Biografia Valentino Rossi


logo windoweb


Biografia Valentino Rossi

"The Doctor"

OFFERTE AMAZON

Motociclismo Sport vari Sport indice









Valentino Rossi il piccolo prodigio
Valentino Rossi è stato il primo Italiano a vincere il Mondiale in tre diverse categorie.

Il leggendario Giacomo Agostiniad esempio, vinse sì ben quindici Mondiali nella sua carriera, ma tutti nelle classi 250 e 500.

Valentino, invece, è il terzo pilota nella storia del Mondiale a trionfare in tre classi diverse.

Prima di lui, Phil Read (125, 250 e 500) e Mike "the bike" Hailwood (250, 350 e 500); nomi leggendari della storia del motocliclismo.

Valentino Rossi nasce a Urbino il 16 febbraio 1979 daStefania Palma e Graziano Rossi che ha corso nel motomondiale negli anni '70 si classificò terzo al campionato mondiale 250 nel 1979 su una Morbidelli.

Cresciuto a Tavullia, inizia a prendere confidenza con i motori fin dalla più tenera età, mostrando subito il suo talento.

Il piccolo Valentino ha iniziato a seguire le gare del campionato del mondo ancora prima di camminare e di stare in equilibrio su due ruote. Le sue prime esperienze agonistiche sono a quattro ruote: il 25 aprile 1990 il giovanissimo Rossi vince la sua prima gara di go-kart.

I costi per intraprendere uno sport del genere erano però troppo elevati e così, di comune accordo con il padre, decide di passare alle minimoto.

Rossi il giovane pilota di Tavullia comincia a vincere le gare e campionati a ripetizione, e nel 1993, sulla pista di Magione, debutta in sella a una moto vera, una Cagiva 125.

A soli 11 anni ha debuttato nel campionato Italiano "Sport production" nella categoria 125.

Valentino diventa poi campione Italiano della "Sport Production" nel 1994.

Nel 1995 si è classificato primo in sella alla Cagiva e si piazza terzo nel campionato europeo della stessa categoria.

Nel 1994, dopo un anno, si è classificato primo in sella alla Cagiva, così come nel 1997, a diciotto anni, è diventato campione mondiale classe 125 con l'Aprilia. Nel 1999 ha vinto il motomondiale classe 250 ed ora domina incontrastato la classe maggiore delle motogp.

Valentino Rossi sulla Cagiva Valentino Rossi travestito da robin-hood
Valentino Rossi in tricolore
Valentino Rossi con la fantomatica fidanzata
Valentino Rossi e il suo angelo custode
Valentino Rossi sponsorizzato "Polleria Osvaldo" Il 1996 è l'anno dell'esordio mondiale, assieme alla Scuderia AGV Aprilia.

Finisce la sua prima stagione al nono rango dopo aver conquistato una prima vittoria (GP Repubblica Ceca a Brno), preceduta dalla prima pole position.

Nel 1997 sempre nella 125, Rossi ottiene il suo primo titolo mondiale, segnato da undici vittorie, correndo con l'Aprilia.

Sempre quell'annoesplode definitivamente il fenomeno Valentino sul piano mediatico, grazie senz'altro ai suoi successi ma anche alla capacità innata di saper conquistare il pubblico, ad esempio con i suoi incredibili modi di festeggiare ogni successo dove si trasforma in Robin Hood, Superman, o gladiatore.
L'anno seguente, il 1998, Rossi passa alla classe 250 e conclude la stagione al secondo posto, sempre su Aprilia.

Nel 1999 il pilota Aprilia diventa il più giovane campione del mondo della quarto di litro a soli vent’anni, il suo nome è già tra quelli più grandi della storia del Motomondiale.

Il 2000 è l'anno del passaggio alla classe regina, la classe 500, e del cambio di moto.

Valentino firma un contratto con la Honda.

Anche nella 500 il primo anno è di studio concludendo al 2° posto, ma nel 2001, ultima stagione prima della sostituzione di questa classe con la MotoGP, arriva il terzo titolo iridato.

Sempre nel 2001, si cimenta nella prova più importante del Mondiale Endurance per le case giapponesi: la 8 ore di Suzuka, imponendosi assieme all'allora compagno di marca (e ufficiale Superbike Honda) Colin Edwards.

Valentino Rossi numero 1 honda
Valentino Rossi il funambolo
Valentino Rossi su Yamaha Movistar Nel 2002 le moto 1000 quattro tempi fanno la loro apparizione.

Rossii gestisce perfettamente questa transizione e stradomina la disciplina.

Per due stagioni, porta la sua RC211V al successo, difendendo con grinta i colori della squadra Repsol Honda.

Nella stagione 2004 passa alla Yamaha; inizialmente la mossa solleva qualche perplessità perché la nuova marca è giudicata tecnicamente inferiore alla Honda.

Valentino raccoglie comunque la sfida e porta nel nuovo team alcuni elementi chiave della sua vecchia squadra, come per esempio l'esperto capotecnico australiano e suo grande amico Jeremy Burgess.

Il risultato è una moto nettamente migliorata, anche se ancora inferiore alla Honda, che Valentino riesce però a portare alla vittoria nel motomondiale 2004, a dodici anni di distanza dall'ultimo titolo di un pilota Yamaha, l'americano Wayne Rainey.
La stagione 2005 vede Rossi andare ancora contro tutti i pronostici, favorevoli alla Honda, dominando l'inizio della stagione.

Si laurea campione del mondo con quattro gare di anticipo a Sepang, Malesia, il 25 settembre; è la numero 78 e incorona Rossi per la settima volta campionedel mondo.

Il 2 agosto firma un rinnovo annuale con la Yamaha anche per la stagione 2006, rifiutando una lauta offerta della Ducati.

La stagione 2005-2006 si conclude - per la prima volta da quando esistono le MotoGP - con Valentino al secondo posto.

Sarà l'americano Nicky Hayden a laurearsi campione del mondo all'ultima gara.

Nel 2007 si classifica al terzo posto finale, dietro al nuovo campione del mondo della Ducati, Stoner, e al pilota della Honda Pedrosa.

Valentino vince quattro gran premi: Jerez, Mugello, Assen e Estoril che dedica all'amico Colin McRae, scomparso il giorno precedente; secondo a Losail, Shanghai, Montmeló.

Nelle qualifiche dell'ultimo GP a Valencia cade e si procura un trauma multiplo alla mano destra.

Durante questo fine settimana comunica ufficialmente il suo passaggio alle gomme giapponesi Bridgestone, dopo anni con le Michelin.
Valentino Rossi su Yamaha Camel
Nel 2008 Rossi riconquista la prima posizione in classifica mondiale con tre vittorie consecutive nei gran premi di Cina, Francia ed ITAlia.

Nel Gran Premio di Francia, a Le Mans, raggiunge le 90 vittorie in carriera, al pari di Angel Nieto.

Dal Gran Premio degli USA di Laguna Seca, Rossi conquista una serie di vittorie, a Brno, Misano Adriatico, Indianapolis e Motegi.

Ad Indianapolis Rossi conquista la vittoria che gli consente di superare, con 69 vittorie tra 500 e MotoGP, il record assoluto detenuto in precedenza da Giacomo Agostini.

A Motegi Rossi, con tre gare di anticipo rispetto alla fine del campionato, torna a laurearsi campione del mondo, arrivando a 8 titoli iridati: 1 in 125, 1 in 250 e 6 tra 500 e MotoGP.

Un'ulteriore vittoria a Sepang.

Rilevanti il record di punti (373) in una singola stagione , e 7 ulteriori piazzamenti sul podio: i secondi posti in Spagna, Catalogna, Gran Bretagna, Germania e Australia, e i terzi posti in Portogallo e a Valencia; ottiene anche due pole positions (Mugello e Indianapolis).
Il 2009 inizia con due secondi posti, in Qatar (dietro a Stoner) e in Giappone (alle spalle di Lorenzo), e la vittoria a Jerez.

A le Mans, Rossi giunge sedicesimo al traguardo, fuori dalla zona punti; ritorna sul podio, con un terzo posto, al Mugello e ottiene la vittoria in Catalogna, combattuta con Lorenzo.

Il 27 giugno 2009, al del Gran Premio d'Olanda ad Assen, Rossi ottiene la sua centesima vittoria in carriera.

A Laguna Seca Valentino ottiene il secondo posto alle spalle di Pedrosa e davanti a Lorenzo e Stoner, e in Germania vince in gara dopo un duello con Lorenzo.

Nel Gran Premio di Gran Bretagna, conclude la gara al quinto posto, dopo una caduta mentre si trovava in testa.

In Repubblica Ceca conquista pole e vittoria.

Ad Indianapolis cade, mentre Lorenzo conquista la vittoria mentre al Gran Premio di San Marino, Rossi ottiene pole e vittoria.
Nel Gran Premio del Portogallo ottiene il quarto posto, alle spalle di Lorenzo, Stoner e Pedrosa.

A Phillip Island Rossi arriva secondo, dietro a Stoner, mentre Lorenzo è vittima di una caduta nelle prime fasi della gara; gara condizionata per Rossi da un lutto familiare dato dal suicidio del secondo marito di sua madre.

Valentino Rossi si laurea per la nona volta campione del mondo nel Gran Premio della Malesia, pur concludendo al terzo posto.

La stagione 2010 inizia con la vittoria di Valentino in Qatar, davanti a Lorenzo e Dovizioso.

In Spagna si classifica terzo, mentre in Francia arriva secondo dopo essere partito dalla pole position.

Durante le prove al Mugello, Valentino cade a causa di un high side, riportando la frattura scomposta ed esposta di tibia e perone, infortunio per il quale subisce un intervento chirurgico presso il CTO di Firenze.
Rossi è riuscito a tornare in sella a una moto, sebbene ancora claudicante e costretto all'utilizzo delle stampelle, a poco più di un mese dall'infortunio.

Il ritorno alle competizioni di Valentino Rossi avviene al Gran Premio di Germania, al Sachsenring.

L'infortunio non gli ha consentito di prender parte a quattro Gran Premi, vinti da Pedrosa e Lorenzo.

Durante l'assenza è stato sostituito dal collaudatore giapponese Wataru Yoshikawa.

In Germania Rossi ottiene un quarto posto, dopo un'accesa lotta con Stoner, e nel Gran Premio degli Stati Uniti, riesce a salire sul gradino più basso del podio.
Al termine della pausa estiva, Rossi ottiene il quinto posto nel Gran Premio della Repubblica Ceca ed il quarto ad Indianapolis.

A Misano conquista il terzo posto, al termine di una gara funestata dall'annuncio della morte del giapponese Shoya Tomizawa in un incidente nella gara di Moto 2 prima della MotoGP.

Nel nuovo Gran Premio d'Aragona arriva sesto.

A Motegi, Rossi, dopo un duello serrato con Lorenzo, riesce a salire sul gradino più basso del podio, e la settimana successiva, in Malesia, torna a vincere, precedendo sul traguardo Dovizioso e Lorenzo che si laurea matematicamente campione del mondo.

Terzo in Australia mentre in Portogallo occupa la piazza d'onore.

Nel dopogara della Repubblica Ceca 2010 è stato dato l'annuncio ufficiale del passaggio di Valentino Rossi dalla Yamaha alla Ducati per le stagioni 2011 e 2012.

Dopo l'incolore biennio in Ducati, per la stagione 2013 Rossi decide di tornare in Yamaha, dove va nuovamente a far coppia con lo spagnolo Lorenzo, campione in carica.



ti consiglia:

Sito ufficiale
Clicca qui per vedere tutti i titoli di libri e DVD su motoLibri acquistabili su moto

CLICCA QUI ... PER CONSULTARE LA MAPPA SATELLITARE DEL GLOBO DI GOOGLE
Clicca qui per vedere tutte le Foto Sport gratis per sfondi desktop di windoweb

Libri sul motociclismo

Clicca qui per vedere tutti i titoli di libri e DVD sul motociclismoLibri acquistabili sul motociclismo

Libri DVD e giochi riguardanti il Motociclismo vedi anche l'indice delle moto

Quarantasei. DVD. Con libro
Manara Milo; Rossi Valentino, Bloom
€ 22,90
Valentino Rossi. Febbre a 46 Valentino Rossi. Febbre a 46
Turco Michel; Di Meo Dino, Sperling & Kupfer
€ 20,00
Valentino Rossi. Ediz. inglese e spagnola
Lazzari Mirko, Gribaudo
€ 9,99
Valentino Rossi. Ediz. inglese e spagnola
Lazzari Mirko, Gribaudo
€ 9,99
B46K B46K
Manara Milo; Rossi Valentino, Bloom
€ 25,00
Tutto Vale. Il mito, le sfide, le moto Tutto Vale. Il mito, le sfide, le moto
Falsaperla Filippo, Rizzoli
€ 30,00
Libro Valentino Rossi show (8). Collezio Libro Valentino Rossi show (8). Collezione completa
RCS Quotidiani - Allegato Gazzetta dello Sport
€ 39,99
Pianeta Vale Pianeta Vale
Bortolotti Alberto, Giunti Editore
€ 4,90
Pensa se non ci avessi provato. L'autobi Pensa se non ci avessi provato. L'autobiografia
Rossi Valentino, Mondadori
€ 8,40
Pensa se non ci avessi provato. L'autobi Pensa se non ci avessi provato. L'autobiografia
Rossi Valentino, Mondadori
€ 15,00
Quarantasei Quarantasei
Manara Milo; Rossi Valentino, Bloom
€ 20,00
Elogio di Valentino Elogio di Valentino
Carratelli Domenico, Pironti
€ 3,90
Vale va veloce. Vita di un campione Vale va veloce. V ITA di un campione
Monina Michele, Tropea
€ 10,00
Valentino. Il romanzo di un re Valentino. Il romanzo di un re
Rizzica Lucio, Libri di Sport
€ 14,90
Valentino Rossi. Le pillole del dottore Valentino Rossi. Le pillole del dottore
De Ponti Roberto; Pasini Alessandro, Aliberti
€ 14,00
Valentino Rossi Story: genio e sreg DVD Valentino Rossi Story: genio e sregolatezza
Cinehollywood,2000
€ 14,90
Segnala un sito redazione@windoweb.it
© 1999-2014
Tutti i diritti riservati
Invia le tue foto o i documenti che vuoi pubblicare