare il corso di recitazione durante il giorno.

Deciso e caparbio nella determinazione di diventare un bravo attore De Niro si dedicò totalmente alla preparazione artistica, frequentando anche numerosi workshops dell'Actors Studio di Lee Strasberg e recitando nel teatro Off Broadway, dove debutta con L'Orso di Cechov.

Nel 1965, a 22 anni De Niro appare per la prima volta sugli schermi cinematografici nel film "Tre camere a Manhattan" di Marcel Carnè, nel quale l'attore si vede appena di sfuggita,ma negli anni seguenti con il regista Brian De Palma gira "A Wedding Party", "Ciao America!" e "Hi Mom".

Nel 1974 la gavetta è finita per Robert De Niro che, diretto da Francis Ford Coppola, si impone all'attenzione di Hollywood con "Il Padrino parte II" ed interpretando in modo impeccabile una serie di personaggi indimenticabili in "Taxi Driver" nel 1976, ne "Il cacciatore" diretto da Michael Cimino, in "C'era una volta in America" di Sergio Leone e nel film cult "Toro Scatenato", con il quale nel 1980 vince l'Oscar.
Robert De Niro
Le caratterizzazioni di De Niro conquistano il pubblico e assicurano ai film da lui interpretati, il successo, così le scritture non mancano: nel 1984, appare timido e impacciato a fianco diMeryl Streep, nella commedia romantica "Innamorarsi" e tre anni dopo, è l'inquietante Luis Cipher in "Angel Heart-Ascensore per l'Inferno", con un drammatico Mickey Rourke.

Nel 1987 gira anche "Gli Intoccabili", con un cast d'eccezione: dove spiccano Kevin Costner e Sean Connery.

Nel 1988, dopo dodici anni di matrimonio, divorzia dalla prima moglie Diahnne Abbott, complicandosi la vita con una lunga serie di relazioni.

che lo rendono padre parecchie volte.

Nel 1989 fonda la casa di produzione cinematografica TriBeCa e la serie di successi cinematografici continua: dalla commedia romantica "Lettere d'amore" con Jane Fonda , a "Quei bravi ragazzi", a "Risvegli", a "Cape Fear-Il promontorio della Paura".

Nel 1995 recita a fianco di Al Pacino in "Heat-La sfida" e nel thriller "Sleepers", con Dustin Hoffman, dove nasce la stella Kevin Spacey, che vince l'Oscar e "Casinò" con la bellissima Sharon Stone.

Dopo l'insuccesso di The Fan - Il mito, al fianco di Wesley Snipes, con incassi sconfortanti, nel 1995 vanno ricordati soprattutto due tra le migliori interpretazioni della sua carriera: il giocatore professionista Sam "Asso" Rothstein in Casinò (ottava collaborazione con Scorsese), e soprattutto il criminale protagonista in Heat - La sfida, del regista Michael Mann.

In questo film divide la scena con un'altra star del cinema, Al Pacino; infatti la compresenza dei due è il motivo principale del successo del film (De Niro e Pacino avevano già recitato insieme in Il padrino - Parte II, ma non avevano mai girato una scena insieme).
Biografia Robert De Niro
Nel 1997 recita in Cop Land con Sylvester Stallone e Harvey Keitel, e soprattutto recita in Jackie Brown di Quentin Tarantino.

L'anno dopo è protagonista di Ronin, accanto a Jean Reno, dove interpreta un agente della C.I.A., mentre recita in coppia con Dustin Hoffman nella commedia Sesso & potere. Nel 1999 recita in Terapia e pallottole dove torna a interpretare un gangster, stavolta però in versione comica.

Negli anni duemila De Niro recita in molte più commedie del solito. Uno dei suoi più celebri ruoli comici è quello dell'ex-agente della C.I.A. e patriarca di una simpatica famiglia Jack Byrnes, nella trilogia iniziata con Ti presento i miei insieme a Ben Stiller.

Successivamente torna a interpretare ruoli seri nei film 15 minuti - Follia omicida a New York insieme a Edward Burns, e The Score dove recita con Edward Norton, e soprattutto nell'unica pellicola al fianco di Marlon Brando. Nel film è un ladro professionista.

Nel 2004 particolare interesse ha suscitato il film Il ponte di San Luis Rey, dove De Niro ha recitato con F. Murray Abrahm, Geraldine Chaplin e Harvey Keitel, poiché è ricordato come il più grande flop della storia del cinema (ha incassato solo $ 49.981[7]). Nello stesso anno appare anche nel documentario Fahrenheit 9/11.

Recita anche in un horror con Godsend - Il male è rinato, ma che tuttavia riscuote poca fortuna. Torna poi a interpretare ruoli comici in film come Un boss sotto stress, e nel sequel di Ti presento i miei, Mi presenti i tuoi? dove, fra l'altro, recita nuovamente con Dustin Hoffman e anche con Barbara Streisand.

Nel 2006 torna dietro la macchina per la seconda volta, dopo Bronx, dirigendo e interpretando il film The Good Sheperd - L'ombra del potere con Matt Damon e Angelina Jolie, anch'esso rivelatosi un successo.
Biografia Robert De Niro
Nel 2008 torna per la terza volta, dopo Il padrino - Parte II e Heat - La sfida, a lavorare con Al Pacino nel film poliziesco Sfida senza regole. Il film tuttavia non ottiene il successo di quelli precedenti, e anche la critica lo accoglie tiepidamente.

Negli anni duemiladieci recita nel film Machete al fianco di un ricco cast di attori Danny Trejo, Don Johnson, Jessica Alba, Steven Seagal. Nello stesso anno ha interpretato per la terza volta il personaggio di Jack Byrnes in Vi presento i nostri, ma stavolta la pellicola ottiene minor successo.

Nel 2011 torna, dopo 27 anni, a interpretare un film in Italia recitando in Manuale d'amore 3 di Giovanni Veronesi dove recita completamente in italiano, e condivide la scena con Carlo Verdone e Monica Bellucci. Sempre nello stesso anno recita a fianco di Jason Statham e Clive Owen in Killer Elite.

Nel 2012 è il produttore della nuova serie NYC 22, della quale ne è stata prodotta una sola stagione. Nello stesso anno, a distanza di 21 anni dalla sua ultima nomination agli Oscar, viene candidato come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione ne Il lato positivo - Silver Linings Playbook.

Nel 2013 recita in Cose nostre - Malavita accanto a Michelle Pfeiffer e Tommy Lee Jones.

In questo nuovo decennio l'attore ha dichiarato di voler alternare d'ora in poi film comici a film più seri, diversamente da quanto ha fatto negli anni precedenti. Nel 2012 è protagonista dello sfortunato horror Red Lights, mentre nel 2014 torna sul grande schermo con il film Il grande match, diretto da Peter Segal.

Nella pellicola interpreta il ruolo di Billy “The Kid” McDonnen, un ex pugile che dovrà sfidarsi con il rivale di sempre, interpretato da Sylvester Stallone, in un ultimo epico scontro.

film di Robert De Niro



Argomenti Correlati
ATTORI BELLI E FAMOSI ITALIANI
Attori Italiani
Attori Stranieri
Attori Stranieri

Spettacolo indice
calendari animali
Indice Calendari
foto Attori Famosi
Foto Attori
Foto Attrici
Foto Attrici

 


 


 

Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it