logo windoweb


Cronologia regno d'Italia 1879 - 1899

Cronologia regno d'Italia 1879 - 1899

Torna alla Home Page enciclopedica

Cronologia Regno d'Italia dal 1879 al 1899

1880 Viene abolita, soprattutto per ragioni sociali, la tassa sul macinato, anche se il conseguente aumento delle imposte di consumo non comporterÓ un reale vantaggio per le classi pi¨ povere. 1890 Il 1░ gennaio entra in vigore il nuovo codice penale, ideato dal ministro di Grazia e Giustizia Giuseppe Zanardelli e approvato dal Parlamento nel novembre dell'anno precedente.

Tra le novitÓ pi¨ importanti del nuovo codice, il principio della libertÓ di sciopero e della difesa della libertÓ di lavoro per i non scioperanti, e soprattutto l'abolizione della pena di morte (provvedimento preso dall'Italia per prima fra tutti i Paesi civili).
1881 In maggio si dimette Cairoti e Depretis assume nuovamente la guida del governo. 1891 In gennaio la Camera costringe Crispi alle dimissioni.

Il nuovo capo del governo marchese Di Rudiný, avvia una politica di riavvicinamento alla Francia.

Il 6 maggio viene anticipatamente rinnovato il trattato della Triplice Alleanza.

Il 15 maggio nell'enciclica Rerum novarum la Chiesa ribadisce l'inconciliabilitÓ delle proprie posizioni con quelle del socialismo, riguardo alla questione sociale.

In agosto, a Genova, nasce, su iniziativa di Filippo Turati, il Partito dei Lavoratori Italiani (giÓ operante comunque sin dagli inizi degli anni Ottanta) che dall'anno successivo, con il congresso di Reggio Emilia, assumerÓ il nome di Partito Socialista Italiano.
1882 In gennaio viene realizzata la riforma elettorale (abbassamento dei limiti di etÓ, da 25 a 21 anni e di censo), fermo restando l'obbligo della licenza elementare; gli elettori passano da 600.000 a quasi due milioni (con esclusione delle donne e di gran parte del proletariato).

Il 20 maggio si arriva alla firma della "Triplice Alleanza" fra Italia, Austria e Germania: il patto, che consente all'Italia di uscire dall'isolamento diplomatico ed economico in cui era venuta a trovarsi, non incontra comunque i favori dell'opinione pubblica e in particolare degli ambienti nazionalisti e irredentisti.

In giugno muore a Caprera Giuseppe Garibaldi.

In dicembre viene impiccato dagli austriaci l'irredentista trentino Guglielmo Oberdan, che aveva progettato un attentato contro l'imperatore Francesco Giuseppe.

Nello stesso mese il governo acquista dalla societÓ Rubuttino il territorio della baia di Assab, ponendo le premesse per l'espansione coloniale in Eritrea.

Nasce a Milano il Partito Operaio Italiano; embrione del futuro Partito Socialista.
1892 In maggio Giovanni Giolitti assume la presidenza del consiglio dei ministri.
1883 Il Parlamento approva, su iniziativa della Sinistra, l'istituzione di una Cassa nazionale per aiutare i lavoratori che avessero subito incidenti sul lavoro. 1893 Il 9 febbraio il negus d'Etiopia Menelýk denuncia il trattato di Uccialli e la pretesa italiana di stabilire un protettorato sull'Etiopia.

Coinvolto nello scandalo della Banca Romana, in novembre Giolitti si dimette; Ŕ sostituito alla guida del governo da Crispi, che intraprende una energica opera di repressione nei confronti delle rivendicazioni popolari, in particolare in Sicilia contro il movimento dei "Fasci dei lavoratori" (di indirizzo socialista) e in Lunigiana (Toscana) contro gli operai delle cave di marmo, proclamando in entrambe le Regioni lo stato d'assedio e ricorrendo ai tribunali militari.

Il 10 agosto il ministro delle Finanze Sidney Sonnino firma il decreto di istituzione della Banca d'Italia.
1884 In novembre l'Italia partecipa con le altre potenze europee e gli Stati Uniti alla conferenza di Berlino (conclusasi nel febbraio 1885) che stabilirÓ la spartizione del continente africano secondo il principio delle sfere di influenza.

La societÓ "Terni" costruisce la prima grande acciaieria italiana.
1894 L'azione repressiva del governo Crispi colpisce il Partito Socialista Italiano, che viene soppresso l'11 luglio insieme alle associazioni e alle Camere del lavoro a esso legate.
1885 Il 6 febbraio alcuni reparti militari italiani occupano il porto di Massaua, spingendosi poi nell'interno verso l'Abissinia, contrastati duramente dalle popolazioni locali.

Viene fondata a Putignano (Bari) la casa editrice Laterza.
1895 Scoppia la guerra italo-abissina.

Il 7 dicembre le truppe italiane vengono sconfitte all'Amba Alagi, e successivamente a MakallŔ, da quelle del negus Menelýk.
1886 Il Parlamento approva una serie di leggi a protezione del lavoro delle donne e dei fanciulli nelle industrie.

Il governo denuncia il trattato commerciale italo-francese, dando inizio alla guerra doganale che comporterÓ gravi perdite per l'economia agricola meridionale.
1896 Il 1░ marzo le truppe italiane, comandate dal generale Oreste Baratieri, vengono sterminate dagli abissini ad Adua.

Adistanza di pochi giorni, il 5, Crispi rassegna le dimissioni e viene sostituito alla guida del governo da Di Rudiný.

Con la pace di Addis Abeba del 26 ottobre

L'Italia rinuncia al protettorato dell'Etiopia e ottiene il possesso dell'Eritrea.
1887 Il 25 gennaio, a Dogali, un piccolo contingente militare italiano, comandato dal colonnello Tommaso De Cristoforis, viene attaccato e massacrato dalle truppe etiopiche del ras Al¨la, luogotenente dell'imperatore Giovanni Cassa.

Il 12 febbraio viene firmato un accordo anglo-italiano per preservare lo status quo nel Mediterraneo (vi aderiranno in marzo l'Austria e in maggio la Spagna).

Il 20 febbraio viene rinnovato il trattato della Triplice Alleanza.

In luglio muore Depretis e gli succede alla guida del governo il ministro degli Interni Francesco Crispi.
1897 Guglielmo Marconi ottiene la prima trasmissione di segnali a distanza senza fili.
1888 Il 29 ottobre il governo italiano, insieme a quelli delle maggiori potenze europee, sottoscrive la Convenzione di Costantinopoli, secondo cui il canale di Suez deve restare aperto alle navi di tutti gli Stati, in tempo di pace e di guerra.

Le elezioni municipali fanno registrare, soprattutto in Emilia-Romagna e in Toscana, forti successi dei socialisti.
1898 In primavera, in varie zone d'Italia (Romagna. Puglia. Marche. Toscana) scoppiano disordini provocati soprattutto dall'aumento del prezzo del pane.

A Milano l'esercito, agli ordini del generale Fiorenzo Bava Beccaris, fa fuoco sui dimostranti, uccidendone un centinaio.

Vengono fra gli altri arrestati gli esponenti socialisti Filippo Turati, Andrea Costa e Anna Kuliscioff.

In seguito alle dimissioni di Di Rudiný (18 giugno), il generale Luigi Pelloux assume la guida del governo.

Il 26 novembre un trattato commerciale italo-francese pone fine alla guerra doganale tra i due Paesi.
1889 Il 2 maggio viene stipulato il trattato di Uccialli fra l'Italia e il negus d'Etiopia Menelýk, con il riconoscimento del protettorato italiano su tutta l'Etiopia.

Quasi contemporaneamente viene acquistato dal sultano di Zanzibar il Benadir e creato il primo nucleo della Somalia italiana, con il riconoscimento del protettorato dell'Italia sulla costa somala.

Si manifesta una forte tensione tra governo e Vaticano a causa della politica anticlericale di Crispi.
1899 Il generale Pelloux propone al Parlamento l'adozione di "leggi eccezionali" tendenti a limitare la libertÓ di stampa, di associazione e di riunione riconosciute dallo Statuto Albertino, provocando una dura opposizione da parte delle forze liberali e socialiste.

Giovanni Agnelli fonda a Torino la FIAT
Libri sulla Storia D'Italia




Argomenti Correlati

Foto Gratis Vari Temi per Sfondi

Indice Cultura
Storia prima guerra mondiale
Indice Prima Guerra Mondiale
Seconda guerra mondiale Cronistoria
Indice Seconda Guerra Mondiale
Cronistoria guerra in Vietnam
Guerra in Vietnam
Cronologia guerre USA
Guerre USA
Gli Anni '50 in Italia 1951 - 1960
Italia 1951 - 1960
Gli Anni '60 in Italia 1960 - 1969
Italia 1960 - 1969
Il dopoguerra Italiano 1946 - 1950
dopoguerra Italiano 1946 - 1950
Cronologia regno d'Italia 1861 - 1879
Regno d'Italia 1861 - 1879
Cronologia regno d'Italia 1879 - 1899
Regno d'Italia 1879 - 1899
Cronologia regno d'Italia 1900 - 1914
Regno d'Italia 1900 - 1914
Cronologia regno d'Italia 1915 - 1919
Regno d'Italia 1915 - 1919
Cronologia regno d'Italia 1920 - 1929
Regno d'Italia 1920 - 1929
Cronologia regno d'Italia 1930 - 1939
Regno d'Italia 1930 - 1939
Cronologia regno d'Italia 1940 - 1945
Regno d'Italia 1940 - 1945
Cronologia risorgimento 1845 - 1860
Risorgimento 1845 - 1860
 



Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito ę 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it