logo windoweb


Cronologia risorgimento 1845 - 1860

Cronologia risorgimento 1845 - 1860

Torna alla Home Page enciclopedica

Cronologia Risorgimento dal 1845 al 1860

1848 Il 12 gennaio scoppia un moto insurrezionale a Palermo; l' 11 febbraio il re delle Due Sicilie Ferdinando II cede alle pressioni degli insorti e concede la Costituzione.

Il 17 febbraio anche il gran duca di Toscana Leopoldo concede una Costituzione.

Il 14 marzo il re di Sardegna Carlo Alberto promulga lo Statuto Albertino, che formerà la base della futura Costituzione del Regno d'Italia.

Il 23 marzo, dopo le insurrezioni di Venezia e Milano, re Carlo Alberto dichiara guerra all'Austria: è l'inizio della prima guerra di indipendenza.

Dopo la vittoria di Goito in maggio, l'esercito piemontese viene sconfitto in luglio a Custoza: il 9 agosto si arriva all'armistizio di Salasco.

Il 24 novembre, dopo l'uccisione del ministro pontificio Pellegrino Rossi, papaPio IX fugge a Gaeta.
1855 Il 26 gennaio il Piemonte stipula un accordo militare con Francia e Inghilterra.

Un corpo di spedizione piemontese, al comando del generale Alfonso La Marmora partecipa da aprile a settembre alle operazioni militari in Crimea al fianco di inglesi, francesi e turchi contro la Russia, distinguendosi durante la battaglia del fiume Cernaia del 16 agosto.
1849 L'esercito piemontese viene sconfitto il 23 marzo a Novara da quello austriaco: Carlo Alberto abdica in favore del figlio Vittorio Emanuele II e si reca in volontario esilio a Oporto, in Portogallo.

Il 7 maggio Massimo D'Azeglio viene nominato capo del governo piemontese; il 3 luglio cade, in seguito all'intervento francese, la Repubblica romana sorta il 9 febbraio e retta da un triumvirato (Giuseppe Mazzini, Carlo Armellini e Aurelio Saffi;); un mese dopo cade anche la Repubblica di San Marco a Venezia.

Il 9 agosto Piemonte e Austria firmano la pace di Milano la cui approvazione sarà ostacolata dal Parlamento di Torino, sciolto da Vittorio Emanuele il 20 novembre.
1856 Durante il congresso della pace, aperto il 25 febbraio a Parigi, Cavour (appoggiato diplomaticamente da Francia e Inghilterra) accusa l'Austria di essere la principale responsabile dei sommovimenti nella penisola italiana.
1850 Tra marzo e aprile il Parlamento piemontese approva le leggi Siccardi (dal nome del ministro della Giustizia), destinate a sopprimere i privilegi sino ad allora goduti dalla Chiesa nel Regno di Sardegna.

Il 12 aprile papa Pio IX ritoma a Roma sotto la protezione delle truppe francesi.

In novembre entra a far parte del gabinetto D'Azeglio il conte Camillo Benso di Cavour come ministro dell'Agricoltura, del Commercio estero e della Marina.
1857 Fallisce in giugno la spedizione di Carlo Pisacane nel Regno delle Due Sicilie.

Nasce in agosto la "Società nazionale" (con il motto "Italia e Vittorio Emanuele") con la partecipazione di molti elementi repubblicani, come Giuseppe Garibaldi.
1851 In Piemonte Cavour assume il dicastero delle Finanze e conclude una serie di trattati commerciali con Francia e Inghilterra; viene inoltre approvata una riforma delle tariffe doganali, che sono abbassate o, per alcuni prodotti, eliminate.

Nel Lombardo-Veneto la polizia austriaca attua una dura repressione contro gli esponenti liberati.
1858 Il 14 gennaio un repubblicano italiano, Felice Orsini, attenta alla vita dell' imperatore francese Napoleone III.

Il 20 luglio Cavour e Napoleone III si incontrano nella cittadina termale di Plombières e gettano le basi per un'alleanza militare contro l'Austria; il trattalo ufficiale sarà firmato il 10 dicembre.
1852 Il 4 novembre dopo le dimissioni del gabinetto D'Azeglio, Cavour viene chiamato a guidare il nuovo governo piemontese; rimarrà in carica (salvo una breve interruzione) per un decennio circa, a capo di una maggioranza nata dall'alleanza fra il Centro-Destra e il Centro-Sinistra ("connubio"). 1859 Tra la fine di aprile e l'inizio di maggio comincia la seconda guerra di indipendenza.

Le truppe franco-piemontesi sconfiggono quelle austriache in vari scontri (a Montebello. Magenta,
Solferino e San Martino), mentre in alcune zone dell'Italia centrale (Toscana. Parma, Modena, Bologna e Ferrara) vengono cacciati granduchi, duchi e legati pontifici e si formano governi provvisori.

L'8 luglio, a Villafranca (nei pressi di Verona).

Napoleone III firma un armistizio con l'Austria; per protesta, due giorni dopo Cavour si dimette e viene sostituito alla guida del governo da La Marmora.
1853 In Piemonte il governo Cavour di cui è entrato a far parte, come ministro di Grazia e Giustizia, anche il leader del Centro-Sinistra Urbano Rattazzi, attua una serie di riforme nel campo finanziario, sulla legislazione di banche, società cooperative e di credito agrario, promuovendo lo sviluppo industriale e la costruzione di ferrovie. 1860 In gennaio Vittorio Emanuele i richiama Cavour alla guida del governo.

Il 12 marzo si svolgono in Emilia e in Toscana plebisciti che sanzionano (quasi all'unanimità) l'annessione di quei territori al Regno di Sardegna.

Il 24 marzo, con il trattato di Torino, Nizza e la Savoia passano alla Francia, nel rispetto degli accordi di Plombières.

Nella notte fra il 5 e il 6 maggio Garibaldi salpa da Quarto (nei pressi di Genova) con poco più di mille volontari diretto verso la Sicilia.

L' 11 sbarca a Marsala, sconfigge le truppe borboniche a Calatafimi, Palerino e Milazzo.

Passa poi in Calabria ed entra a Napoli il 7 settembre.

In Sicilia si forma un governo provvisorio guidato da Francesco Crispi.

Il 1° ottobre l'esercito borbonico viene definitivamente sconfitto dai garibaldini sul fiume Volturno.

Il 26 ottobre Vittorio Emanuele II e Garibaldi si incontrano nei pressi di Teano.

I risultati dei plebisciti tenutisi in novembre nel Regno delle Due Sicilie, nelle Marche e in Umbria sono favorevoli all'annessione di quei territori al Regno di Sardegna.
1854 Il 26 marzo viene assassinato il duca di Parma Carlo III di Borbone, cui succede il figlio minorenne Roberto; sotto la reggenza della madre Maria Luisa. Libri sulla Storia D'Italia




Argomenti Correlati

Foto Gratis Vari Temi per Sfondi

Indice Cultura
Storia prima guerra mondiale
Indice Prima Guerra Mondiale
Seconda guerra mondiale Cronistoria
Indice Seconda Guerra Mondiale
Cronistoria guerra in Vietnam
Guerra in Vietnam
Cronologia guerre USA
Guerre USA
Gli Anni '50 in Italia 1951 - 1960
Italia 1951 - 1960
Gli Anni '60 in Italia 1960 - 1969
Italia 1960 - 1969
Il dopoguerra Italiano 1946 - 1950
dopoguerra Italiano 1946 - 1950
Cronologia regno d'Italia 1861 - 1879
Regno d'Italia 1861 - 1879
Cronologia regno d'Italia 1879 - 1899
Regno d'Italia 1879 - 1899
Cronologia regno d'Italia 1900 - 1914
Regno d'Italia 1900 - 1914
Cronologia regno d'Italia 1915 - 1919
Regno d'Italia 1915 - 1919
Cronologia regno d'Italia 1920 - 1929
Regno d'Italia 1920 - 1929
Cronologia regno d'Italia 1930 - 1939
Regno d'Italia 1930 - 1939
Cronologia regno d'Italia 1940 - 1945
Regno d'Italia 1940 - 1945
Cronologia risorgimento 1845 - 1860
Risorgimento 1845 - 1860
Cronologia storia d'Italia
Cronologia storia d'Italia



Aree tematiche di Windoweb
Segnala un sito © 1999-2014 Tutti i diritti riservati invia le tue foto : foto@windoweb.it
contattaci :redazione@windoweb.it